In India si affronta un dibattito parlamentare per l’approvazione di una legge che garantisca una quota del 33% dei seggi alle donne: un grosso passo per l’evoluzione civile del paese nella parità dei sessi. Marcato ancora di più dalla decisione della compagnia aerea Air India di inaugurare quattro collegamenti gestiti da equipaggio totalmente femminile: dalle hostess al pilota.

Air India è la compagnia di bandiera indiana: dalla sua fusione con Indian Airlines, annunciata nel 2007, è l’unico vettore a controllo statale, facente parte della National Aviation Company of India Limited (Nacil). Sue basi principali sono l’Aeroporto Internazionale Indira Gandhi a Delhi e il Chhatrapati Shivaji di Mumbai. Proprio da Mumbai verso New York parte uno dei quattro collegamenti diretto da sole donne.

Sunita Narula è la comandante del volo: “È motivo di grande orgoglio che la Compagnia dell'aviazione nazionale abbia scelto me e le mie colleghe per formare l'equipaggio di questo storico volo” dice “L'iniziativa permetterà di far avanzare molto il diritto delle donne in questo Paese di avere una giusta quota di potere”. Ad affiancare Narula ai comandi del volo ci saranno la copilota Rashmi Miranda e i due primi ufficiali capitani Swati Rawal e Beha Kulkarni.

Giuseppe D’Angelo