L'aeroporto di Helsinki ha introdotto una rilassante novità per tutti i viaggiatori stremati dai voli e dalle lunghe attese nei terminal. Da oggi all'Helsinki Vantaa Airport si può dormire in una bizzarra capsula di forma ovale. I 19 pod, chiamati GoSleep, sono collocati in due gate all'interno del terminal e offrono la piacevole esperienza di dormire in un bozzolo rigenerante. Si tratta di poltrone ergonomiche dallo schienale reclinabile che possono essere trasformate in letti per i viaggiatori esausti. In più, grazie alla serranda a soffietto, ogni GoSleep permette di rintanarci in un comodo guscio che isola dal caos aeroportuale. Luci e rumori indiscreti possono disturbare anche il più tranquillo dei viaggiatori, ma con GoSleep la siesta è assicurata. In men che non si dica le originali navicelle spaziali ci dirotteranno nel mondo dei sogni. Il disagio è bandito nei GoSleep: avremo a disposizione coperte, cuscino e perfino una connessione Wi-Fi, oltre alle prese per ricaricare gli apparecchi elettronici.

La Finlandia è il primo paese in Europa ad offrire questo tipo di capsule aeroportuali. Certo, ci sono sempre le cabine private per dormire all'aeroporto di Monaco, ma i minuscoli GoSleep pod rappresentano una soluzione totalmente innovativa. Immersi nella quiete di un bozzolo protettivo, si può ottenere il massimo della privacy: la serranda regolabile si può aprire a piacimento, mentre il bagaglio a mano si può riporre in un compartimento sotto il sedile. Una soluzione perfetta se avete voglia di schiacciare un pisolino tra un volo e l'altro. Unica nota dolente, il prezzo: dormire all'aeroporto di Helsinki costa caro. Il costo è di 9 euro all'ora, ma comprende anche coperte e cuscini, oltre alla connessione wi-fi.