in foto: Isole Egadi. Foto di Roberto

A poche miglia da Trapani, proprio all'estremità della Sicilia Occidentale si trova un arcipelago di bellezze. Le Isole Egadi sono uno spettacolo naturale, incastonato in meravigliose acque cristalline. L'arcipelago delle Egadi è formato dalle isole di Favignana, Levanzo, Marettimo, l’isolotto di Formica e lo scoglio di Maraone. In estate sono meta ideale di vacanza per chi ama il mare e la natura incontaminata. Dai sentieri di trekking di Marettimo, fino alle calette appartate di Levanzo, queste isole sono in grado di far riscoprire al visitatore odori e sapori che sembravano dimenticati.

L'isola di Favignana
Levanzo, i Caraibi in Sicilia
Marettimo, l'Itaca di Ulisse
Formica, l'isolotto con un solo abitante
Lo scoglio di Maraone
Come arrivare alle Isole Egadi

L'isola di Favignana.

Favignana. Foto di Laboratorio_recreativoin foto: Favignana. Foto di Laboratorio_recreativo

La visita a Favignana, che è la più grande, è assolutamente da non perdere. Tuffarsi in acqua in questa zona non è del tutto agevole poichè bisogna oltrepassare una piccola barriera di rocce e alghe, ma fare il bagno in queste acque color smeraldo è davvero fantastico. Due sono le spiagge principali: Cala Azzurra, piccola baia sabbiosa a sud dell'abitato, e l'ampia spiaggia del Lido Burrone, unico lido attrezzato della zona, che essendo l'unico dell'isola è molto caro. Più spettacolari ed affascinanti sono però le calette rocciose, in particolare la Cala Rossa e la Cala del Bue Marino, caratterizzate da cave di tufo e fondali splendidi. Nell'altra, metà dell'isola, le più belle sono Cala Rotonda, Cala Grande e Punta Ferro, punto di partenza per gli amanti delle immersioni.

Levanzo, i caraibi in Sicilia.

Levanzo. Foto di Robertoin foto: Levanzo. Foto di Roberto

L'altra isola da visitare è Levanzo, dove il mare è quasi caraibico e le rocce a picco sul mare creano un'atmosfera fiabesca. L'attrazione maggiore è la Grotta del Genovese, che conserva pitture neolitiche di 5.000 anni fa, dove si possono ammirare dipinti e graffiti preistorici raffiguranti scene di caccia e di pesca.
Questi dipinti possono essere messi in relazione con lo stile franco-cantabrico caratteristico dei dipinti paleolitici delle grotte di Lascaut in Francia e di Altamira in Spagna. Il paese di Levanzo affaccia tutto sul mare ed è paragonabile ad una grande terrazza sul piccolo porto. Dal centro del paese si arriva al Faraglione e proseguendo si arriva alla Grotta Genovese. Andando verso est si va verso Cala Fredda e Cala Minnola.

Marettimo, l'Itaca di Ulisse.

Marettimo, scoglio del cammello. Foto di Francesco Crippain foto: Marettimo, scoglio del cammello. Foto di Francesco Crippa

Altra isola delle Egadi è Marettimo, che è l'isola più lontana (due ore di navigazione da Trapani) e più selvaggia. Ad aumentare la sua aurea di mistero c'è la leggenda che sia proprio Marettimo la famosa Itaca della leggenda di Ulisse. Tra i luoghi da visitare da segnalare il Castello di Punta Troia, costruito sui resti di un’antica torre, il Monte Falcone, situato a circa 600 metri di altezza, e lo Scoglio del Cammello, piccolo isolotto facilmente raggiungibile dalla spiaggia. Solo da via mare sono invece accessibili le numerose grotte presenti lungo tutta la costa dell’isola, tra le quali spiccano la Grotta del Cammello, con sul fondo una spiaggetta di ghiaia, la Grotta del Tuono, la Grotta Perciata, ed in particolare la Grotta del Presepio, così chiamata per le conformazioni rocciose che per l'azione dell'acqua e del vento hanno assunto la forma di statuine del presepio.

Formica, l'isolotto con un solo abitante.

Isola di Formica, Egadiin foto: Isola di Formica, Egadi

L’isolotto di Formica è un piccolo lembo di terra, quasi un grosso scoglio che trae il suo nome dall'invasione di formiche sui suoi scogli coperti di una pianta viscosa. Formica si trova tra l’isola di Levanzo e la costa trapanese. Sull’isolotto esiste ancora una vecchia tonnara a testimonianza del fatto che Formica fu sede della seconda tonnara delle Isole Egadi. E’ presente un museo che custodisce anfore e un’antica barca, utilizzata per la mattanza, perfettamente conservata. Vi è situata anche un’antica chiesa dove i pescatori e gli abitanti si recavano a pregare. Oggi è sede di una comunità terapeutica per tossicodipendenti, “Mondo X”, fondata da Padre Eligio. Amministrativamente fa parte del comune di Favignana e ufficialmente conta un solo abitante.

Lo scoglio di Maraone.

Scoglio del Maraonein foto: Scoglio del Maraone

Maraone è uno scoglio piatto, totalmente disabitato, che si trova ad Ovest dell’isolotto di Formica. Esso è lungo circa 600 metri.

Come arrivare alle isole Egadi.

Trovandosi a poche miglia dalla costa occidentale siciliana, le Egadi sono facilmente raggiungibili in circa mezz’ora in aliscafo o in traghetto da Trapani. Da questo porto ci sono tante imbarcazioni che organizzano visite alle isole Egadi, il costo dei tour è per le isole di Favignana e Levanzo 39 euro a persona, mentre per il pacchetto che comprende Favignana e Marettimo 49 euro a persona, tutte le escursioni comprendono il pranzo. Oppure si può scegliere di non seguire le visite guidate ma di partire da soli con i traghetti e aliscafi siremar o Ustica Lines, che prevedono corse ogni mezz'ora soprattutto in alta stagione. Ustica Lines, effettua collegamenti anche da Napoli, Marsala e Ustica. Per chi arriva da più lontano, le Isole Egadi si possono raggiungere in traghetto anche da Genova, Livorno e Palermo, o arrivando prima in Sicilia in aereo atterrando a Trapani o a Palermo; entrambi gli aeroporti sono collegati con compagnie aeree low costcome Easyjet e Ryanair alle principali città italiane. Per chi preferisce i mezzi pubblici, si può arrivare a Trapani in treno o in pullman, tramite le autolinee Segesta e AST, che effettuano collegamenti dal centro e dall’aeroporto di Palermo con il porto di Trapani; per chi si sposta in auto, invece, è preferibile seguire l’autostrada A29 fino a Trapani.