in foto: Maratea – Foto di Basilicata Turistica

Una costa di infinita bellezza che raccoglie alcuni dei litorali più belli d'Italia. Il Golfo di Policastro unisce natura, borghi incantevoli ed un mare da favola. Questo luogo al confine tra Campania e Balisicata va da Capo Scalea a sud fino a Punta degli Infreschi a nord e racchiude un’area ricca di una natura diversificata e incontaminata. Una delle città più celebri al centro del golfo è Maratea, nella quale ci si può perdere nella storia, nelle tradizioni e nella cultura di paesi che si affacciano sulle acque cristalline del mar Tirreno. Tra le altre città c'è Scalea e Sapri, una meta prediletta per le vacanze al mare in Campania. Ma non solo, lungo il borgo di Policastro ci sono tanti altri gioielli che meritano una visita.

Le città del golfo
Come arrivare al golfo di Policastro

Le città del golfo.

Sapri – Foto di Mr Theklanin foto: Sapri – Foto di Mr Theklan

Scalea, è una città molto antica che conserva nel suo centro storico testimonianze di epoca medievale ed è immersa nella natura sempre più selvaggoia mano a mano che ci si avvicina alla gola del fiume Argentino nell’area del Parco del Pollino. Continuando si incontra San Nicola Arcella un piccolo borgo arroccato su un promontorio che si affaccia su  un porto naturale nel quale  si apre incantevole l’architettura naturale dell’Arco Magno. Per gli amanti del mare i lidi ideali sono Praia a Mare e Tortora formati da soffice sabbia fine. Giunti nel pressi di Maratea, la foce del fiume Noce separa naturalmente la Calabria dalla Basilicata. Qui Maratea è la vera regina del golfo, un vero gioiello vanto della Basilicata, ma anche di tutto il Mediterraneo. Da Maratea il viaggio verso nord conduce alla vicina Sapri, animata cittadina nota soprattutto per la tragica spedizione di Carlo Pisacane e dei trecento del 28 giugno del 1857 e dalla quale si raggiunge il piccolo centro di Torraca, paese famoso per la sua attività a favore del risparmio energetico e che per primo al mondo ha utilizzato la tecnologia led  per l’illuminazione pubblica.

Sapri è la cittadina più a sud della provincia di Salerno, e da molti anni si fregia per essere considerata Bandiera Blu. Policastro, che dà il nome all’intero golfo è un'antica città portuale che conserva torri e mura medioevali. Nelle sue vicinanze si trova Morigerati, celebre per essere il paese-albergo, che offre un paesaggio suggestivo con il suo borgo e le sue grotte. In definitiva il golfo di Policastro offre delle meravigliose spiagge, alcune delle quali raggiungibili solo via mare. Inoltre via mare è bello visitare le numerose grotte marine presenti sulla costa, sia a Palinuro che a Maratea. Ma meravigliose spiagge e calette è possibile trovarle anche nel tratto di Marina di Camerota-Scario, nell'area marina protetta della Costa degli Infreschi e della Masseta, sulla costa a nord di Palinuro, come Ascea, Marina di Pisciotta, Acciaroli, Agnone, Castellabate e tantissimi altri paesi.

Come arrivare al Golfo di Policastro.

Per arrivare nelle città del Golfo di Policastro, il mezzo più consigliato è l'auto, a parte i periodi di maggior affluenza turistica. La strada da seguire è l'autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria. Se si proviene da nord l'uscita è Padula Buonabitacolo, dalla quale si percorre la statale 517, seguendo le indicazioni per Sapri. Da qui si possono raggiungere tutte le città del golfo. Da sud, invece, l'uscita è Lagonegro Nord, sempre direzione Sapri. In alternativa esiste la statale 18 Salerno-Reggio Calabria che, sebbene più tortuosa, passa proprio attraverso l'abitato di Policastro.

Se si viaggia in treno, la linea ferroviaria è la Roma-Napoli-Salerno-Reggio Calabria. Itreni che effettuano questa tratta sono soprattutto gli Intercity (da Roma, Napoli, Salerno, Paola, Reggio) e la stazione di arrivo è Sapri. Da qui occorre prendere un autobus o un treno locale per raggiungere le altre città. Con treni interregionali, invece, la stazione di arrivo è Policastro Bussentino.

L'aeroporto più vicino è quello di Napoli Capodichino che dista circa 180 chilometri da Policastro. L'aeroporto è ottimamente collegato con la stazione centrale di Napoli e con la rete autostradale A3. In alternativa è possibile utilizzare lo scalo Lamezia Terme per poi proseguire in treno o in auto in direzione di Sapri o Policastro.