20:27

Viaggio a bordo delle funivie più spettacolari mai create dall’uomo

Ardite opere dell'ingegno umano, incastonate in splendidi paesaggi naturalistici o punti di collegamento tra una città e una vetta montuosa: ecco i viaggi più belli del mondo che potete compiere utilizzando l'antico sistema di trasporto aereo.

Viaggio a bordo delle funivie più spettacolari mai create dall'uomo.

A volte è incredibile cosa è capace di realizzare la mente umana: queste opere di ingegneria sono seconde solo allo spettacolo che fa loro da contorno. E con esso vive in perfetta simbiosi. Molti picchi, montagne o alture nel mondo possono essere raggiunti in pochi minuti grazie a una semplice opera dell’uomo: la funivia. I sogni di conquista degli alpinisti sono abilmente scavalcati con un sistema di cavi a traino: e grazie ad esso, chiunque può godere del panorama immenso che si può osservare dal punto più elevato di una montagna. Ma, ancora una volta, non è tanto la meta che conta ma il viaggio: è in questo caso si tratta proprio di quella manciata di minuti passata all’interno della cabina, da dove si può osservare il panorama circostante e, soprattutto, sottostante. E allora diamo un occhio a quali sono le funivie nel mondo che ci regalano i paesaggi più belli.

FUNIVIA DEI GHIACCIAI

Foto di Giorgio Ravera

Cominciamo giocando in casa: questa funivia ha il merito di collegare l’Italia alla Francia tramite l’imponente massiccio del Monte Bianco: da Courmayeur a Chamonix, due tra le località più rinomate per le vacanze sulla neve. Questo ardito progetto di ingegneria ha una storia travagliata: varie proposte furono avanzate agli inizi del Novecento, ma solo nel 1948 venne approvato il progetto che diede inizio ai lavori. Ci vollero dieci anni per completarla, durante i quali morirono quattro operai per le condizioni di lavoro proibitive, e la funivia venne addirittura danneggiata dai bombardamenti. Divisa in tre tratti, di cui l’ultimo, aperto al pubblico nel 1958, è il più spettacolare: collega il Rifugio Torino alla cresta dell’Aiguille du Midi, e la vista che si osserva fa tremare le gambe. La funivia si distingue anche per l’innovativa invenzione del pilone sospeso, che permise di aggirare il problema di impiantare un pilone nell’instabile ghiacciaio.

FUNIVIA MALCESINE-MONTE BALDO

Foto di surfstyle

Collega il comune di Malcesine, sul lago di Garda, con il Passo Tratto Spino del Monte Baldo, e ha una particolarità che la rende unica al mondo: le cabine interamente rotanti che, per un tratto della corsa, compiono un giro di 360° su se stesse permettendo ai passeggeri di avere una visione totale del panorama.

TELEFÉRICO FUENTE DÉ

Foto di Juan Fernandez

Pronti a farvi venire il cuore in gola? Questa è la sensazione che avrete scendendo a valle con questa funivia, che collega la località spagnola di Fuente Dé con i Picos de Europa. In effetti più che la salita è la discesa che lascia senza fiato, con i suoi 750 metri di dislivello e un panorama aereo che ci fa sentire totalmente immersi nel vuoto.

TELEFÉRICO DE MÉRIDA

Foto di Pascual de Ruvo

La funivia più alta del mondo è anche la seconda più lunga: un’opera di ingegneria impressionante all’epoca in cui fu costruita, nel 1960. Collega la città di Mérida in Venezuela al Pico Espejo della Sierra Nevada, a 4.765 metri per 12,5 km che superano numerosi ostacoli tra colli, valli e montagne. Dal 2008 chiusa a tempo indefinito, è ora sotto regime di lavori per riammodernamento e, si spera, riaprirà nel 2012.

TELEFÉRICO DE ZACATECAS

Foto di Yuki Cat

La bellezza di questa funivia urbana sta nella possibilità di poter ammirare dall’alto la città capitale dell’omonimo stato del Messico: il suo centro storico è infatti dichiarato Patrimonio dell’Umanità Unesco, e la funivia è tra le maggiori attrazioni turistiche della zona.

FUNIVIA DI MASADA

Foto di upyernoz

La si può definire una discesa nel nulla dal momento che tra il punto di partenza e la destinazione d’arrivo c’è solo il vuoto più totale. E questo basta a rendere questa funivia in Israele una delle più spettacolari, nonostante sia anche la più bassa al mondo: la sua stazione di partenza si trova infatti 257 metri sotto il livello del mare, mentre quella di arrivo a 33 metri.

TABLE MOUNTAIN AERIAL CABLEWAY

Foto di flowcomm

Una delle maggiori attrazioni turistiche di Città del Capo, in Sudafrica, questa funivia porta i suoi passeggeri dritto sulla cima della Table Mountain, la montagna recentemente dichiarata una delle nuove sette meraviglie della natura: dai suoi 1067 metri si gode una vista incredibile della città. Ma anche il viaggio non è da meno: i pavimenti delle cabine ruotano su se stessi di 360°.

NGONG PING 360

Foto di Alfonso Jimenez

Altro progetto semi-urbano, la funivia collega due centri dell’isola di Lantau, Hong Kong: Tung Chung e Ngong Ping. Il tutto per favorire il traffico turistico dell’area richiamato da un monastero e una statua buddista. La funivia è diventata essa stessa un’attrazione, grazie all’incredibile paesaggio boschivo e acquatico dell’isola. E come se non bastasse, per aumentare il livello di spettacolarità e gli svenimenti delle persone più sensibili, molte cabine hanno il pavimento in cristallo.

BONDINHO DO PÃO DE AÇÚCAR

Foto di Laszlo Ylies

Il Pão de Açúcar è un’enorme roccia monolitica alta 396 metri, che sovrasta la città di Rio de Janeiro in Brasile. Naturalmente la vista che si può godere sulla città da quell’altezza è notevole, e la città non si è privata di una fonte di reddito così profittevole, con la costruzione di questa funivia che risale ben al 1912. I soldi spesi per salire a bordo valgono la pena per il panorama che si gode dalle cabine.

SANDIA PEAK TRAMWAY

Foto di Tilly Dog Fauxtografix

Tra le funivie più lunghe del mondo questa è sicuramente la più spettacolare, soprattutto per la distanza che intercorre da un pilone all’altro. Si trova presso la città americana di Albuquerque, nel New Mexico, e raggiunge un picco delle Sandia Mountains a un’altezza di 3.169 metri: non si è soli in cima, dal momento che è solo il punto di partenza per attività di escursionismo e biking.

MIYAJIMA ROPEWAY

Foto di Clifford

Il Giappone è ricco di funivie spettacolari, e questa è una delle più notevoli. Si trova nella città Hatsukaichi, nella prefettura di Hiroshima, e come molte sue “colleghe” offre una visuale stupenda sugli immensi panorami boschivi circostanti. La funivia sale sul Monte Misen, nell’isola di Itsukushima, che tra l’altro è sede di un santuario Patrimonio dell’Umanità Unesco.

SKYRAIL RAINFOREST CABLEWAY

Foto di black_samvara

Un vero e proprio viaggio che permette di sorvolare un altro sito Unesco, la foresta tropicale del Queensland, in Australia. Le quattro stazioni intermedie non sono infatti che una pausa di osservazione in quello che è concepito come un tour aereo che può durare anche più di due ore. L’intera funivia si stende per ben 7,5 km sopra un panorama difficile da dimenticare.

GENTING SKYWAY E LANGKAWY CABLE CAR

Foto di Shahnoor Habib Munmun

Queste due funivie sono entrambe in Malesia. La prima permette di accedere al Genting Highland Resort: un grosso centro di divertimenti costruito su un picco delle montagne Titiwangsa a un’altezza di 1860 metri. Conosciuto come la “Las Vegas della Malesia” dal momento che vi risiede l’unico casinò localizzato del paese, ospita anche un hotel che è nel Guinness dei Primati per essere il più grosso del mondo. L’altra funivia invece si trova sull’isola di Langkawy, e porta alla vetta del Gunung Mat Chinchang, dove si può fare una passeggiata sul Langkawy Sky Bridge, uno dei ponti più panoramici del mondo.

Foto di RoB

FUNIVIA DEL TIANZISHAN

Foto di metafilter

Siamo quasi alla fine del nostro viaggio, e abbiamo lasciato le funivie più spettacolari, ma anche spaventose, come ciliegina sulla torta. La prima si trova in Cina, a 8 km dalla città di Zhangjiajie, nella provincia di Huan. Il trasporto porta i visitatori sul picco di questa montagna conosciuta anche come “il Cancello del Paradiso”. Ma il viaggio è tutt’altro che paradisiaco: chi soffre di vertigini dovrebbe guardarsi bene dal prendere questa funivia che sale per oltre 7 km verso un’altezza di 1279 metri. L’alternativa, del resto, sono 999 scalini da fare a piedi.

FUNIVIA DEL HUANGSHAN

Foto di hpmuseum

E concludiamo con un’altra funivia non adatta ai deboli di cuore. La montagna nella provincia di Ahnui è tra le più belle di tutta la Cina, tanto da essere inserita nella lista dei Patrimoni dell’Umanità Unesco. E anche questa è visitabile tramite un percorso sul lato della montagna non proprio facile per le gambe affaticate dei turisti. Ma scegliete voi se camminare, o imbarcarvi su una teleferica che dà i brividi non tanto per la sua altezza, quanto per la pericolosa vicinanza delle cabine alla montagna. Armatevi di tanto coraggio.

[In apertura: foto di Jonathan Jones]

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE