San Pietroburgo una città dai mille volti, dove si respira storia e cultura in ogni angolo del paese. I colori, le dimensioni e la grandiosità degli edifici sembrano quasi eccessivi e anche i visitatori più distratti rimarranno velocemente conquistati da come San Pietroburgo può essere divertente e seducente. Bastano i cambi di nome della città a testimoniare la sua grande storia, passata da Pietroburgo a Leningrado, per poi tornare col suo nome originale dopo la caduta del muro di Berlino. Seconda per grandezza solo a Mosca, a differenza di quest'ultima mostra uno spiccato carattere di metropoli europea, miscela il fascino del vecchio mondo con una moderna ed effervescente vita notturna.

L'atmosfera di San Pietroburgo riporta ai racconti di Dostoevskij, della grande Madre Russia, con l'Hermitage uno dei più grandi musei del mondo, che espone le opere di Renoir, Picasso, Van Gogh, Rembrandt, Matisse, Raffaello e Leonardo da Vinci, senza dimenticare il tesoro degli sciiti. Lo straordinario patrimonio architettonico, religioso e letterario, fa di San Pietroburgo una delle più belle città del mondo.

La città è costruita sull'acqua, tanto che è stata definita la Venezia russa, infatti ne ricorda la conformazione. Isole, isolotti, numerosi canali attraversati da più di seicento ponti, quasi tutti levatoi, che collegano le varie parti della città. Non a caso, infatti, in tema di romanticismo, ha poche rivali. Che sia una serata estiva illuminata dagli ultimi raggi del sole al tramonto in riva al fiume, o una serata d’inverno in cui sorseggiare del buon vino in una taverna, troverete sicuramente una perfetta atmosfera. Assolutamente da non perdere sono le Notti Bianche, che vengono organizzate in città sul finire di giugno, quando il cielo che sovrasta la città assume una sfumatura argentata puntellata di stelle, senza diventare mai completamente buio. Si tratta di un’ottima occasione per brindare in uno dei numerosi locali alla moda che si affacciano sulla Neva o per partecipare a uno dei tanti eventi culturali che animano la vita cittadina. Con i suoi eleganti palazzi, simbolo della potenza tramontata degli zar, ma anche con la struggente bellezza dei suoi viali scenografici e delle cupole dorate delle sue chiese, San Pietroburgo è una città dal fascino fiabesco e dall’ anima artistica in cui il divertimento è considerato un vero e proprio stile di vita.

Un giro per la città
Quando visitare San Pietroburgo
Dove dormire
Come arrivare
Documenti necessari

san pietroburgo

Russia – SanPietroburgo, Foto di  Silvio Zecchinato

Un giro per la città

Da dove iniziare la scoperta della città? Data la moltitudine di attrazioni e luoghi d'interesse c'è l'imbarazzo della scelta, infatti il viaggio in Russia regala scorci emozionanti e costruzioni ricche di storia dove la bella arte la fa da padrona.

Il cuore della città è la spettacolare piazza del Palazzo, nel cui centro s'innalza la colonna di Alessandro, zar di Russia, il cui volto è raffigurato alla sommità dell'istallazione a ben 50 metri di altezza, per celebrare la vitoria russa su Napoleone. Attraversando la piazza si accede al famoso Palazzo d'inverno, dalle tinte pastello, bianco e verde, possiede 1786 stanze e ben 1945 finestre. Il palazzo è anche sede del già citato museo dell'Ermitage, che da solo vale il viaggio a San Pietroburgo, la vasta collezione d'arte – circa 3 milioni di pezzi –  è ospitata in diversi edifici collegati tra loro ed affacciati sul fiume Neva: il Palazzo d'Inverno, il Piccolo Ermitage, il Grande Ermitage, il Nuovo Ermitage ed il Teatro dell'Ermitage.

Poco distante si trova la via più trafficata della città, con la fantastica prospettiva Nevskij, ricca di splendidi palazzi nobiliari, che sede della ricca borghesia russa all'epoca dello zar. Questo è il viale dello shopping, lungo 4 chilometri, con una distesa di negozi di alta moda, bar e ristoranti. Sulla stessa strada si incontra anche la cattedrale di Nostra signora di Kazan, ispirata alla Basilica di San Pietro a Roma. Nei tanti chioschi turistici si possono acquistare i biglietti per un giro in barca nei canali che attraversano le strade cittadine; il Canale Griboiedov e la Fontanka.

Alla fine del canale Griboedov sorge una chiesa che catalizza l'attenzione dei visitatori che restano abbagliati dai suoi colori vivaci e dalle sue imponenti decorazioni dorate; si tratta della chiesa del Salvatore “sul sangue versato”, particolare non solo all'esterno ma anche all'interno, sia per i mosaici pregiati, ma anche per la sua eterogeneità, infatti sono presenti 7.000 metri di marmi e per le decorazioni sono stati utilizzati 20 materiali diversi.

Un altro simbolo della città è la Fortezza di Pietro e Paolo. Fu fortemente voluta da Pietro il Grande per esigenze militari con il compito di difendere la città e la nazione dalla flotta svedese che dominava il Baltico. Al suo interno sorge la cattedrale dei SS. Pietro e Paolo, un capolavoro di Domenico Trezzini. La torre è alta 122 metri, compresi 60 metri di cuspide dorata. La chiesa custodisce le tombe degli zar, in marmo bianco con aquile imperiali in bronzo dorato.

Infine prima di lasciare la città non si può non affacciarsi dal lungoneva Petrovskji, uno dei punti più panoramici della città, dove si ha unavista di San Pietroburgo estremamente suggestiva.

Quando visitare San Pietroburgo

Non esiste un periodo sconsigliato per visitare San Pietroburgo, ma dipende dal tipo di visita che si vuole fare. L'inverno infatti è molto rigido, le temperature scendono al di sotto dello zero, ma la città ricoperta da un manto di neve regala uno spettacolo incredibile. Quindi vale la pena coprirsi bene e riscaldarsi con uno shot di vodka o un buon cioccolato caldo e godersi l'atmosfera incantata della città in inverno.

Il periodo in cui si concentra il maggior numero di turisti è tra la primavera e l'estate, quando il clima è più dolce e inizia il periodo delle Notti Bianche che si organizzano a fine giugno e che rappresentano un momento davvero straordinario per vivere la città. Al contempo però in questo periodo il costo del soggiorno diventa molto alto e la città troppo affollata sia da residenti che da turisti.

russia san pietroburgo

Russia – San Pietroburgo, Foto di Silvio Zecchinato

Dove dormire

Le alternative per soggiornare a San Pietroburgo sono davvero tante, e a seconda del servizio che si desidera i prezzi possono oscillare molto. Se si cerca solo un posto dove dormire e si può chiudere un occhio sulla qualità, le soluzioni più economiche sono gli ostelli o gli alloggi universitari. Ancora poco diffusi sono i Bed and Breakfast. Gli hotel a San Pietroburgo sono numerosi e spaziano enormemente tra le diverse categorie sia per comfort sia per prezzo. Non mancano le soluzioni intermedie con buon rapporto qualità prezzo e quelle lussuose anche se con prezzi al di sopra delle medie internazionali.

Come arrivare

Dall'Italia il mezzo migliore e più veloce per raggiungere San Pietroburgo è l'aereo. A San Pietroburgo vi sono due aeroporti:il Pulkovo 1 (per i voli nazionali) ed il Pulkovo 2 (per i voli internazionali). Anche se accade raramente, è possibile che all'ultimo minuto venga spostato un volo dal primo aeroporto al secondo, pertanto è bene assicurarsi bene prima della partenza del punto di arrivo del vostro volo. In ogni caso, i due aeroporti distano l'uno dall'altro una decina di chilometri. La durata media del volo dall'Italia è intorno alle tre ore e mezza.

Il tratto è coperto dalle maggiori compagnie italiane e internazionali, e gli aeroporti di partenza sono Milano e Roma, che prevedono voli giornalieri. Da altri aeroporti italiani partono anche voli low cost con un elevato vantaggio sul costo del biglietto. Proprio il prezzo del biglietto aereo è uno dei motivi che scoraggia le partenze verso San Pietroburgo, quindi è sempre meglio programmare in anticipo il proprio viaggio in modo da poter usufruire di un prezzo migliore per le prenotazioni anticipate. Le compagnie aeree che collegano con voli diretti San Pietroburgo all’Italia attualmente sono Alitalia, con partenze principalmente da Roma; Lufthanza con scalo a Francoforte, Monaco o Zurigo, la compagnia tedesca parte da  Bologna, Roma, Milano e Venezia; questa probabilmente è la compagnia con i migliori prezzi per il Nord Europa. Altra compagnia low cost è la Wind jet, che però effettua voli per San Pietroburgo solo in alcuni periodi dell'anno; Rossiya è la compagnia pietroburghese, che collega direttamente Milano e Roma, con prezzi leggermente più elevati rispetto alla nostra Alitalia; infine ricordiamo la Airbaltic, compagna lettone con i prezzi in assoluto più economici, anche se gli orari dei voli non sono sempre comodi.

Un altro modo per raggiungere San Pietroburgo è via terra, quindi in auto. Questo viaggio è molto lungo (da Roma sono state calcolate 40 ore) ma può essere organizzato in diverse tappe, facendo di San Pietroburgo l'ultima tappa di un itinerario nel Nord Europa, passando per Vilnius, la più nota città Baltica, una breve sosta a Riga, per ammirare il suo celebre centro storico, e infine Tallin, capitale dell'Estonia, per poi dirigersi verso la Russia.

Un collegamento diretto che manca con San Pietroburgo è quello in treno, infatti non esiste una linea che collega direttamente il nostro paese con quello Russo. Bisogna prima raggiungere Berlino, Budapest, Helsinki, Praga o Varsavia per poi seguire per San Pietroburgo.

Documenti necessari

Per entrare in Russia è necessario essere in possesso di un visto, per richiederlo bisogna rivolgersi agli uffici del consolato russo con la presentazione e la conferma della prenotazione dell'albergo. E' necessario anche il passaporto valido per i tre mesi successivi alla prenotazione. Ma la burocrazia non finisce qui, infatti una volta giunti a destinazione bisognerà anche registrarsi e compilare la Carta dell'immigrazione, fortunatamente è spesso l'albergo che sbriga queste pratiche per noi, ma se così non fosse basterà rivolgersi ad un'agenzia di viaggio.

La foto in apertura è di Silvio Zecchinato