Barbados è l'isola più a est delle piccole Antille. Sono oltre mezzo milione i turisti che ogni anno approdano in questo paradiso e ne rimangono affascinati. Insenature nascoste e spiagge bianche lambite da onde maestose, parchi naturali e città ricche di cultura: ci sono tutti gli ingredienti per lasciarsi incantare.

in foto: Spiaggia di Barbados – Foto publicdomainpictures.net

Anni di influenza coloniale britannica hanno attribuito a Barbados il titolo di "Piccola Inghilterra". Gli abitanti, i Bajan, hanno assimilato gli usi e costumi inglesi pur mantenendo la propria unicità. È il caso del cricket, il popolare gioco inglese che qui assume regole completamente diverse. Tuttavia qui non è raro trovare ritratti della regina Elisabetta, corse di cavalli il sabato o sconfinati campi da golf. Scopriamo le meraviglie dell'isola caraibica.

Luoghi di interesse a Barbados.

Barbados è famosa per le sue bellissime spiagge. Moltissimi paradisi da sogno si trovano nella costa occidentale come Paynes Bay, ideale per chi ama nuotare e fare snorkeling. Tra le più belle spiagge di sabbia bianca c'è Accra Beach ad Hastings, nella costa sud. Molto bella anche Sandy Beach a Worthing, mentre a St Laurence's Gap si trova la pittoresca Dover Beach. La cittadina di Oistins ospita la raccolta Miami Beach, praticamente l'antitesi dell'omonima spiaggia californiana. Nelle vicinanze si trova Enterprise Beach, spiaggia pubblica molto estesa.

Crane Beach è un vero capolavoro: un gioiello nascosto tra scogliere impervie, raggiungibile attraverso un sentiero a picco sul mare. La sabbia dorata e le acque limpide contribuiscono ad alimentarne il fascino: c'è chi la definisce la spiaggia più bella di Barbados, e non ha tutti i torti.

Bathsheba, nella costa orientale, è una località perfetta per tranquille passeggiate sul litorale. Qui si può ammirare lo splendido paesaggio tra vegetazione lussureggiante e formazioni rocciose come la Mushroom Rock, un bizzarro scoglio a forma di fungo. I surfisti troveranno il loro paradiso grazie al reef break chiamato Soup Bowl. Si tratta di una delle onde migliori del mondo e ospita i campioni mondiali di surf a novembre. A Bathsheba si trovano anche gli Andromeda Botanical Gardens.

A nord di Holetown si può trovare Mount Standfast, molto apprezzato dagli amanti degli animali per la presenza di tartarughe embricate che vengono a cibarsi di alghe a pochi metri dalla riva. La spiaggia si presta a snorkeling ed immersioni con la possibilità di dare da mangiare alle tartarughe.

Se volete intraprendere escursioni o seguire itinerari, nell'isola vi sono diversi parchi naturali come la Barbados Marine Reserve. Il Farley Hill National Park è un parco di sette ettari ideale per i picnic. Il Barclays Park è l'ideale per i picnic, mentre la Flower Forest of Barbados è un enorme giardino di oltre 20 ettari, un tempo piantagione di canna da zucchero.

La capitale Bridgetown è l'unica vera città dell'isola. Le sue strade baciate dal sole ospitano negozi di rum e numerose chattel houses, tipiche abitazioni in legno. Lungo la riva meridionale del Constitution River è possibile fare una pausa relax in uno dei caffè locali o presso le bancarelle di street food. Nei ristoranti è possibile degustare la specialità locale di Barbados, il pesce volante. Bridgetown vanta anche numerosi monumenti che testimoniano il suo passato coloniale. Tra questi, la St Michael's Cathedral, la National Heroes Square, i Parliament Buildings, la Barbados Synagogue e il Nidhe Israel Museum con reperti storici sulla comunità ebraica di Barbados. Bridgetown e la sua Guarnigione sono state dichiarate Patrimonio dell'Umanità UNESCO. Un'altra cittadina portuale dal passato coloniale è Speighstown. Qui è presente l'Arlington House, un palazzo del XIX secolo che ospita un museo interattivo sulla storia dell'isola. Il programma Open House del Barbados National Trust permette ai visitatori l'accesso nelle più belle case coloniali, ogni mercoledì dalle 14.30 alle 17.30, fino a fine marzo.

Holders Season è l'evento culturale più importante dei Caraibi. Dedicato alla musica e al teatro, si svolge dal 1993 nel mese di marzo. Vale la pena partecipare all'Oistins Fish Fry, una festa settimanale del pesce fritto.

Clima di Barbados.

Quando andare a Barbados? Il periodo migliore è compreso tra il tardo inverno e l'inizio della primavera, con un clima più fresco e secco. Le temperature massime si aggirano intorno al 27 gradi. I mesi ideali sono compresi tra febbraio e maggio, ma attenzione, perché in questo momento dell'anno i prezzi tendono a salire.

Dove dormire a Barbados.

Barbados offre una vasta gamma di strutture per tutte le tasche e le esigenze: dagli hotel all inclusive agli appartamenti sulla spiaggia, dagli alberghi economici ai resort di lusso. Barbados è un'isola ideale anche per i bambini. Diversi resort hanno aree giochi per i più piccoli con servizio di animazione.

Come arrivare a Barbados.

Non esistono voli diretti dall'Italia a Barbados, quindi è necessario fare scalo a Londra e prendere un aereo per Bridgetown. Il Grantley Adams International Airport si trova a 16 km dalla capitale ed è l'aeroporto più grande dei Caraibi orientali. In alternativa si può approdare al terminal delle crociere di Bridgetown. Per spostarsi tra una località all'altra dell'isola, l'opzione migliore è l'autobus; è possibile comunque noleggiare un'auto o una bici. Tra i modi alternativi per esplorare Barbados, si può optare per una romantica crociera o per un'entusiasmante avventura in sottomarino.