Paese che esprime la vocazione di quell'Europa che tende sempre a superare i propri confini, al di là – anche – di ogni ragionevole senso del limite: il Portogallo si pone l'Oceano Atlantico e guarda a migliaia di chilometri di distanza il mondo nuovo, mentre alle spalle ha tutta la storia e le tradizioni del Vecchio Continente. Se in passato l'estremità dell'isola iberica non era facilmente raggiungibile con i voli low cost, oggi la situazione sembra essere profondamente cambiata grazie all'espansione di quei vettori pionieri del settore – Ryanair ed Easyjet – e grazie ai nuovi, come Tap Portugal o Vueling.

Ovviamente gli aeroporti che più agevolmente possono essere raggiunti sono quelli di Lisbona e Porto. La Easyjet, infatti, rende raggiungibile Lisbona sia da Roma che da Milano, mentre per Porto si può partire solo da Milano. La Ryanair si butta su un'unica ‘alternativa: Porto ed il

Le scogliere di Sagres

Portogallo possono essere raggiunti solo da Pisa.

Con la Vueling, invece, si deve necessariamente fare scalo in Spagna, a Barcellona, che è raggiungibile, oltre che dagli aeroporti fin qui già incontrati (Milano, Roma e Pisa), anche da Napoli.

Molto varia, infine, la scelta offerta da Tap Portugal, di cui vi invitiamo a consultare partenze e prezzi.

Una volta giunti in Portogallo avrete un ventaglio di alternative sconfinato, come il mare che vi troverete di fronte. A tale proposito potrete godere della gelida acqua atlantica (!), così come dei percorsi culturali di Lisbona e Porto. Ed infine, sarà necessario integrare gli itinerari cittadini a quelli nei centri più piccoli, da Setubal ed Ameira a Coimbra e Faro, da Sintra e Cabo da Roca a Alijò e Sagres e tanto altro ancora.