Sahara è una parola araba che indica la solitudine, ma ammirando alcuni paesaggi marocchini la sensazione che si prova è tutt'altro che isolamento. Anzi ci sono luoghi che riempiono l'anima ed il cuore. Merzouga è uno di questi; ammirare il sole sorgere e sparire tra le dune di sabbia è un'esperienza unica da vivere. In questo luogo incantevole si trovano le dune più alte del deserto del Sahara ed alcune di esse superano addirittura i cento metri di altezza. Le dune di Merzouga sono dette Erg Chebbi, e si trovano nel sud-est del Marocco. La zona è formata da un piccolo gruppo di case tagliate da 2 strade, una che dal deserto corre verso Rissani ed una dove turisti si possono rifornire di cibo nei pochi negozi che vi sono. Da Merzouga si possono effettuare delle fantastiche escursioni, in sella ad un cammello o un dromedario si attraversa il deserto ammirando albe e tramonti, ed il cielo stellato di notte. Per chi non ama questo tipo di esperienze, ancora più avventuroso è il tour con un fuoristrada 4 x 4, durante il quale si possono solcare le dune e quando si è stanchi far visita ad una famiglia berbera.   

Le dune
Come arrivare ed escursioni
Dove dormire

Le dune.

[Foto di Bjørn Christian Tørrissen]

Merzouga e le sue dune regalano uno spettacolo incredibile. La sensazione che si prova di fronte a questo spettacolo della natura è di quasi impotenza. Il silenzio che ti avvolge, il vento che soffia delicatamente tra i capelli ed il sole che riscalda non solo il corpo, ma anche il cuore. Questa è Merzouga, un luogo dove si ci sente soli in mezzo al niente, ma nello stesso tempo ricchi di sensazioni incredibili che solo la natura sa regalare. A differenza delle altre zone del Sahara, l’Erg Chebbi, è formato da un cordone di dune dorate che si estendono per circa trenta chilometri. Tra le dune più alte ci sono appunto quelle di Merzouga, che raggiungono i 150 metri e dominano l’omonima oasi. Queste dune cambiano colore durante il giorno, passando dal rosa all'oro al rosso. In inverno si può ammirare uno spettacolo ancora più emozionante, infatti, tra le dune compare un piccolo lago, il Dayet Srji, che attira centinaia di fenicotteri rosa e di cicogne.

Come arrivare ed escursioni.

[Foto di coderhandball]

Per visitare Merzouga esistono tante escursioni organizzate a cui si può partecipare, si può scegliere di viaggiare in cammello o in dromedario oppure optare per un emozionante tour in una 4 x 4 che solca le alte dune di sabbia. Ma prima vediamo come raggiungere questo luogo. Se siete in vacanza in Marocco, potete raggiungere la zona di Erg Chebbiin in autobus. Questa è di certo la soluzione più economica, l'unico inconveniente è che bisogna cambiare vari mezzi prima di raggiungere Merzouga. Da Marrakesh si arriva in bus a Ouarzazate, dove è possibile connettersi a un altro autobus per Rissani. Un itinerario alternativo, sempre a bordo dell'autobus è raggiungere Supratours Erfoud, Rissani e poi Merzouga. Se preferite un viaggio più confortevole, potete scegliere il viaggio in Taxi Grande, che vi costerà 480 dirham, che equivalgono a 40 euro circa. Questo mezzo vi condurrà fino a Ouarzazate, dove potete prendere un altro taxi per Tinehir dove si dovrebbe prendere un autobus o un taxi per Rissani. Se vi trovate nella zona più a nord, verso Fez, anche da qui è possibile viaggiare in autobus, fino ad Erfoud per poi cambiare bus per Rissani.

Per le escursioni si può scegliere tra diversi tour organizzati che conducono alla scoperta delle magiche dune. I momenti migliori per immergersi in questa infinita distesa di sabbia sono l’alba e il tramonto. Inoltre vale la pena di non fermarsi alle prime dune ma di proseguire salendo su quelle più alte poiché regalano uno spettacolo davvero unico al mondo. Molte escursioni partono da Marrakech, passano l’Alto Atlas e Ouarzazate con le sue kashba, poi si raggiunge Boumalne du Dades e la palmeraie percorrendo la Valle del Dades fino ad arrivare alle gole del Todra, paradiso dell’arrampicata libera e poi a Goulmima con il suo ksar ancora abitato. E da qui poi si arriva al tanto atteso deserto dell’Erg Chebbi, alle spalle dell’oasi di Merzouga. Ai bordi delle dune di Merzouga esistono molti alberghi, i quali organizzano molte escursioni. Si può noleggiare un fuoristrada oppure prenotare escursioni organizzate in cammello, dromedario o in 4X4. La passeggiata con i dromedari è di 8 chilometri ed alcuni tour danno la possibilità di dormire nel deserto in tende berbere oppure di trascorrere la notte sui tetti di questi rifugi, da dove si può ammirare l'infinito deserto avvolti da un mare di stelle cullati dalla musica berbera. Il momento più atteso è vedere l'alba nella grande duna di 150 metri di altezza.

Dove dormire.

[Foto di guillenperez]

A Merzouga ci sono tanti alberghi, ma alcuni di essi propongono delle soluzioni particolari per dormire. Infatti è possibile sperimentare il vero stile di vita dei nomadi passando la notte in un bivacco nel deserto. Questa abitazione è una grande tenda nomade tradizionale costituita da pelo di capra, pelo di cammello e lana di pecora.  Trascorrere la notte in un campo con la musica berbera nel bel mezzo del Sahara è un sogno che si può avverare. Di solito durante queste esperienze si cena tutti insieme intorno al falò, e al mattino ci si muove con i cammelli per vistare per poi tornare a pranzo con i popoli nomadi.

[Foto principale di Marokko-Rundreisen]