Il bunker di Fort Vuren, costruito in Olanda nel 1844, è diventato un bed & breakfast che unisce rigore militare a un alloggio confortevole. Gli interni sono stati riqualificati grazie allo studio architettonico B-ILD di Bruxelles che ha convertito questo monumento storico in una dimora a uso turistico, offrendo a tutti l'esperienza unica di dormire sottoterra.

Chi è dotato di spirito d'avventura apprezzerà sicuramente l'atmosfera di questo b&b sotterraneo, utilizzato dai soldati durante la seconda guerra mondiale. Il Bunker Pavilion, così si chiama la costruzione, faceva parte di una serie di bunker e trincee scavate per difendersi dagli attacchi nemici, e la sua vocazione originaria è evidente fin da subito. Oggi però le spesse mura che riparavano i soldati dai colpi di mortaio servono a difendere gli ospiti dalle condizioni meteo olandesi non sempre clementi. Data l'ambientazione sotterranea si sconsiglia l'accesso ai claustrofobici: le misure della sala principale sono di 3×3 metri e 1,8 di altezza. Tuttavia la struttura è arredata con tutto l'essenziale ed è organizzata secondo criteri di ottimizzazione degli spazi. Lo dimostra l'uso di mobili in legno con duplice funzione e a scomparsa. Così, per fare un esempio, un semplice sgabello può diventare un comodino o un tavolino da caffè.

Ogni camera da letto è munita di ogni comfort: bagno privato, wi fi e riscaldamento. In più nelle stanze c'è una piccola dispensa con mini-frigo e cucina. E se ne avete abbastanza del clima claustrofobico, all'esterno è stata allestita un'area per rilassarsi all'aria aperta, che offre un gradevole panorama sulla campagna circostante. Dormire a Fort Vuren per una notte costa 88 euro in doppia.