Eguisheim è un piccolo e pittoresco borgo di circa 1500 abitanti. Si trova in Alsazia, nel nord-est della Francia al confine con la Germania a pochi chilometri dalla famosa Colmar, che vanta uno dei paesaggi più spettacolari della Francia. Ma anche Eguisheim non scherza: le stradine acciottolate, il castello e le chiesette antiche regalano al borgo un'atmosfera da fiaba. Il suo fascino è tale che nel 2003 è stato inserito tra i Borghi più belli di Francia, riconoscimento più che meritato per una cittadina che spicca per l'accoglienza, i paesaggi da sogno e le attrazioni culturali. Con i suoi 339 ettari di vigneti, è una delle capitali enogastronomiche dell'Alsazia: cucina prelibata e buon vino sono assicurati. Grazie alla varietà di coltivazioni floreali, la primavera a Eguisheim è un tripudio di profumi e colori. Al borgo, infatti, sono stati assegnati diversi premi come "città fiorita".

in foto: Eguisheim – Foto di Tambako The Jaguar

Adagiata su dolci colline a 210 metri di altitudine, Eguisheim regala paesaggi di grande suggestione. Sulla collina di Schlossberg possiamo ammirare le sagome di tre castelli: quelli di Weckmund e Wahlenbourg dell'XII secolo e quello di Dagsbourg del XIII secolo. Nelle vicinanze si trovano altre importanti città europee come Strasburgo, Friburgo e Basilea. Tuttavia, con la sua bellezza fatata, Eguisheim non ha nulla da invidiare a centri più blasonati. Questa cittadella fortificata è racchiusa da stradine concentriche dove fanno capolino le tipiche case a graticcio con i loro balconi fioriti. Le Rue de Remparts sono una serie di viuzze circolari che donano al villaggio l'aspetto di un anello fatato. Infatti a scopo difensivo nel Medioevo venne costruita una cinta murata a doppia parete attorno alla ittà e al castello, le case risultano addossate alle mura creando un effetto pittoresco. Tracce della lunga dominazione tedesca sono evidenti nelle iscrizioni sulle case che indicano le botteghe degli antichi mestieri o rivolgono invocazioni a Dio.

Egiusheim è nota per essere il luogo di nascita di Papa Leone IX, le cui reliquie si trovano nella Chapelle St-Léon. La statua del pontefice troneggia sulla fontana nella Piazza del Castello, fulcro principale della città vecchia. Le fa da sfondo il Castello dei Conti di Eguisheim, risalente all'VIII secolo, dove nacque il papa. La costruzione è accessibile al pubblico soltanto durante una delle visite guidate organizzate dall'Ufficio del Turismo. Le visite sono gratuite tutti i giovedì nel periodo estivo (da giugno a settembre), ma nel resto dell'anno sono prenotabili a pagamento scegliendo tra la lingua francese, inglese e tedesca. La fontana è una delle più grandi dell'Alsazia e può contenere fino a 80.000 litri.

Oltre alla Fontaine St. Léon, nella piazza principale, Eguisheim ospita altre fontane monunentali. Tra queste spicca quella nella Piazza del Mercato, costruita nel 1557 e riconosciuta come Monumento Storico. Meritano anche la Fontaine de la Vierge del 1563, e la Fontaine de la Porte Basse, risalente al XIX secolo. Non mancano edifici dalla forma originale come il "pigeonnier", che un tempo ospitava i piccioni. La chiesa dei Santi Pietro e Paolo, classificata Monumento Storico, si trova all'interno delle mura cittadine. Romanica in origine, ha subito varie modifiche nel 1220 secondo i principi dell'architettura gotica. All'interno del portale si trova una bellissima scultura di legno policromo, la "Vergine che si apre", opera unica nel suo genere in Alsazia.

Il calendario di Eguisheim è disseminato di eventi. L'ultima settimana di agosto si svolge la festa del vino, la celebrazione più antica di tutta l'Alsazia. A settembre al via il festival dei sapori musicali, per un gradevole connubio di musica e vino. Nel mese di dicembre invece le strade si illuminano di magia: è il momento del mercatino natalizio che dona un tocco ancora più fatato all'atmosfera del borgo.