La storia d'amore tra Harry Potter e Londra sembra non finire mai. D'altronde parliamo di una delle saghe letterarie e cinematografiche più popolari di sempre, che ha conquistato il suo pubblico non solo con una trama intrigante ricca di personaggi a cui è facile affezionarsi; ma soprattutto, nel caso dei film, grazie agli scorci su quella Inghilterra gotica e antica, fatta di castelli, vecchi villaggi e immense inquadrature panoramiche su brughiere e terre collinari. Difficile rivisitare questi luoghi nella vita reale e non sentirsi parte di qualcosa di davvero magico.

Luogo privilegiato è naturalmente la capitale inglese, dove molte scene del film sono state girate: non si contano i tour cinematografici che ripercorrono le location della pellicola. Eppure, nonostante basti nominare il nome del maghetto con gli occhiali per vendere una visita guidata o un souvenir, le attrazioni ufficiali sulla saga di Harry Potter sono davvero poche. Anzi di meno: solo due. Alle porte di Londra abbiamo i Warner Brothers Studios Tours, dove sono ricostruiti i set cinematografici utilizzati nei film. Mentre alla stazione di King's Cross troviamo il Platform 9 3/4 rappresentato da un trolley pieno di bagagli incastrato nel muro, come raffigurato nel film. Affianco, l'unico Harry Potter store autorizzato al di fuori di quello presente all'interno dei Warner Brothers Studios. Almeno fino ad ora.

House of MinaLima è il nuovo piccolo museo dedicato ad Harry Potter che ha aperto a giugno 2016 a Soho, il popolare quartiere del West End londinese: precisamente al 26 di Greek Street. Si tratta di una mostra temporanea, e completamente gratuita, che sarà presente a quell'indirizzo solo fino al 4 febbraio 2017. Ma perché questo strano nome, che niente sembra avere a che fare con il mondo fantastico del maghetto? È presto detto.

Eduardo Lima e Miraphora Mina sono due graphic designer uniti sotto la firma dello studio MinaLima. La coppia ha partecipato a tutti gli otto film della saga ed è responsabile della realizzazione di un'immensa quantità di oggettistica che fa parte dell'universo cinematografico di Harry Potter. Nello specifico, volantini, mappe, libri, loghi, manifesti e in pratica tutto quello che nei film appare come qualcosa di stampato.

Per essere più chiari: avete presente il Daily Prophet, il giornale che nel mondo del mago riportava tutte le notizie relative ad Hogwarts e dintorni? La concezione grafica del quotidiano, così come tutti gli articoli che si intravedono nei film, è proprio del duo MinaLima. Stesso dicasi per i manifesti dei ricercati affissi sui muri, con personaggi come Sirius Black, Bellatrix Lestrange e in seguito proprio lo stesso Harry Potter, come "indesiderabile numero 1".

Ma c'è molto di più. Durante tutta la serie appaiono numerosi prodotti fittizi che i protagonisti acquistano con regolarità, come le famose cioccorane e le loro figurine di streghe e maghi famosi. Per non parlare della miriade di gadget venduti dai gemelli Weasley nel loro negozio "Tiri Vispi Wesley". Per ognuno di questi, il duo MinaLima ha concepito un coloratissimo design per la confezione, anche se in realtà questi si intravedevano solo in poche inquadrature. Un lavoro minuzioso non valorizzato a sufficienza all'interno dei film? Bene, in questo museo potrete vedere le stampe dei disegni originali incorniciate e appese al muro in bella mostra.

E a proposito dei Weasley: sono proprio i simpatici gemelli a donare a Harry uno degli oggetti più popolari della saga. La "mappa del malandrino", che appare nel terzo film, è un'altra creazione della coppia di graphic designer. E non solo potete vedere il pezzo originale, rigorosamente custodito sotto teca. Ma potete camminare su una sua versione gigante che ricopre l'intero pavimento di un piano del palazzo.

Il museo si sviluppa infatti sui quattro piani di un vecchio edificio, uno dei tanti che caratterizzano il centro di Soho, quartiere storico londinese. In cerca di una sede per il loro progetto, i due artisti si sono innamorati subito di questo vecchio palazzo, che li faceva sentire proprio come se fossero stati catapultati nella Diagon Alley del film. Ed è proprio così che vi sentirete anche voi: a camminare tra strette scale, muovervi in spazi che diventano sempre più angusti mano mano che si raggiunge l'ultimo piano, dove potrete addirittura toccare il soffitto con un dito senza sforzo. Proprio come se vi trovaste nel sottoscala dove viveva Harry nel primo film.

House of MinaLima lettere di accettazione di Hogwarts

L'apertura di House of MinaLima farà felici molti fan della serie. Soprattutto quelli che amano collezionare reperti del film. Perché se negli store di King's Cross e dei Warner Brothers Studios si può acquistare del merchandise ufficiale come le famose bacchette magiche, qui si va ben oltre. Tutte le stampe riportate sui muri sono infatti riproduzioni a tiratura limitata di design originali, e sono tutte in vendita. A prezzi neanche troppo inaccessibili, a dire il vero. Per esempio, potete portarvi a casa un biglietto per l'Hogwart Express al costo di 70 sterline.

Il museo, però, non ha aperto in questo periodo per puro caso. L'inaugurazione di questo store temporaneo coincide infatti con l'inizio delle rappresentazioni del nuovissimo spettacolo teatrale "Harry Potter and the Cursed Child". Lo show è l'ottava storia ufficiale della saga del mago, ambientata 19 anni dopo la fine della serie, e vede protagonista un Harry ormai adulto e suo figlio, il bambino maledetto del titolo. Lo spettacolo, rappresentato in due parti, è al momento in fase di preview, e aprirà ufficialmente i battenti al Prince Edward theatre, proprio a due passi da House of MinaLima.

Anche i Warner Brothers Studios hanno celebrato il nuovo show con una novità: sarà infatti ora possibile, per un periodo limitato di tempo, accedere all'interno del 4 Privet Drive, ovvero la casa dei Dursley dove Harry Potter ha passato tutta la sua infanzia. Oltre a poter visitare le ambientazioni originali, ci si potrà immergere nell'atmosfera di un intero soggiorno invaso dalle lettere di accettazione ad Hogwarts ricevute da Harry nel primo film. Anche quelle lettere sono state disegnate dal duo MinaLima. E potete farle vostre acquistandole nel loro piccolo museo, adesso terzo store ufficiale di Harry Potter in tutto il Regno Unito.

House of MinaLima sarà aperto fino al 4 febbraio 2017, tutti i giorni dalle 12 alle 19 (giovedì dalle 12 alle 10, domenica dalle 12 alle 18). L'indirizzo è 26 Greek Street, Soho, W1D 5DE, Londra.

[Tutte le foto sono di Giuseppe A. D'angelo]