in foto: Camogli. Foto di Luca Boldrini

La piccola città di Camogli affaccia sul Golfo del Paradiso, e non poteva essere altrimenti per un posto così affascinate e spettacolare. Ci troviamo in Liguria, in provincia di Genova, e vi stiamo raccontando un paese incantevole caratterizzato da case alte dalle tinte vivaci, immerso in una magnifica cornice naturale. Relax, cultura, mare e buona cucina tutto questo è il borgo di Camogli.

Cosa vedere nel borgo di Camogli
I sentieri e la natura
Cosa vedere nei dintorni di Camogli
Come arrivare a Camogli

Cosa vedere nel borgo di Camogli.

Borgo di Camogli. Foto di Lorena Torres Angeliniin foto: Borgo di Camogli. Foto di Lorena Torres Angelini

Entrando nel centro si rimane da subito colpiti dai colori delle case con le facciate dipinte. Camogli è incastonato fra il mare e la ripida costa, ed offre spettacoli autentici della natura miscelati con tradizione e cultura.

Tra i luoghi da visitare a Camogli ci sono molte chiese, come la Basilica Minore di Santa Maria Assunta, affacciata sul porticciolo. C'è poi il Santuario di Nostra Signora del Boschetto, eretto nel luogo in cui, secondo la tradizione popolare, nel 1500 apparve la Madonna. Da vedere anche la caratteristica chiesa "Millenaria", dedicata al Sacro Cuore di Gesù, risalente al XIII secolo e la Chiesa parrocchiale di San Rocco nella frazione di San Rocco di Camogli con vista panoramica sul Golfo Paradiso.

Meritano una menzione anche i palazzi e le dimore. Primo fra tutti il piccolo Castello della Dragonara, eretto in epoca medioevale a protezione del borgo e dell'intera costa. Nella torre è ospitato l'Acquario Tirrenico in cui si possono ammirare le specie animali e vegetali tipiche del Mar Tirreno in un ambiente fedelmente riprodotto. Infine non può mancare la visita alla caratteristica Batteria di Punta Chiappa, costruita tra gli anni Trenta e Quaranta del ‘900 e utilizzata durante la II guerra mondiale.

Durante il soggiorno a Camogli potrete addentrarvi nella cultura marinara del borgo attraverso il Museo Marinaro che custodisce opere legate al mondo del mare, tra cui quadri e curiose navi in bottiglia. Tra queste ultime c'è una bottiglia in cui sono riprodotte le case di Camogli oltre ai velieri e al porto. C'è anche una zona dedicata ai modellini e alle navi. Qui si può ammirare una parte del siluro tedesco che nella prima guerra mondiale affondò il piroscafo inglese Washington.

I sentieri e la natura.

Punta Chiappa. Foto Silvia Albiniin foto: Punta Chiappa. Foto Silvia Albini

Per gli amanti della natura e del Trekking il borgo di Camogli ha molto da offrire. Si trovano, infatti, molti percorsi panoramici che congiungono Camogli alla frazione di Ruta fino a Punta Chiappa, un caratteristico borgo marinaro, che prende il nome da una roccia a punta protesa sul mare. Proprio su uno di questi sentieri sorge la splendida chiesa romanica del XII secolo di San Nicolò di Capodimonte.

A Camogli c'è anche spazio per le immersioni. Si possono visitare una delle tante grotte, in particolare quella dei Gamberi, a punta Chiappa, il cui nome deriva dalla presenza di moltissimi e piccolissimi gamberi che ne ricoprono completamente le pareti. Nella grotta si possono vedere inoltre piccole aragoste, granchi e coralli.

Cosa vedere nei dintorni di Camogli.

San Fruttuoso. Foto di Stefano Bertolottiin foto: San Fruttuoso. Foto di Stefano Bertolotti

Se si visita Camogli, non si può non vedere la baia di San Fruttuoso, raggiungibile grazie a un sentiero scosceso o in battello. Qui si trova un caratteristico borgo sorto attorno al monumentale complesso dell'abbazia di San Fruttuoso di Capodimonte. Gli amanti delle profondità marine non potranno mancare l'occasione di un'immersione per vedere il celebre Cristo degli abissi, opera di Guido Galletti posta nel 1954 sul fondale della baia di San Fruttuoso.

Come arrivare a Camogli.

Se si viaggia in auto per raggiungere Camogli bisogna seguire l'Autostrada Dei Fiori A12 ed uscire al casello di Recco, per proseguire con la strada statale costiera. Se si vuole godere dei fantastici paesaggi è consigliabile uscire al casello di Rapallo e percorrere la la strada SP1. Camogli è collegata ottimamente anche in treno. Da Milano dista solo due ore e la stazione del borgo si trova in pieno centro.