Forse neppure lo scrittore di fantascienza Isaac Asimov, autore di "Io, Robot", avrebbe pensato che i suoi romanzi sarebbero diventati realtà così presto. All'Henn-na Hotel in Giappone il futuro è già arrivato. In questo albergo di prossima apertura, situato nel parco a tema Huis Ten Bosch, saranno i robot ad accogliere gli ospiti.

Dieci staff di androidi svolgeranno per voi le mansioni più impensate, dalla reception alla pulizia delle stanze. E vi serviranno perfino il caffè. Androidi in uniforme con sembianze femminili saranno all'accoglienza, altri ancora faranno da portieri e depositeranno i vostri bagagli. Di tradizionale non rimarrà più niente, o quasi: anche le care, vecchie chiavi saranno soppiantate da un sofisticato sistema di riconoscimento facciale. Saranno i nostri connotati passati allo scanner, dunque, ad aprirci tutte le porte. L'opzione però è facoltativa, i nostalgici dei giri nella serratura potranno continuare a usare le chiavi.

I robot sono realizzati da un sottogruppo dell'azienda produttrice del personaggio Hello Kitty, la Sanrio, nota per la fabbricazione di androidi hi-tech. Il presidente della società, Hideo Sawada, pensa già in grande e ha dichiarato che in futuro vorrebbe vedere il 90% degli hotel gestiti da robot.

L'apertura dell'Henn-na Hotel è prevista a luglio e già cresce l'attesa per quello che è già stato definito come l'albergo più futuristico di tutti i tempi. Il primo edificio conterrà 72 stanze, dal costo a partire dai 59 dollari. E c'è la chicca finale: le tariffe saranno più economiche rispetto a quelle degli altri alberghi nel parco a tema. L'uso dei pannelli solari e i costi del personale più bassi (dovuti ai robot) permettono infatti di risparmiare. Soprattutto in alta stagione, però, sarà necessario fare un'offerta per prenotare una camera. Si prevede infatti un'asta per accaparrarsi un posto nell'hotel più fantascientifico del mondo.