Spiagge da sogno, vette frastagliate, boschi a perdita d'occhio: la Corsica possiede un immenso patrimonio naturale. Insieme a Sicilia, Sardegna e Cipro è una delle isole maggiori del Mediterraneo. Il clima mite, la diversità dei paesaggi e l'atmosfera rilassata regalano un viaggio intenso e piacevole. Impregnata di storia e cultura italiana benché appartenente alla Francia, è facilmente raggiungibile in aereo o in traghetto dal Belpaese.

in foto: Parco naturale regionale della Corsica – Foto Wikimedia Commons

Grazie ai parchi naturali ricchi di flora e fauna, la terra di Napoleone si presta anche ad avventure on the road e vacanze zaino in spalla. In Corsica si passa dal mare alla montagna quasi senza accorgersene. Meravigliose spiagge dal mare cristallino e vette impervie creano contrasti dal fascino irresistibile: immagini che si imprimono per sempre nella memoria. Ecco cosa rende indimenticabile un viaggio in Corsica.

Cosa vedere in Corsica.

La costa meridionale è puntellata di spiagge tra cui Rondinara, Santa Giulia e Palombaggia. Il capoluogo Ajaccio è una città dall'atmosfera attiva e vivace. I suoi colori e aromi si diffondono nelle viuzze attorno alla casa natale di Napoleone, dove si dice aleggi ancora il suo spirito. Del resto, si dice che Bonaparte riuscisse a sentire il profumo della sua terra durante l'esilio nell'isola d'Elba. La città vecchia è puntellata di mercatini e ristoranti con il meglio della cucina corsa, ma anche palazzi nobiliari ricchi di storia. Merita una visita il museo Fesch, con la più grande raccolta di dipinti italiani in Francia dopo il Louvre: tra gli artisti esposti, Sandro Botticelli, Giovanni Bellini, Perugino e Tiziano. Al largo della costa di Ajaccio si trova l'arcipelago delle isole Sanguinarie, con rocce di porfido dal rosso brunito. Bonifacio è una località raggiungibile in traghetto da Santa Teresa di Gallura. Il suo nome è legato soprattutto alle famose Bocche di Bonifacio, lo stretto che separa la Sardegna dalla Corsica. La località possiede un incantevole centro storico con monumenti quali la Chiesa di Santa Maria Maggiore. Porto Vecchio, infine, è una delle destinazioni più frequentate della Corsica del Sud: merito dei suoi bellissimi paesaggi costieri e della sua vegetazione mediterranea.

Nella regione ovest della Corsica si trovano luoghi davvero pittoreschi. Il golfo di Porto, nel nord della Corsica, offre un fantastico spettacolo naturale: non per niente è Patrimonio Unesco dal 2006. Falesie di granito rosso affondano nel mare dal blu intenso, regalando emozioni a mille. Il villaggio di pescatori di Girolata può essere raggiunto solo a piedi o in barca. Il paesaggio è a dir poco mozzafiato: situato nell'omonima penisola, comprende scogliere ripide e picchi frastagliati sulle onde: un ambiente popolato da numerosi uccelli marini come le aquile pescatrici. Salendo più a nord si trova la riserva naturale di Scandola, l'unica in Europa ad essere sia terrestre che marina. L'area è tra le zone più belle dell'isola ed è compresa nel Parco naturale regionale della Corsica, ideale per le escursioni in mezzo alla natura. La riserva è un vero paradiso per gli escursionisti: comprende infatti il GR20, celebre sentiero che attraversa l'isola da nord-ovest a sud-est. Da queste parti si trovano le Calanche di Piana, formazioni di granito rosso che in seguito all'erosione del vento e degli elementi hanno assunto le forme più spettacolari, mentre in base all'ora del giorno il loro colore varia dal giallo all'ocra fino all'arancione e al rosso fuoco.

Nella regione nord, puntellata di falesie a picco sul mare, si trovano zone turistiche come l'Ile Rousse, il selvaggio Cap Corse e la località di Calvi con la sua cittadella fortificata. A ovest di Calvi si trova la spiaggia di Revellata, composta da sabbia e ghiaia. La spiaggia di Lozari è una delle spiagge più belle della Corsica. Il mare è limpido e trasparente, dall'acqua profonda e solcata dai venti. Essendo poco affollata, è perfetta per gli amanti del relax e dell'avventura, risultando ideale anche per i surfisti. Dalla città portuale di Bastia, in 15 minuti appena, si può accedere alla piccola località di St. Florent per poi approdare al Désert des Agriates, zona naturalistica protetta circondata da spiagge meravigliose come Lotu, Saleccia, Malfalcu e Ostriconi.

Come arrivare in Corsica