13:08

Arrivare in Croazia con voli low cost, traghetti, treni e auto

Arrivare in Croazia, oggi, è molto più semplice: non solo possiamo raggiungere la Dalmazia e il Quarnaro con il traghetto, ma possiamo anche arrivarvi attraverso i nuovi voli low cost. Mentre rete autostradale e rete ferroviaria continuano a crescere ancora...

Arrivare in Croazia con voli low cost, traghetti, treni e auto.

Paradosso moderno: le terre lontane sono più vicine, mentre quelle vicine sembrano, in relazione, più lontane. Si tratta di un assurdo che, almeno fino a poco tempo fa, poteva valere anche per i trasporti Italia-Croazia. Se infatti i voli low cost ci portano a Londra in un paio di ore senza spendere troppo, per arrivare sull’altra sponda dell’Adriatico (per suggerimenti più dettagliati per la vostra vacanza vi rimandiamo comunque alla nostra GUIDA DELLA CROAZIA) ci voleva esattamente lo stesso tempo che impiegavamo per arrivare… in Jugoslavia. A parte i costosissimi voli di linea, infatti, non avevamo altra alternativa che il traghetto o, nel caso in cui si partisse dal nord Italia, l’auto o i treni.

Da un po’ di tempo, tuttavia, atterrano in Croazia anche i voli low cost, anche se quelli che decollano direttamente dall’Italia sono ancora troppo pochi. Ovviamente la partenza in aereo garantisce tempi di trasporto molto brevi e certamente anche un risparmio considerevole di tempo. Se non volete/potete viaggiare via aerea e preferite invece l’alternativa marittima, preparatevi ad un lungo viaggio. Se tra l’altro volete viaggiare comodi e dormire in cabina, la differenza di costo rispetto al volo low cost potrebbe essere considerevole. Ma ci sono anche i vantaggi: a parte la bellezza di un viaggio in mare, sul traghetto è possibile caricare – senza costi eccessivi – la propria vettura. Si tratta di una possibilità non da poco, dal momento che visitare la Croazia in auto (o in moto, ovviamente) è la soluzione ideale per un paese che offre tanto, senza però poter concentrare in un solo luogo bellezze ed attrazioni sufficienti a vacanze sedentarie di lungo periodo.

Sommario
Voli low cost per la Croazia
Traghetti e aliscafi: da dove partono?
Viaggiare in auto
Treni e Inter Rail

Voli low cost per la Croazia

La EasyjetGermanwingsVueling ed Iberia sono le compagnie low cost, tra quelle note, che partono direttamente dall’Italia. La Ryanair, infatti, ha le proprie basi in Croazia, ma le partenze sono in Germania o in Inghilterra. Lo stesso si può dire per TuiFly, che può costituire sempre una discreta alternativa per raggiungere la Croazia facendo scalo in Germania. Con l’ausilio delle quattro compagnie low cost, con volo diretto potrete giungere a Pola, Spalato, Zara, Ragusa (Dubrovnik) e Zagabria. Concentriamoci per il momento sui due vettori che partono direttamente dall’Italia:

  • L’Easyjet effettua voli da Milano Malpensa e Roma Fiumicino in direzione di Ragusa (Dubrovnik);
  • La Germanwings arriva a Zagabria, Zara (Zadar), Spalato (Split) e Pola partendo da Bologna (verso tutte le 4 città croate), Verona (verso Zagabria, Spalato e Pola), Roma Fiumicino (verso Zara) e Milano Malpensa (verso Zagabria).
  • Con Vueling ed Iberia è possibile arrivare in Croazia a Spalato, Zagabria e Zara partendo da Roma.
  • Poi, ovviamente, ci sono le compagnie di bandiera che applicano prezzi ben noti, offrendo servizi migliori ed un numero di tratte maggiori. La compagnia croata è la Croatian Airlines.

Traghetti e aliscafi

I traghetti per la Croazia, a differenze degli aerei localizzati nel centro e nel nord del paese, partono dall’Italia lasciando le coste da tutta la penisola. E’ possibile partire, infatti, da Bari, così come da Pescara, Ancona e Venezia. Vediamo nel dettaglio:

  • da Bari a Dubrovinik con la Jadrolinija;
  • da Pescara a Split (passando per Hvar) e Stari Grad con la Snav;
  • da Ancona a Bar (con la Montenegro Lines), Durres (con l’Adria Ferries), Hvar (con la Blue Line), Igoumenitsa (con ANEK Lines, Minoan Lines e Superfast), Patras (con ANEK Lines, Minoan Lines e Superfast), Spalato (con Snav, Jadrolinija e Blue Line), Stari Grad (con Jadrolinija), Vis (con Blue Line) e Zara (con Jadrolinija);
  • da Pesaro a Zara e Lussino (Losinj);
  • da Rimini a Lussino (Losinj);
  • da Cesenatico a Zara, Lussino e Rovigno;
  • da Ravenna a Rovigno e Porec;
  • da Venezia a Alexandria (con Visemar Line), Corfu (con ANEK Lines e Minoan Lines), Igoumenitsa (ANEK Lines e Minoan Lines), Lussino (con Venezia Lines), Patras (con ANEK Lines e Minoan Lines), Pirano, Pola, Porec, Rabac e Rovigno (con Venezia Lines) e Tartous (con Visemar Line).

Per quanto riguarda gli spostamenti interni, dalla costa croate e alle isole del Quarnaro, sono disponibili frequenti traghetti e aliscafi da tutte le grandi città e da molte località minori di rilievo esclusivamente turistico. I prezzi dei biglietti variano in base alle aziende che forniscono il servizio. Se intendete caricare la vostra bicicletta sul traghetto, basta aggiungere una piccola addizionale al vostro biglietto; mentre dovrete spendere una somma considerevole se vorrete caricare l’auto. Uno sforzo economico che potrebbe comunque rendere la vostra vacanza in Croazia molto più varia e dinamica.

Arrivare in Croazia in auto

Se volete utilizzare un mezzo privato, sappiate che potrete fare affidamento su quella che, probabilmente, è la migliore rete stradale dell’Europa balcanica. Non si tratta di una rete autostradale particolarmente fitta, ma è sufficiente a reggere anche l’urto delle vacanze estive. Il governo croato ha investito molto in questo campo e ha effettivamente ottenuto ottimi risultati, ferma restando che manca ancora l’ultima tratta che unisce Spalato a Ragusa. Dall’Italia potete arrivare qui caricando l’auto su un traghetto o, ovviamente, attraversando il confine sloveno. Per conoscere i dettagli riguardanti limiti di velocità, documenti da portare con sé, distanze e itinerari suggeriti, vi invitiamo a leggere il nostro “Croazia in auto“.

Treni

Andare in Croazia o muoversi per il paese con il treno non è l’esperienza più comoda di questa terra, ma – e questo già è un dato importante – è possibile. Anche in questo caso, così come nel precedente, possiamo arrivare fino a Spalato, mentre per raggiungere Dubrovnik dovremo affidarci sopratutto ai bus. Va detto, tra l’altro, che i treni croati in genere impiegano un tempo maggiore rispetto agli autobus, ma sono ovviamente molto più comodi. Per il momento esiste un solo treno veloce, quello da Zagabria a Spalato. Sulla stressa tratta, tra l’altro, è previsto anche l’unico treno provvisto di cuccette per comodi viaggi notturni.

A parte il caso specifico di Ragusa, va detto che in generale le città litoranee sono legate alla rete ferroviaria solo in parte. Ovviamente quelle maggiori, come Pola, Zara, Sibenico e Spalato, hanno le loro stazioni ferroviarie, ma se intendete trascorrere le vostre vacanza al mare in altre località, dovrete necessariamente chiedere ausilio ai pullman.

Per quanto riguarda le tipologie, potete scegliere tra il treno passeggeri e quello espresso. Il primo ricopre tratte locali, costa di meno, non prevede prenotazione e, in genere, comprende solo convogli di seconda classe. Il treno espresso, invece, serve tratte più lunghe, ha la prima classe (con prenotazione) e ha ovviamente un costo maggiore. Per conoscere i prezzi dei biglietti e le tratte attive potete consultare il sito ufficiale delle Ferrovie croate.

Inter Rail. La buona notizia per i turisti intenzionati a vacanze via treno è che l’Inter rail vi darà la possibilità di viaggiare gratuitamente sui treni della classe a cui darà accesso il vostro “abbonamento”. Allo stato attuale una tessera Inter rail di 8 giorni in Croazia ha un costo di:

  • 79-123 euro (2° e 1° classe) per bambini con età fino agli 11 anni,
  • 102-246 euro per i ragazzi fino a 25 anni (compresi),
  • 157-246 euro per gli adulti con età a partire dai 26 anni.

Bisogna tenere presente che questi prezzi garantiscono il trasporto solo in Croazia e non il viaggio necessario ad arrivarvi. Se dunque intendete arrivare nel paese via mare, sarà sufficiente lo schema di cui sopra; se viceversa vi giungerete dall’Italia via treno, calcolate il prezzo del biglietto dalla vostra stazione di partenza e quello per la tratta slovena. In ogni caso, vi consigliamo di fare riferimento al sito ufficiale di Inter Rail sia per aggiornamenti sui prezzi, sia per conoscere le modalità di acquisto dell’abbonamento.

[Articolo aggiornato il 1/7/2014]

Approfondimenti: interrail, Vacanze in Croazia

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE