Coste sconfinate dove il silenzio regna sovrano, rotto a malapena dallo stridio dei gabbiani: l'isola di Wight è un luogo perfetto per ritemprare lo spirito nella contemplazione della natura. Questo paradiso inglese si trova nella Manica, a sud di Southampton, e colpisce per l'incredibile varietà dei suoi paesaggi. Dal mare cristallino affiorano scogliere di formazione calcarea, che culminano nei meravigliosi picchi dei Needles, suggestivi promontori dalla punta acuminata.

in foto: Isola di Wight, The Needles – Foto Wikimedia Commons

Grazie al suo fascino suggestivo, l'isola ha accolto diversi visitatori illustri: tra questi, i poeti Swinburne e Tennyson e perfino la Regina Vittoria, la quale trascorse qui le vacanze estive durante l'infanzia e morì nel gennaio 1901 proprio a Osborne House, la tenuta che lei stessa aveva fatto costruire sull'isola. L'area ospita numerosi resort dove per tradizione le famiglie inglesi passano l'estate fin dall'epoca vittoriana. Gli amanti degli sport nautici trovano qui il loro paradiso. Cowes, in particolare, è la località più amata dai velisti, con spiagge per tutta la famiglia.

Diversi i monumenti storici custoditi sull'isola di Wight. Sulla foce del fiume Yar, nei pressi del Porto antico di Yarmouth, si può scorgere l'antico castello risalente al XVI secolo, mentre a Newport è presente l'affascinante Carisbrooke Castle. Interessante l'antico villaggio di Godshill con la All Saints Church. Merita una visita anche la città di Brading, che presenta i resti archeologici di una villa romana. Tra le dimore storiche spicca la già citata Osborne House, fatta edificare a Cowes tra il 1845 e il 1851 come residenza estiva della Regina Vittoria e del Principe Alberto. Fu proprio quest'ultimo a ideare il progetto originario dell'edificio, ispirandosi ai palazzi rinascimentali italiani. La tenuta, aperta al pubblico, spicca per gli interni dagli arredi sfarzosi e originali, oltre al meraviglioso parco. Facilmente raggiungibile in autobus o in macchina, con una camminata di 10 minuti è possibile accedere alla spiaggetta privata dei reali.

L'isola presenta numerose attrazioni naturalistiche e ospita diverse specie di fauna protette come lo scoiattolo rosso e il moscardino. A Newport si trova Monkey Haven, un centro di preservazione e tutela per numerosi esemplari di scimmie, mentre a Ventnor è presente il Donkey Sanctuary, un rifugio per asini abbandonati o bisognosi di cure. Sulla costa nord-ovest si trova il pittoresco New Forest National Park, ricco di natura incontaminata e fauna selvatica. Nell'isola sono stati ritrovati numerosi fossili di dinosauri: esiste un museo interattivo dedicato ai giganti della preistoria ed è addirittura possibile andare a caccia di fossili sotto la guida di esperti paleontologi.

Se amate il mare, non potete perdervi Sandown, situata sulla costa meridionale dell'isola: la località vanta spiagge meravigliose, tra cui Yaverland Beach. A Shanklin si trova un'altra bellissima spiaggia dalla sabbia dorata; merita una visita la Shanklin Chine, scogliera a picco sull'oceano con una vista straordinaria. Ryde, la città più grande dell'isola, ha uno splendido lungomare e una spiaggia panoramica; è un vivace centro culturale, ricco di musei e gallerie. Bembridge è un villaggio di 4.000 abitanti, ma incredibilmente attivo: dispone di un porto, tre spiagge e un aeroporto. Il suo calendario pullula di eventi come concerti jazz, visite guidate, escursioni in kayak, barca e canoa dal porto. Sul suo litorale spiccano le piscine e baie naturali di Lane End, Ledge e Bembridge Beach. Una delle spiagge più belle dell'isola è Steephill Cove Beach, una gemma nascosta nei pressi di Ventnor. Quest'ultima è una stazione termale vittoriana, ai piedi del St Boniface Down, il punto più alto dell'isola. Da non perdere una visita al Parco di Ventnor con i suoi Giardini Botanici, un'area di 22 acri puntellata da meravigliose specie floreali. Il villaggio di Freshwater è uno dei luoghi più suggestivi dell'isola: si affaccia su elevati promontori di origine calcarea. Forse fu questo a catturare l'attenzione del poeta Alfred Lord Tennyson, che decise di stabilirsi qui: nell'area è tuttora presente Farringford House, la dimora del letterato. La spiaggia di Freshwater Bay è molto amata dai turisti per il litorale sabbioso ma intervallato da ripide scogliere.

L'evento per eccellenza dell'isola di Wight è il celebre festival musicale. Dopo le prime tre edizioni dal 1968 al 1970, l'Isle of Wight Festival è rinato a nuova vita nel 2002. Il Seaclose Park di Newport ha visto l'alternarsi dei più grandi nomi del rock internazionale per un evento che ha catalizzato generazioni di appassionati di musica. Ad avvicendarsi sul palco nel corso degli anni, grandi nomi come Bob Dylan, The Who, David Bowie. L'edizione del 1970, in particolare, è entrata nella leggenda per aver segnato l'ultima esibizione di Jimi Hendrix prima della scomparsa, ma anche l'ultima performance dei Doors con Jim Morrison in Europa. Quest'anno il festival si terrà dall'8 all'11 giugno 2017.

Come arrivare all'isola di Wight.

L'isola si trova a meno di tre ore da Londra ed è raggiungibile in traghetto dai porti di Lymington, Southampton e Portsmouth. Gli spostamenti interni sull'isola sono possibili grazie a pratici collegamenti su rotaie: l'isola è sede della più piccola compagnia di trasporto ferroviaria della Gran Bretagna, la Island Line IOW.

Dal centro di Londra si può prendere il National Express, un servizio di navetta che offre corse giornaliere da Victoria Station fino a Portsmouth: qui è possibile salire su un rapido traghetto per l'isola di Wight. Partendo in treno, è possibile arrivare a Yarmouth dalla stazione di Londra Waterloo con un percorso di 2 ore che comprende anche il viaggio in traghetto.