"How deep is your love?", quanto è profondo il tuo amore, cantavano i Bee Gees. Lo avete mai chiesto al vostro partner? Sicuramente la risposta sarà stata di vostro gradimento, ma voi non vi accontentate di una banale manifestazione metaforica del suo affetto: volete la prova concreta! C'è un modo per testarla sul campo: sfidare lui o lei a passare una notte in quella che è pubblicizzata come la camera d'albergo più grande, vecchia, oscura, silenziosa e – soprattutto – più profonda del mondo. Una sfida che in realtà non ha niente di così tenebroso, ma che in realtà può trasformarsi nell'esperienza d'alloggio più bella della vostra vita. E dove dovete recarvi? Solamente presso il parco del Grand Canyon negli Stati Uniti!

Il Grand Canyon Caverns è una locanda situata nel bel mezzo del Parco Nazionale americano per eccellenza, sull'altrettanto popolare Route 66. Lontano dai binari del treno, nessuno vi disturberà nella quiete di una delle 48 camere, tutte dotate di letti matrimoniali, tv, aria condizionata, docce e telefoni. Ma magari siete di quelli col sonno leggero, talmente leggero che anche il silenzio di una distesa di 3 milioni di acri non basta a farvi dormire la notte. Non solo, magari siete venuti fin qui in viaggio di nozze e volete regalare alla vostra sposa qualcosa di più lussuoso, non un motel qualunque. Soprattutto qualcosa di unico, magico, speciale. Ed è qui allora che, scusate il gioco di parole, si deve scavare più in fondo…

in foto: Foto di Randy Pertiet

Immaginatevi più di 60 metri sotto terra, in una caverna che si è formata nel giro di 65 milioni di anni, in una stanza il cui soffitto è alto 20 metri. La più grande caverna secca degli Stati Uniti, così oscura che non vi è traccia di alcun tipo di luce, così silenziosa da non contenere alcun tipo di forma di vita: non un topo, un pipistrello, una mosca o qualsiasi altro tipo di insetto. L'unica cosa che si muove e respira siete voi. E l'aria è la più secca e pulita che possiate respirare, grazie alla rete di fessure naturali lunga oltre 100 km: la roccia calcarea assorbe tutta l'umidità e le impurità. Se avete la forza di volontà di accedere a questo luogo così buio e silenzioso, così grande e vecchio, basta entrare nell'ascensore che vi porterà ben 22 piani sotto terra.

La stanza è completamente arredata e fornita di tutto quello che avete bisogno: 2 letti matrimoniali più un enorme divano letto, per un totale di 6 posti per dormire. Tavoli, sedie e soprattutto il bagno non mancano. Gli intrattenimenti includono una piccola biblioteca comprensiva di una collezione del National Geographic risalente fino al 1917, mentre altri libri e persino dei dizionari risalgono a fine ‘800. Per dare un sapore ancora più antico al tutto, ecco un vecchio registratore di dischi del tutto funzionante, completo di vinili. Internet assente, purtroppo: ma così si rovinerebbe l'atmosfera.

The Grand Canyon Caverns suite

Naturalmente il fatto che la caverna sia immersa nella più totale oscurità, non significa che dobbiate stare per forza al buio: l'illuminazione artificiale è presente, ma dovete poi avere il coraggio di spegnere la luce per andare a dormire. Ed essere pronti al fatto che l'unico suono che sentirete saranno i vostri respiri e battiti cardiaci. Lì potrebbe cominciare la vera sfida: se è vero che chi dice di amarvi profondamente ha già fatto l'enorme passo di scendere fin quaggiù per voi, e altrettanto vero che il buio più nero e l'immensa quiete possono disturbare. Non preoccupatevi, perché un membro dello staff dell'hotel sarà sveglio tutta la notte e farà la guardia all'ascensore per darvi ogni tipo di assistenza, qualora non doveste sentirvi proprio a vostro agio e voleste ritornare in superficie. Anche perché c'è bisogno di chi vi porti l'acqua: essa è infatti trasportata manualmente nel sottosuolo, senza l'utilizzo di tubature o impianti idraulici di nessun tipo.

Ma come nasce una soluzione alternativa d'alloggio così singolare? Facciamo un salto indietro nella storia: nel 1961 il presidente americano John Fitzgerald Kennedy stabilì che le grotte del Grand Canyon dovessero essere utilizzate come rifugio antiaereo. Durante la crisi dei missili di Cuba l'esercito immagazzinò nelle caverne una scorta di cibo e acqua tale da far sopravvivere 2.000 persone per almeno trenta giorni. E tutti questi viveri sono ancora situati all'interno delle caverne… non si sa mai! Le grotte stesse fanno parte di un tour che si svolge 362 giorni all'anno. Quasi 2 km di un percorso che viene esplorato dai turisti in viaggio sulla storica Route 66, la strada madre degli Stati Uniti.

Foto di Lauri Väinin foto: Foto di Lauri Väin

La proprietà del Grand Canyon Caverns si estende per 3 km² e, come detto, comprende un motel completo di tutti i servizi, un ristorante, aree campeggio, bar vari, un negozio di souvenir , empori e una stazione di benzina. Vi è un campo giochi per bambini, una piscina all'aperto che funziona stagionalmente, un'arena per il rodeo (ah, questi americani…), sentieri per passeggiate in bici e a cavallo. Lo staff di questo piccolo resort offre naturalmente vari tour in jeep presso il canyon, sia nel sottosuolo che sopra. Vi è persino una piccola pista d'atterraggio per chi arriva qua via aereo piuttosto che on the road.

Ma, tornando alla suite extra lusso, quanto costa una notte? Neanche poi tanto, se si considera la particolarità dell'alloggio: "appena" 700$ per due persone, con l'aggiunta di 100$ per ogni persona in più fino a un totale di sei ospiti. Abbiamo visto di peggio, e comunque ne vale davvero la pena per un'avventura del genere. Va detto però che se passate una notte qui non potrete vantarvi di aver dormito nell'hotel più profondo del mondo: il record spetta alla Sala Silvermine, la miniera d'argento in Svezia la cui suite è collocata 155 metri sottoterra. Ma, come detto all'inizio, il Grand Canyon è sicuramente il luogo naturale più grande, vecchio, oscuro, silenzioso e profondo dove possiate mettere alla prova l'amore del vostro partner. Un test che diventerà una delle esperienze di viaggio più belle che possiate mai raccontare.