20:23

Dall’Asia agli Usa viaggio attraverso le piazze più grandi del mondo

Crocevia di destini umani e teatro dei più grandi avvenimenti della storia, queste vaste aree urbane sono anche il simbolo della città che le ospita, identificandone la bellezza e lo spirito dei loro abitanti.

Dall'Asia agli Usa viaggio attraverso le piazze più grandi del mondo.

Ci si tengono enormi mercati, o si organizzano manifestazioni, ci si va per incontrare degli amici, o semplicemente per godersi un po’ di relax: sono le piazze, questi strani crocevia di ordinaria umanità, che ogni giorno sono calpestate da un traffico di pedoni indaffarati e distratti, troppo presi dalle loro faccende quotidiane per apprezzarne la bellezza. Almeno fino a quando non hanno bisogno di fermarsi, riposare e riflettere: allora questi uomini stanchi posano lo sguardo su palazzi antichi, fontane e statue raffiguranti celebrità storiche e si rendono conto della bellezza della propria città.

Plaza de Catalunya a Barcellona, foto di Frans Schouwenburg

Ma quando ci trasformiamo in turisti tutto cambia: siamo i primi a imbracciare la macchina fotografica per dirigerci nelle altre città del mondo in cerca della piazza più bella, più grande, più significativa. Dalla metropoli statunitense al piccolo borgo italiano, ogni nucleo abitato ne ha una: la piazza è il centro di affari, il luogo di scambio di idee e lo spazio più adatto per esprimere la propria opinione. E sono state per questo teatro di grandi scontri nel corso della storia, spesso con risvolti tragici. Ci sembra doveroso per cui celebrarne il valore con un piccolo excursus fotografico su alcune tra le piazze più grandi e famose del pianeta.

ASIA ORIENTALE

Piazza Tiananmen a Pechino, foto di Nowozin

A Jakarta, capitale dell’Indonesia, si trova la piazza più grande del mondo: la Medan Merdeka, ben un chilometro quadrato. È circondata tutta attorno da importanti edifici governativi come il palazzo del vice-presidente, il municipio, vari ministeri e l’ambasciata degli Stati Uniti. Ma ha spazio anche per una chiesa e una moschea. Al suo centro si erge il Monas, il Monumento Nazionale, una torre di 132 metri che simboleggia la lotta dell’Indonesia per l’indipendenza. Indubbiamente più famosa è piazza Tiananmen a Pechino, la terza più grande del mondo: tra i vari eventi che l’hanno vista protagonista resterà indelebile quello delle proteste del 1989, dove migliaia di persone si sono unite per una manifestazione a favore della democrazia in Cina purtroppo repressa col sangue.

L’India Gate di Nuova Delhi

A Nuova Delhi si erge il Monumento Nazionale dell’India: l’India Gate è un Arco di Trionfo, ispirato a quello di Parigi, che ricorda i morti di varie guerre in cui fu coinvolto il paese, e ospita la tomba del milite ignoto. Il nome indica anche tutta la piazza, la più grande dell’India. A Bangkok si estende la bellissima Sanam Luang, all’ombra del Grande Palazzo Reale e del Wat Phra Kaew, il tempio buddhista più importante di tutta la Thailandia.

AMERICA LATINA

Plaza de la Revolución a La Havana, foto di Jimmy Alvarez

La piazza più grande di tutto il Sud America è la Praça dos Girassóis a Palmas in Brasile, poco più grande la metà di quella di Jakarta. Monterey in Messico, invece, detiene il record per il Centro America con la sua Macroplaza, la cui costruzione risale appena agli anni Ottanta. Il nome più celebre è però Plaza de la Revolución a La Havana, Cuba, dove è edificato il Ministero degli Interni con l’immagine di Che Guevara sulla facciata principale e il suo slogan: “Hasta la Victoria, Siempre”.

Plaza de Mayo a Buenos Aires, foto di verovera78

Sempre in Messico, ma nella capitale, c’è la piazza da tutti conosciuta col nome di Zócalo, il cui nome ufficiale è Plaza de la Constitución: il suo simbolo è l’enorme bandiera messicana alzata a centro piazza. A Buenos Aires, in Argentina, Plaza de Mayo ricorda la rivoluzione del 25 maggio 1810 che portò all’indipendenza del paese.

EUROPA

La Piazza Rossa a Mosca, foto di thisisbossi

Il record del vecchio continente appartiene alla Plac Defilad a Varsavia, Polonia. Seguono immediatamente tre piazze in Russia, una a Samara, una a Mosca, una a San Pietroburgo. Ma il simbolo del paese è riconosciuto nella Piazza Rossa della capitale: dove rossa non indica l’ideologia comunista, né il colore degli edifici che la circondano. In realtà è una traduzione ambigua di una parola russa che significa sia rosso che “bello”, in riferimento in principio alla Cattedrale di San Basilio che domina la piazza, e per estensione a tutta l’area.

Praça do Império a Lisbona, foto di MyfanwyX

Non è Place de la Concorde a Parigi la piazza più grande di tutta la Francia, bensì Place des Quinconces a Bordeaux. E in Italia la pianta ellittica di Prato della Valle, a Padova, sovrasta le piazze simbolo di Milano, Napoli e Roma e supera anche piazza San Pietro in Vaticano. La penisola iberica vede i suoi migliori rappresentanti nella Praça do Império a Lisbona, in Portogallo; e nella Plaça de Catalunya a Barcellona, in Spagna.

MEDIO ORIENTE

Piazza dell’Imam a Ishafan, foto di Javad Saharban

Naqsh-e Jahan, conosciuta come la Piazza dell’Imam, è nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco in Iran: questa bellissima area a Ishafan è composta da prati verdi, un’enorme vasca contornata da fontane, e tutt’attorno un palazzo imperiale, moschee e il Gran Bazaar.

Jamaa el Fna a Marrakesh, foto di Zanthia

In Marocco, la Jamaa el Fna è invece sede di un mercato perenne nel cuore della medina, la città vecchia di Marrakesh: l’Unesco protegge la sua varia umanità tra i Patrimoni Orali e Immateriali per le voci dei mercanti, le performance degli artisti di strada e gli odori che la rendono un posto unico. Mīdān at-Taḥrīr è la piazza centrale del Cairo che nel gennaio 2011 ha visto concentrarsi centinaia di migliaia di protestanti durante i moti di ribellione in Egitto, che hanno portato alla caduta del regime.

STATI UNITI E CANADA

Millennium Park a Chicago, foto di J. Crocker

In questo continente così soggiogato dall’espansione verticale, che vede immensi grattacieli oscurare la luce del sole di stradine e vicoli, non sembra esserci posto per spazi urbani tanto vasti, ma vi sono comunque notevoli esempi. Il Millennium Park a Chicago è la piazza più grande degli Stati Uniti, anche se, come suggerisce il nome è più un grande parco non delimitato. L’architettura è impressionante e non bastano le parole per descrivere questo complesso di edifici, monumenti e opere d’arte. Tutti i record successivi appartengono alla città di Philadelphia, con quattro aree di identiche dimensioni. In Canada i primati spettano tutti a Montreal, dove al primo posto c’è la Place Viger.

[In apertura: la piazza più grande del mondo a Jakarta, foto di Sakurai Midori]

Approfondimenti: unesco

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE