Nel 2013 è finita l'epoca spartana di Ryanair. Se l'anno prima la compagnia irlandese concedeva il trasporto di un solo bagaglio a mano, nel successivo nuove regole hanno introdotto il secondo collo gratuito. Una decisione non da poco, dato che per molti lettori Ryanair è sinonimo di zero comfort e (in compenso) prezzi imbattibili. La recente politica sulle valigie è parte di un pacchetto di innovazioni che ha voluto rendere più "simpatico" il vettore dell'arpa. La concorrenza, specie con easyJet (rispetto alla quale abbiamo visto le differenze sul bagaglio a mano), si è dunque estesa dal "pricing" al "branding".

Sommario:

Dimensione e peso
Se è troppo grande
Come preparare il bagaglio

Dimensione e peso dei bagagli.

Numero bagagli a mano: 2
Dimensioni max: 55 x 40 x 20 cm e 35 x 20 x 20 cm
Peso max: 10 e 5 kg

in foto: Bagagli a mano (e non) verso il check in di Ryanair (Foto A.–C. Poujoulat/AFP/Getty Images).

Ogni passeggero può portare a bordo dei velivoli Ryanair due bagagli a mano, purché rispettino i limiti di spazio e peso. Il bagaglio più grande può misurare fino a 55 x 40 x 20 cm, il più piccolo 35 x 20 x 20 cm, con un peso massimo, rispettivamente, di 10 e 5 chilogrammi. Questo vuol dire che, ad esempio, si potrebbe salire a bordo con un piccolo trolley e, in aggiunta, con un altro collo tra borsette, zaini, sacchi, pc e buste. Un trolley di 35 x 20 x 20 cm non ci sembra esista, anche perché nelle dimensioni massime sono sempre comprese ruote e maniglia, e le misure ridotte del collo impongono di non sprecare spazio.

Lo spazio nelle cappelliere potrebbe esaurirsi, per cui, come accade per la maggior parte delle compagnie aeree, è possibile che il bagaglio a mano venga trasferito nella stiva gratuitamente, sempre dopo che il passeggero lo ha svuotato degli oggetti che ritiene utile portare con sé (e che può portare con sé, come cellulari, lettori multimediali, portafogli, occhiali, libro). Il viaggiatore che acquista l'imbarco prioritario in genere si assicura il posto nelle cappelliere, che in totale, precisa la compagnia irlandese, equivale a 90 bagagli grandi, ossia a circa la metà dei passeggeri che il Boeing 737-800, in dotazione alla flotta Ryanair, può ospitare. Va però precisato che molti passeggeri viaggiano con un solo zaino che possono porre sotto al sedile.

I bambini dai due anni – pagando la stessa tariffa degli adulti – hanno diritto a due bagagli a mano, non i neonati (dagli 8 ai 23 mesi) che invece viaggiano in braccio ai genitori. Non va considerato bagaglio a mano il passeggino, che viene trasportato gratuitamente dalla compagnia irlandese e che può aiutare il genitore fino alle scale dell'aeromobile. Qui il personale lo prenderà in gestione e lo restituirà all'arrivo. È bagaglio a mano la tipica borsa fasciatoio, che di solito è possibile conteggiare come collo minore (35 x 20 x 20 cm). Il trasporto di neonati e bambini rappresenta un'eccezione alle regole generali di Ryanair per quanto attiene agli oggetti che è possibile portare a bordo.

Cosa succede se il bagaglio è troppo grande o pesante.

Ryanair non ammette errori e infatti se non vengono rispettati i limiti di peso e di dimensione, il collo diventa un bagaglio da stiva "normale" (ossia entro i 15 kg) dal costo maggiorato di 50 € (o sterline), poiché non è stato segnalato nel check in online ma al gate di imbarco. Il costo del bagaglio da stiva in genere varia in base alla tratta (ossia distanza chilometrica tra andata e arrivo e tasse locali) e al peso del collo (normale: 15 kg, grande 20 kg), ma – per intendersi – un volo Roma-Londra prevede rispettivamente i costi di 15,5 e 25,5 euro. Insomma, meglio non sbagliare e pesare bene il proprio bagaglio prima di arrivare al gate, magari usando una bilancia pesa valigie portatile, di quelle che si allacciano alla valigia.

Se il bagaglio è troppo grande, subisce la stessa sorte di quello troppo pesante, ossia deve essere imbarcato in stiva con franchigia di 50 euro. Le misure possono essere facilmente verificate con i tester diffusi in aeroporto, di solito nei pressi del check in della compagnia o procedendo verso l'imbarco, nei quali inserire la propria valigia: se entra, bene; viceversa va pagata come collo da porre in stiva. Di certo sconsigliamo di fare come il protagonista del video in apertura!

Come preparare il bagaglio a mano: cosa non portare.

A parte i consigli mostrati nel video in apertura per far entrare tutto nella borsa, facciamo attenzione a quello che non possiamo far salire a bordo. Le regole internazionali sono piuttosto stringenti ed interessano tutti i vettori. Parliamo prima di tutto dei liquidi, che a bordo possono essere trasportati soltanto a determinate condizioni. Possono essere trasportati a bordo i liquidi contenuti in bottiglie di 100 ml, a loro volta contenute in un sacchetto di plastica trasparente di dimensioni non superiori a 20 x 20 cm. Attenzione: vanno considerati "liquidi" anche i prodotti cremosi. Va da sé che la maggior parte dei trucchi e, in generale, dei cosmetici (quindi anche, ad esempio, dentifricio e schiuma da barba) deve poter essere inserita nel sacchetto trasparente. Questo, infine, deve poter entrare nel bagaglio a mano, ma in ogni caso deve essere mostrato ai controlli. Ovviamente non ci sono problemi di sorta per i piccoli elettrodomestici come l'asciugacapelli o la piastra. A proposito di asciugare ciò che è bagna: se privo di punta di metallo, è possibile portare con sé un ombrello, che non verrà valutato come bagaglio a mano a parte.

I medicinali liquidi possono essere portati a bordo, ma solo se strettamente necessario. Va detto che comunque non è necessario esibire prescrizioni mediche. Chi viaggia con un neonato può portare fuori dal sacchetto di plastica e oltre il limite di 100 ml latte – liquido o in polvere -, acqua sterilizzata e alimenti per l'infanzia, purché siano mostrati ai controlli per favorirne l'ispezione.

È gratis il trasporto delle attrezzature per la mobilità (es. sedia a rotelle), purché non si tratti di segway, non superi il peso di 32 kg e sia pari o inferiore a 81 x 119 x 119 cm.