Uno scenario ultraterreno, una visione onirica. Non ci sono parole per descrivere l'incredibile bellezza dei laghi di Plitvice. Visitarli significa addentrarsi nel giardino dell'Eden, tra fitte foreste e cascate paradisiache. Nessuna vacanza in Croazia può dirsi completa senza visitare questo splendido luogo, dove i sogni più surreali sembrano prendere forma.

in foto: Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice – Foto di Rosa Amato

Il Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice è il parco naturale più grande della Croazia e uno dei più antichi d'Europa. La riserva è stata fondata nel 1949 ed è situata nell'area montuosa carsica della Croazia centrale, al confine con Bosnia ed Erzegovina. Già nel 1893, tuttavia, venne messa sotto tutela dagli Asburgo per la sua bellezza incontaminata. Comprende 16 laghi ed innumerevoli cascate, si estende per 300 km nel folto di colline boscose. L'area ha assunto rilevanza internazionale quando nel 1979 l'UNESCO l'ha dichiarato Patrimonio dell'Umanità: un degno riconoscimento per un luogo che ogni anno incanta oltre un milione di visitatori. Qui è davvero difficile tenere a freno l'obiettivo e il fotografo compulsivo che è in noi non perde l'occasione per immortalare cascate, ruscelli e naturalmente laghi cristallini: le meraviglie sbucano letteralmente da ogni angolo.

Cosa vedere a Plitvice.

Il parco si divide in due aree: la parte superiore, caratterizzata da laghi dolomitici con imponenti cascate e fitta vegetazione; la parte inferiore, con laghi più piccoli e meno profondi. I laghi conquistano lo sguardo a prima vista per i loro splendidi colori che vanno dal turchese al blu intenso, passano per il grigio e il verde giada: una tavolozza praticamente infinita, che scatena l'immaginazione a mille. L'acqua è pura, incontaminata, cristallina: ci si può solamente perdere nei suoi mille riflessi color smeraldo. La tonalità varia in base ai minerali o agli organismi presenti nell'acqua, ma anche alla direzione della luce solare. I 16 specchi d'acqua sono collegati tra loro da cascate. Sono formati da due fiumi: il Fiume Bianco e il Fiume Nero, che confluiscono nel Korana. Da non perdere lo spettacolo dei laghi all'alba o al tramonto per i loro giochi di luce.

L'area ospita una varietà di esemplari di flora e fauna. Tra le specie animali presenti, circa 50 mammiferi, tra cui il cinghiale, il lupo, la lince, il gatto selvatico, il tasso, la martora, la puzzola, l'orso bruno e il capriolo. Gli scienziati hanno inoltre scoperto 321 specie di farfalle e 157 tipi di uccelli, tra cui gufi, martin pescatore, aironi, anatre selvatiche, cuculi e le rare cicogne nere. Tra le piante, spiccano piante carnivore e bellissime orchidee selvatiche. Per non parlare degli alberi: boschi di faggi, pini, aceri, abeti bianchi, salici, ontani, sorbi, carpini e frassini che specialmente d'autunno sfoggiano i loro colori più caldi e suggestivi.

Plitvice offre numerosi percorsi da fare a piedi per sperimentare in prima persona le meraviglie del parco. È una grande emozione poter attraversare una passerella sospesa su laghi e torrenti: sembrerà di camminare sulle acque lungo un sentiero che si snoda per ben 18 km. Ci sono ben otto diversi itinerari e su alcune sponde è persino possibile fare il bagno. Il parco si può esplorare in lungo e in largo con un tour in bici o attraverso escursioni in canoa. In ogni caso è possibile visitare i laghi su un romantico battello che parte dal lago Kozjak o su un favoloso trenino panoramico con partenza da Plitvice.

Dove alloggiare e quando andare a Plitvice.

Se volete passare le vacanze a Plitvice, nei dintorni vi sono numerosi alberghi pronti ad accogliervi. Hotel, campeggi e appartamenti privati sono disponibili per ospitare ogni tipo di visitatore, tra cui famiglie con bambini. Da Zara è possibile partecipare a tour organizzati per visitare Plitvice in un giorno. Il periodo migliore per un viaggio a Plitvice? La primavera, quando la natura è in pieno rigoglio, seguita dall'autunno. L'estate è la stagione dell'assedio turistico, mentre in inverno i percorsi vengono ridotti a causa della quantità di neve.