in foto: pixabay

Zaino in spalla, cartina alla mano e tanta voglia di scoprire luoghi nuovi: è così che mi piace viaggiare. I compagni perfetti di viaggio spesso non sono quelli che vengono con te, bensì quelli che trovi durante il tuo cammino e arricchiscono la tua esperienza. Inoltre un aspetto positivo da non sottovalutare è che se sono antipatici probabilmente non li rivedrei mai più. Un viaggio può essere un'esperienza unica e può far provare emozioni irripetibili che a volte è meglio vivere da soli. Almeno una volta nella vita sarà capitato a tutti che la propria vacanza sia diventata poco divertente a causa degli amici o addirittura della propria metà. Viaggiando in compagnia, per forza maggiore, si deve scendere a compromessi, dalla scelta dell'hotel, dal museo da visitare al ristorante in cui andare a cena.

Viaggiare soli non deve far pensare alla solitudine ma significa semplicemente decidere autonomamente cosa fare e quando, dove andare e cosa vedere senza scendere a compromessi con nessuno. Capita che la mattina ci si svegli e si decida di andare via e l’unica persona con cui fare i conti per questa decisione improvvisa sei te stesso. Molti partono da soli con la speranza, dicono, di trovare se stessi, in realtà, il motivo principale che spinge a partire senza compagnia è poter fare egoisticamente quello che ci pare e piace. Ovviamente viaggiare da soli significa anche vincere una sfida con se stessi, mettersi alla prova, capire i propri limiti e riflettere sulla propria vita. Ma a ben pensare il proprio io lo si può trovare anche stando soli a casa propria o passando un pomeriggio da soli nella propria città, non serve certo un viaggio.

Ecco perché ogni tanto viaggiare da soli può far bene.

Andare dove vi pare.

keulefmin foto: keulefm

Avete in mente un luogo dove andare? Armatevi e partite, nessuno potrà controbattere la vostra scelta. La meta del viaggio potrete sceglierla solo voi.  Non si deve scendere a compromessi con nessuno, tutto dipende solo ed esclusivamente da voi. Potrebbe anche capitare di non avere voglia di fare nulla e di voler passare un’intera giornata in camera d’albergo: viaggiando da soli, lo si può fare.

Non temere alcun giudizio.

unsplashin foto: unsplash

In viaggio da soli potrete essere finalmente liberi di fare e conciarvi come vi pare. Nessuno potrà giudicare le vostre abitudini e potete finalmente indossare quella camicia che vi piace tanto ma che i vostri amici prendono in giro.

Rispettare i vostri ritmi.

pixabayin foto: pixabay

Non tutti siamo uguali, per questo ognuno ha i propri tempi. Andando in vacanza da soli non dovrete rincorrere il vostro amico che vuole visitare tutto in poche ore, ne rimanere imballati l'intera giornata senza sapere cosa fare. Quando, dove e come andare lo deciderete voi secondo le vostre esigenze. La pianificazione la farete voi, e potrete cambiarla in qualsiasi momento.

Da soli si socializza di più.

pixabayin foto: pixabay

Può sembrare strano, ma il fatto di essere soli vi porterà a stringere più amicizie durante la vostra vacanza. Soprattutto se viaggerete zaino in spalla troverete tanti nuovi amici e compagni di viaggio per qualche tappa. Se si è in compagnia, invece, non si ha la necessità di conoscere nessun altro e si perdono molti aspetti positivi di ciò che ci circonda.

Conoscere davvero se stessi.

ana_ jin foto: ana_ j

Siete soli, dovete per forza avere a che fare con voi stessi. Cavarsela da soli in viaggio, provare a farsi capire dai locali, mettersi alla prova quotidianamente con realtà e culture diverse dalla propria, richiede una conoscenza non solo dei luoghi, ma anche e soprattutto di se stessi. L'importante è prendete la vostra vacanza da single come un modo per capire cosa conta davvero nella vita. Ma nonostante ciò non dimenticate di godervi il viaggio.

Mettervi alla prova.

4drianoin foto: 4driano

Nel bene e nel male dovrete cavarvela da soli. Nell'affrontare anche piccole difficoltà scoprirete che in realtà avete più coraggio di quello che pensate. Una vacanza in solitaria può essere un’ottima occasione per superare tante incertezze e combattere contro tutte le parti più oscure di noi. A volte le soluzioni alle nostre paure, arrivando proprio quando si smette di preoccuparsi.

Staccare davvero la spina.

pixabayin foto: pixabay

Viaggiando insieme a persone che condividono la nostra quotidianità non aiuta a staccare del tutto la spina con lo stress di tutti i giorni, in quanto spesso si finisce per parlare delle solite cose, ed il più delle volte sono problemi. L’unico modo per garantirsi una fuga vera dalla routine è quella di viaggiare da soli, magari anche senza cellulare.