Fare un bagno e prendere il sole è possibile anche in zone distanti dal mare o nei paesi più freddi. Ecco 7 tra le più celebri spiagge artificiali nel mondo.

in foto: San Alfonso del Mar (Foto Wikimedia Commons)

Nella località costiera di Algarrobo, in Cile, si trova la piscina più grande del mondo secondo il Guinness dei Primati. Navigabile in barca, la laguna artificiale colpisce per le sue impressionanti dimensioni: un'estensione pari a 8 ettari (80 mila metri quadrati), 1 km di lunghezza, una profondità che in alcuni punti può raggiungere i 35 metri. La piscina circonda la baia dell'enorme resort San Alfonso del Mar.

A Singapore si trova Palawan Beach, una meravigliosa spiaggia artificiale con tanto di ponte sospeso. La zona di Sentosa è ricca di alberghi e attrazioni per tutta la famiglia come gli Universal Studios di Singapore. La Street Beach a Brisbane in Australia è l'unica spiaggia australiana all'interno di una città. La sabbia è chiara e pulita, l'acqua cristallina: perfetta per un bagno di relax.

Riuscita a immaginare un'isola tropicale in Germania? Questa fantasia bizzarra è una realtà concreta a Tropical Islands. Il luogo si trova a Krausnick, a 60 km da Berlino. Un multimilionario di origine malesiana ha trasformato una vecchia base per dirigibili sovietici nella prima foresta tropicale nel cuore dell'Europa. Aperta 24 ore su 24, Tropical Islands ha una temperatura media di 26 °C e un'umidità costante del 64%. Lussureggianti palme, cascate, sabbia bianca, architetture ispirate ai templi orientali completano il quadro. Il tetto aperto lascia entrare i raggi solari all'interno per una tintarella naturale, mentre i più romantici possono assistere all'alba e al tramonto in riva al mare ricreati appositamente.

Le Maldive sono una tradizionale destinazione per chi cerca un'evasione a tutto relax sulle sue spiagge da sogno. Eppure la capitale Malé non è bagnata dal mare. Per ovviare a questo disagio, le autorità hanno realizzato una spiaggia artificiale che come un polo magnetico ha attirato turismo ed eventi nella città. Anche nella fredda Islanda si può ricreare un ambiente balneare su misura. Nella Nauthólsvík Thermal Beach, appena fuori Reykjavik, si trovano calde piscine di acqua marina scaldate con quella geotermale. Infine non si può non menzionare la spiaggia di Odaiba in Giappone, dominata dall'imponente Rainbow Bridge. Costruita nel 1850 a scopo difensivo, oggi questa isola artificiale è un popolare centro turistico che attira migliaia di persone. Tra le attrazioni, la riproduzione della Statua della Libertà e perfino quella (a grandezza naturale) di Gundam RX-78, il robottone della celebre serie animata!