in foto: Koufonissi – Foto di Trip & Travel Blog

Per i suoi colori vividi e la natura selvaggia, Koufonissi sembra sbucata da un sogno idilliaco. Questa isoletta greca è un paradiso incontaminato, un angolo di Egeo da assaporare lentamente per un'estate indimenticabile. In soli 26 km quadrati, Koufonissi riserva una moltitudine di emozioni per tutti i gusti con la sua bellezza semplice ed essenziale.

Spiaggia a Koufonissi – Foto Wikimedia Commonsin foto: Spiaggia a Koufonissi – Foto Wikimedia Commons

Koufonissi è formata in realtà da due isole appartenenti alle Piccole Cicladi: Pano Koufonissi e Kato Koufonissi, separate da un ristretto canale di appena 200 metri. L'arcipelago comprende inoltre l'isola disabitata di Keros e altri nove isolotti.

Spiaggia di Pori, Pano Koufonissi – Foto Wikimedia Commonsin foto: Spiaggia di Pori, Pano Koufonissi – Foto Wikimedia Commons

Pano Koufonissi ha un'estensione di 5,7 km quadrati e conta appena 366 residenti. L'unico centro abitato è la Chora, sulla sponda sud-occidentale di Pano Koufonissi. Si tratta di un villaggio in pieno stile cicladico: la sua magia è percepibile nell'aria impregnata di profumi, nelle viuzze strette e nelle tipiche casette bianche e azzurre. Con le sue incredibili sfumature di blu, il mare dell'isola va oltre ogni immaginazione. Il variegato litorale alterna baie isolate, piscine naturali e spiagge di morbida sabbia. Pascoli verdeggianti digradano all'orizzonte mentre il porticciolo è puntellato da graziose casette bianche di pescatori.

Appena arrivati ci attende la baia sabbiosa di Megali Ammos, degna di un atollo caraibico per il suo fondale limpido e trasparente. Lungo il litorale si possono trovare spiagge come Foinikas o le suggestive calette di Fanos e Italida, detta anche Platiá Pounda. La meravigliosa spiaggia di Pori offre insenature da sogno e piscine naturali, incastonate tra le rocce come gemme preziose dai riflessi color smeraldo. Per rifocillarsi dopo una nuotata in paradiso, l'area è circondata da taverne dove assaggiare le squisite ricette della cucina locale, dalla Pita Gyros al Souvlaki fino alle immancabili specialità di mare.

Kato Koufonissi – Foto Wikimedia Commonsin foto: Kato Koufonissi – Foto Wikimedia Commons

Kato Koufonissi ha un'estensione dei soli 4,4 km quadrati. L'isola presenta calette isolate e spiagge sabbiose che fanno la delizia dei turisti in cerca di un angolo di tranquillità. Qui infatti sostano numerosi campeggiatori, ma anche hippy e nudisti. Tra le spiagge più belle troviamo la sassosa Nero e Panagia, che sorprende con le sue acque color turchese. Dhetis è invece un'insenatura sabbiosa dotata di incantevoli grotte naturali.

Keros da Pano Koufonissi – Foto Wikimedia Commonsin foto: Keros da Pano Koufonissi – Foto Wikimedia Commons

Keros è un isolotto dal fascino selvaggio, interamente disabitato, ma anche un importante sito archeologico: qui sono stati rinvenuti numerosi reperti di arte cicladica che oggi sono esposti presso il Museo Archeologico Nazionale di Atene.

L'isola si può girare interamente a piedi o in bici, dato che le strade non sono asfaltate. In alternativa si può noleggiare una barca a 5 euro. Arrivare a Koufonissi è molto semplice, soprattutto in traghetto: tutto l'anno sono attivi spostamenti giornalieri dal porto del Pireo di Atene, ma anche da Paros, Amorgos, Rafina, Mykonos e Santorini. Uno dei metodi più rapidi, comunque, resta l'aereo: è sufficiente prendere un volo per Naxos e in seguito salire a bordo di un traghetto che nel giro di due ore approderà a Chora.