Nessun amante della Francia che si rispetti durante il suo viaggio oltralpe mancherebbe di vedere la Torre Eiffel di Parigi, rinuncerebbe a una visita ai castelli della Loira, o tralascerebbe un itinerario nella verde Borgogna per visitare i centri storici e medievali e gustare il vino. E sicuramente non dimenticherà di godere le su brave vacanze al mare in Costa Azzurra, o di andare a vedere gli effetti delle maree a Mont Saint Michel. Insomma, tutte le maggiori attrazioni di un paese grande e tra i più visitati. E nonostante ciò, ci sono delle tappe che i più ignorano sulle loro mappe. Luoghi di straordinaria bellezza ma poco conosciuti, in una terra che ha tanto da offrire. Lonely Planet, la mitica guida di viaggi, li ha scovati per noi. Cosa vedere in Francia la prossima volta che varchiamo il confine?

Francia, Camargue

Foto di Sonia Marotta

Natura – La regione della Camargue a sud del paese è un paradiso della natura selvaggia come pochi altri: cavalli bianchi al galoppo nelle piane infinite, stormi di fenicotteri rosa nelle zone paludose… Girarla in auto vi farà capire l'enorme distesa delle sue terre, ma il top è una camminata nel parco degli uccelli di  Pont de Gau, dove si possono vedere centinaia di fenicotteri in tutta la loro bellezza. Sempre a sud una visita alla regione del Rossiglione, a confine con la Catalogna in Spagna, è un must: capirete che vi state avvicinando quando le colline assumeranno una tinta rossastra. Sono proprio queste gamme di colori, che vanno dall'arancione al violetto, a rendere speciali queste terre, soprattutto se camminerete sul Sentier des Ocres che va dalla città di Rossiglione. Spostiamoci un po' più a nord-est, nell'Alta Savoia: l'affascinante città di Annecy combina la bellezza acquatica di Venezia con lo charme di un piccolo villaggio francese. Un giro in canoa sul lago omonimo con le montagne sullo sfondo vi farà sospirare di malinconia, ma quel piccolo senso di vuoto potrete riempirlo con un assaggio di alta cucina. La famosa tartiflette, fatta di patate, tocchi di pancetta e formaggio Reblochon, è un piatto che vale la pena di essere digerito con una buona passeggiata post-cena.

Francia, Castello di Tarascon

Foto di Wolfgang Staudt

Storia – Le vacanze in Francia continuano a riservarci sorprese. Il castello di Tarascon, cittadina fortificata alle Bocche del Rodano, è uno di quei pochi forti che vi riempiranno il cuore di nostalgia dell'infanzia, quando sognavate di far marciare i vostri soldatini tra torri merlate e ponti levatoi. Per l'appunto sono proprio questi gli elementi più belli di questa struttura del XV secolo, imponente e massiccia, che vanta anche una leggenda su un mostro tutto suo: il tarasque, dalla testa di leone e il guscio di tartaruga. Dirigiamoci tutti a nord, oltre Parigi, per ammirare la Cattedrale di Amiens: due volte più grande di quella di Notre Dame, e impressionante non solo per le sue dimensioni, ma anche per la sua architettura gotica. Ritorniamo a sud, in uno dei siti di pellegrinaggio più famosi del mondo: Lourdes. Sapevate che lì si può bere la famosa acqua santa direttamente dalla fontana? Che crediate o meno alle sue proprietà curative è sempre un interesse notevole, tanto che fedeli e scettici fanno la fila per riempire le loro bottigliette con il sacro liquido. Naturalmente ci penseranno i negozi di souvenir a venirvi incontro vendendovi le apposite bottiglie decorate ad hoc.

Francia, Chemin de fer du Montenvers

Foto di trams aux fils

Arte e cultura – L'opera dell'uomo è degna di nota e lascia dietro di sé maestose strutture come il Viadotto di Millau, tra i ponti più spettacolari del mondo. Ha appena dieci anni di età ma è già considerato una meraviglia del mondo moderno, o se non altro dell'ingegneria. Guidare in auto da Clermont-Ferrand a Béziers vi farà sentire come se steste volando. Dall'alto al basso, ci addentriamo nelle catacombe di Parigi: una piccola deviazione che vale la pena fare è quella verso il Museo delle Fognature, dove esplorerete le viscere della città. E, nonostante l'odore, le amerete. Un museo un po' più tradizionale è quello, imperdibile, di Roubaix, cittadina all'estremo nord della Francia. Statue classiche, urne e dipinti moderni si riflettono nelle acque di una piscina del XVIII secolo, mentre la luce del sole penetra una grande vetrata colorata assumendo riflessi d'oro all'interno dell'esibizione. Un ambiente così originale non può che giovare lo spirito. Non da meno è lo spettacolo del Mer de Glace, il ghiacciaio alpino presso la rinomata localita invernale di Chamonix raggiungibile tramite la ferrovia Chamonix-Montenvers: ammirevoli sono le grotte nel ghiaccio scavate dall'uomo. Questo e tanto altro ancora vi faranno rendere conto di quanto sia vasto questo paese, e che una settimana in Francia sicuramente non vi basterà per godervela a sufficienza.

[In apertura: foto di Maurice]