in foto: Spiaggia dei Conigli, Lampedusa – Foto Wikimedia Commons

La Sicilia è una regione incantevole e ricca di fascino, capace di soddisfare anche i palati più esigenti. Dalla magica imponenza dell'Etna alle bellezze inesauribili di Palermo, passando per le meraviglie barocche della Val di Noto, la mitica Trinacria possiede mille e una storia da raccontare. Tra i motivi per passare una vacanza in Sicilia, però, non può mancare il forte appeal delle spiagge. Limpido e cristallino, il mare siciliano regala alcune tra le spiagge più belle d'Italia, tra calette nascoste e oasi selvagge, circondate dal verde della macchia mediterranea. Ecco 10 spiagge da sogno per un'indimenticabile vacanza al mare in Sicilia.

Spiaggia dei Conigli – Lampedusa (AG)

Spiaggia dei Conigli – Foto Wikipediain foto: Spiaggia dei Conigli – Foto Wikipedia

Considerata da molti intenditori (tra cui il prestigioso quotidiano britannico The Independent) una delle spiagge più belle del mondo, ha tutti i requisiti per calamitare l'attenzione: mare cristallino, sabbia bianchissima e natura selvaggia. Le sfumature di blu creano un piacevole gioco di contrasti con il bianco delle rocce puntellato di verde. Un vero paradiso come tutta l'Isola dei Conigli, collegata alla costa occidentale di Lampedusa tramite una striscia di sabbia lunga 30 metri. La spiaggia è un luogo privilegiato per le tartarughe Caretta Caretta che qui depongono le uova, ma anche una stazione di sosta per numerosi uccelli migratori.

Isola delle Correnti – Porto Palo di Capo Passero (SR)

Isola delle Correnti – Foto Wikimedia Commonsin foto: Isola delle Correnti – Foto Wikimedia Commons

Situata nel punto più a sud della Sicilia, prende il nome dal punto di incontro delle due correnti che confluiscono nell'isola: la prima del Mar Ionio, la seconda del Mar Mediterraneo. L'incontro dei due mari lo rende un luogo selvaggio e incontaminato, dal fascino unico, molto amato dai surfisti. La sabbia dorata e il mare dal blu intenso regalano uno scenario incantevole.

Guidaloca – Scopello (TP)

Spiaggia di Guidaloca – Foto Wikipediain foto: Spiaggia di Guidaloca – Foto Wikipedia

Guidaloca è la caletta più grande di Scopello, un pittoresco borgo noto per la sua Tonnara. Questa spiaggia di ciottoli e sabbia offre un mare limpido, con sfumature che vanno dal turchese al verde smeraldo. Il panorama è di quelli che non si dimenticano: delimitata dal "Pizzo della Gnacara" e della "Puntazza", nel lato ovest presenta una torre di avvistamento del XVI secolo.

Riserva naturale dello Zingaro – San Vito Lo Capo (TP)

Riserva naturale dello Zingaro, Tonnarella dell'Uzzo – Foto Wikimedia Commonsin foto: Riserva naturale dello Zingaro, Tonnarella dell'Uzzo – Foto Wikimedia Commons

La magia di questo luogo è semplicemente indescrivibile. Calette bianche, intervallate da falesie a strapiombo, emergono come gioielli incastonati nel mare color smeraldo. I fondali trasparenti sono ricchi di fauna sottomarina e quindi perfetti per gli amanti dello snorkeling.

Riserva naturale dello Zingaro – Foto Wikimedia Commonsin foto: Riserva naturale dello Zingaro – Foto Wikimedia Commons

La bellezza selvaggia della riserva tocca il culmine in spiagge come la Tonnarella dell'Uzzo e Cala Ficarella. Da segnalare anche Cala Beretta, Cala Marinella, Cala Varo e Punta della Capreria.

Scala dei Turchi, Realmonte (AG)

Scala dei Turchi – Foto Wikimedia Commonsin foto: Scala dei Turchi – Foto Wikimedia Commons

Situata nei pressi di Porto Empedocle, questa suggestiva falesia è un monumento naturale di argilla bianca che assume la forma di una grande scalinata, con gradoni piatti erosi dai venti. Per arrivarci bisogna seguire un percorso un po' impervio, ma una volta arrivati la visione del luogo è impareggiabile: un panorama meraviglioso da vedere almeno una volta nella vita.

Scala dei Turchi – Foto Wikimedia Commonsin foto: Scala dei Turchi – Foto Wikimedia Commons

Ai lati della scogliera si trova una spiaggia dalla sabbia candida, lambita da uno splendido mare color smeraldo. A 200 metri dalla riva affiorano due grandi scogli, "u zitu" e "a zita" che secondo le leggende locali ricorderebbero due giovani innamorati.

Calamosche – Noto (SR)

Spiaggia di Calamosche – Foto Wikimedia Commonsin foto: Spiaggia di Calamosche – Foto Wikimedia Commons

Questo luogo incontaminato si trova all'interno della Riserva Naturale di Vendicari e si svela a poco a poco, come una gemma prodigiosa. Incastonata tra due promontori rocciosi, è un piccolo paradiso dalle acque trasparenti e dalla sabbia bianchissima. Tutt'intorno la natura celebra il suo rigoglio tra palme nane, mirti, olivastri, agavi e cespugli fioriti. Per raggiungerla è necessaria una camminata di 20 minuti ma si sa, tutte le cose belle si fanno attendere.

Isola Bella – Taormina (ME)

Isola Bella – Foto Wikipediain foto: Isola Bella – Foto Wikipedia

Isola Bella è situata a soli 7 km dalla splendida Taormina. Fa parte della Riserva naturale orientata di Isola Bella, istituita nel 1998. Il blu intenso del mare, la natura incontaminata e i meravigliosi fondali contribuiscono a renderla una delle spiagge più belle della Sicilia. Il paesaggio è unico e incantevole: uno scoglio collegato alla terraferma attraverso un istmo di sabbia mista a pietre.

Isola Bella – Foto Wikipediain foto: Isola Bella – Foto Wikipedia

Benché meravigliosa, non è una spiaggia adatta a tutti: non è composta da sabbia ma da ciottoli e ghiaia, mentre il fondo marino è puntellato di scogli. Tuttavia sono proprio i fondali rocciosi, con la loro ricca vegetazione, a regalare le caratteristiche sfumature di colori al mare di Isola Bella.

Cala Junco – Panarea, Lipari (ME)

Cala Junco, Panarea – Foto di Ghost–in–the–Shellin foto: Cala Junco, Panarea – Foto di Ghost–in–the–Shell

Cala Junco è una delle più belle baie presenti sulla splendida isola di Panarea. Raggiungibile a piedi in 30 minuti, è una spiaggia dalla forma ad anfiteatro, nota anche per il suo villaggio preistorico risalente al XVI secolo a.C. Possiede un mare trasparente dai riflessi cangianti, che variano dal turchese al blu intenso fino al verde smeraldo.

Favignana – Isole Egadi (TP)

Favignana, Cala Azzurra – Foto Wikimedia Commonsin foto: Favignana, Cala Azzurra – Foto Wikimedia Commons

L'isola di Favignana presenta un litorale di 33 km puntellato di baie e calette. Oltre ad essere una spiaggia meravigliosa, Cala Rossa è anche un luogo di rilevanza storica: il nome deriva dal sangue che tinse il mare durante la prima guerra punica. Un'altra bellissima spiaggia è Cala Azzurra, che vanta un mare cristallino e una distesa sabbiosa adatta anche a famiglie con bambini. In barca è possibile visitare anche Cala Bianca e la Grotta degli Innamorati, con due rocce simili poste l'una di fianco all'altra.

Pollara – Salina, Isole Eolie (ME)

Pollara, Salina – Foto di Ghost–in–the–Shellin foto: Pollara, Salina – Foto di Ghost–in–the–Shell

Composta da sassi e ghiaia, questa insenatura a forma di anfiteatro è la spiaggia più bella dell'isola di Salina. Raggiungibile in barca o tramite un sentiero scosceso, è delimitata da un'imponente falesia a strapiombo sul mare. Location del film "Il Postino", lungo il percorso si può incontrare la casa di Massimo Troisi in cui furono ambientate numerose scene. La spiaggia è bagnata da un mare limpido e dai colori stupendi; potrete provare l'ebbrezza di nuotare in un preistorico cratere sommerso. Inoltre dalla spiaggia è possibile ammirare un paesaggio meraviglioso e ricco di dettagli fiabeschi, come il suggestivo arco naturale del Perciato. Il tramonto a Pollara offre emozioni indimenticabili: si può ammirare un sole color rosso fuoco mentre tramonta sulle isole di Alicudi e Filicudi.