Vicoforte è una località 30 km a est di Cuneo, nel cuore della Val Corsaglia. Circondata da un suggestivo paesaggio naturale, questa cittadina del Piemonte riserva numerose sorprese agli appassionati di arte, gastronomia e relax.

in foto: Santuario di Vicoforte – Foto Wikipedia

Fiore all'occhiello della cittadina è il santuario commissionato nel 1596 secolo da Carlo Emanuele di Savoia in onore della Vergine. Capolavoro del Barocco piemontese, questa meraviglia è perlopiù semisconosciuta nel resto d'Italia: in realtà è un vero gioiello che spicca per la sua splendida architettura. La costruzione si staglia imponente all'orizzonte grazie alla sua cupola che non ha eguali. Si tratta della più grande cupola ellittica del mondo e della quinta in assoluto per dimensioni, dopo quelle di San Pietro (Vaticano), Pantheon (Roma), Santa Maria del Fiore (Firenze) e Gol Gumbaz (India). L'altezza è di 74 metri, con un diametro di 25 e 36 metri.

Ricco di arte e misticismo, il Santuario di Vicoforte offre la possibilità di interessanti visite guidate. Se non soffrite di vertigini e adorate le emozioni forti, è possibile provare l'esperienza "Magnificat". Accompagnati da guide esperte, potrete salire in cima alla cupola e osservare da vicino le meravigliose decorazioni ad opera di Felice Biella. Nato a Milano nel 1702, l'artista si autodefiniva "pittore architetto" e concluse i suoi affreschi nel 1752. Percorrendo 275 scalini si raggiunge la sommità del monumento. L'ascesa avviene in totale sicurezza, muniti di imbragatura e caschetto, e consente l'incontro ravvicinato con tesori d'arte poco conosciuti ma che vale la pena di ammirare a stretto contatto.

Vicoforte non è solamente un luogo per religiosi o asceti: è anche il paradiso dei golosi. Scordatevi la pace dei sensi, che si risveglieranno nella famosa Cioccolocanda, un'originale struttura ricettiva in cui ogni mobile o suppellettile, dai letti alle lampade, è a tema cioccolatoso. Il percorso interattivo prevede una serie di degustazioni e laboratori per scoprire i segreti del Cibo degli Dei: si ripercorreranno le tappe cronologiche del sublime alimento, ma anche le fasi del processo di produzione fino ad arrivare al prodotto finito. Per riconoscere i vari tipi di cioccolato ci vuole naso: per questo risulta molto interessante e l'"Annusario", un'esperienza inebriante che permette di distinguere tra i vari tipi di fave in base al profumo.

Vicoforte è nota anche per le sue sorgenti termali dalle proprietà benefiche e salutari, riconosciute fin dal 1862. Sono presenti infatti due sorgenti, una magnesiaca e una solforosa. Le acque termali di Vicoforte sono un toccasana contro le patologie cardiovascolari e i disturbi dell'apparato gastroenterico. Lo stabilimento venne costruito nel 1878 e ad oggi si avvale di un centro benessere con piscine.