in foto: Cabo Girão, Madeira – Foto di Hendrik Terbeck

Per la sua sfolgorante bellezza, l'isola di Madeira è stata definita la Perla dell'Atlantico. Un luogo fuori dalle normali rotte europee, rimasto a lungo avvolto nel mistero. La sua scoperta avvenne infatti solo nel 1419 ad opera del navigatore João Gonçalves Zarco. L'isola, che appartiene politicamente al Portogallo, si trova a circa 560 miglia (900 chilometri) dalle coste portoghesi e a circa 370 miglia (600 chilometri) dal Marocco.

Spiaggia di Madeira – Foto Pixabay
in foto: Spiaggia di Madeira – Foto Pixabay

L'arcipelago è composto da otto isole, ma solo le due più grandi (Madeira e Porto Santo) sono abitate. Nell'arcipelago sono comprese anche le piccole isole Desertas e Selvagens. Il suo territorio vulcanico è puntellato di bellissime spiagge. In particolare Madeira offre litorali quasi interamente ricoperti da ghiaia e con pochi tratti sabbiosi, mentre Porto Santo offre numerose spiagge di sabbia dorata ma con poche infrastrutture.

Cosa vedere a Madeira.

Madeira, l'isola dei fiori – Foto Pixabay
in foto: Madeira, l'isola dei fiori – Foto Pixabay

A Madeira c'è davvero molto da vedere ed è impossibile elencare tutte le numerose attrazioni. La capitale Funchal offre un'atmosfera vivace, ma dai ritmi rilassati. Imperdibile il "Mercado dos Lavradores" dove comprare prodotti dell'artigianato locale, ma anche fiori e frutti esotici dalle varietà più inconsuete. Nella città vecchia, oltre a vari monumenti, si può ammirare la Cattedrale Sé, costruita tra il 1485 e il 1514, uno dei pochi esempi rimasti di stile Manuelino.

Madeira è famosa per le sue varietà floreali – Foto Wikimedia Commons
in foto: Madeira è famosa per le sue varietà floreali – Foto Wikimedia Commons

A Madeira ci sono circa 700 tipi di piante tutelate dall'UNESCO e per la sua varietà di fiori coloratissimi l'isola è stata definita "il giardino galleggiante". Nella città di Funchal, in particolare, si trovano interessanti giardini botanici come il Presidential Palace Garden, i Palheiro Gardens e i Monte Palace Tropical Gardens, che in più ospitano un museo dei minerali e delle pietre preziose.

Madeira possiede la più vasta foresta di lauro al mondo, dichiarata Patrimonio UNESCO nel 1999. L'area boschiva copre 15.000 ettari, 12.000 dei quali comprendono una Riserva Naturale. Tra i parchi più belli, il Parco Ecologico, il Parco Foresta di Ribeiro Frio, il Parco Foresta di Queimadas, la Riserva naturale di Garajau, la Riserva Naturale di Rocha do Navio e la Riserva Naturale Ponta de São Lourenço.

Lo strapiombo di Cabo Girão – Foto Wikimedia Commons
in foto: Lo strapiombo di Cabo Girão – Foto Wikimedia Commons

Imperdibile una visita al Pico do Arieiro, dal quale si può ammirare la bellezza del panorama da una nuova prospettiva. Diversi mini bus con tour organizzati partono da Funchal per offrire ai visitatori la bellezza dei suoi paesaggi. Ponta de São Lourenço è un altro luogo meraviglioso dove inebriarsi della vastità dell'oceano. La natura domina selvaggia in tutta la sua potenza e lungo il cammino si possono avvistare diverse specie di uccelli endemici. Cabo Girão è una terrazza a picco sull'oceano e con i suoi 580 metri di strapiombo è considerata la seconda scogliera più alta del mondo e la prima in Europa. La sua piattaforma trasparente dà l'impressione di avere il vuoto sotto i piedi e regala emozioni al cardiopalmo. Qui si trova la Cappella della Madonna di Fatima, costruita nel 1931, uno dei più importanti luoghi di pellegrinaggio dell'isola. Paul do Mar, il punto più occidentale dell'isola, offre tramonti meravigliosi.

Le caratteristiche abitazioni di Santana, Madeira – Foto Wikimedia Commons
in foto: Le caratteristiche abitazioni di Santana, Madeira – Foto Wikimedia Commons

Sull'isola di Madeira vi sono deliziosi borghi di pescatori. Tra questi c'è Câmara de Lobos, pittoresco villaggio dove è possibile visitare suggestive chiesette, oltre a sorseggiare un calice di Porto e assaggiare un trancio di Espada, il tipico pesce spada di Madeira. Nella costa settentrionale dell'isola troviamo Santana, che si distingue per la sua curiosa architettura: le case, vivacemente colorate, hanno l'aspetto di capanna e regalano al villaggio un tocco fiabesco.

Piscine naturali di Porto Moniz, Madeira – Foto Wikimedia Commons
in foto: Piscine naturali di Porto Moniz, Madeira – Foto Wikimedia Commons

Porto Moniz, a nord-ovest dell'isola, è nota per le sue piscine naturali di origine vulcanica, molto popolari tra i turisti. Ribeira Brava ospita la Igreja de São Bento, considerata la chiesa meglio preservata della regione. Camacha è il centro dove si è sviluppata la maggiore produzione di cesti di vimini e anche il luogo dove si è giocato a calcio per la prima volta in Portogallo nel 1875. Del resto l'orgoglio dell'isola di Madeira è il tre volte Pallone d'oro Cristiano Ronaldo, nato a Funchal nel 1985.

Cosa fare a Madeira.

Paesaggio di Madeira – Foto Pixabay
in foto: Paesaggio di Madeira – Foto Pixabay

Da Funchal è possibile prendere la funivia che connette la città vecchia con il Monte per un emozionante tour sospeso. Il viaggio offre una vista panoramica sulla baia di Funchal e la visita delle due chiese in cima al monte. Una passeggiata in riva al mare verso il porto vi condurrà verso uno dei numerosi caffè dove sorseggiare una "chinesa", il caffè tipico del posto.

L'isola è al top per le escursioni che permettono di ammirare paesaggi spettacolari tra le rocce e il mare. Sono molti gli escursionisti che si mettono in cammino lungo le "levadas", canali artificiali costruiti per il trasporto dell'acqua piovana.

La lussureggiante natura di Madeira – Foto Wikimedia Commons
in foto: La lussureggiante natura di Madeira – Foto Wikimedia Commons

Madeira è tra i migliori luoghi in Europa per le immersioni. La Riserva Naturale di Garajau, in particolare, ospita fauna marina come cernie, murene, mante, cavallucci marini ed è un must tra i turisti amanti del mare. Si possono inoltre effettuare giri in barca per ammirare i bellissimi paesaggi. Jardim do Mar è invece la località ideale per il surf. Inoltre a Madeira è possibile avvistare ben 28 specie di cetacei, tra cui numerosi esemplari di delfini e balene.

Madeira è famosa anche per le sue delizie enogastronomiche: in primis l'omonimo vino liquoroso. Sono moltissimi i vigneti coltivati in tutta l'isola, in particolare in aree come Funchal, Estreito Câmara de Lobos, Ribeira Brava, Caniço, Porto da Cruz, Campanário, São Vicente e Ribeira Janela. In una di queste zone è ancora possibile assistere ai processi tradizionali della vendemmia in cui l'uva viene raccolta a mano e pressata a piedi nudi. Sarà forse meno famosa del vino, ma a Madeira si produce una birra lager, la Coral, dal gusto gentile e aromatico e dall'aroma piacevole. Qui va forte anche la poncha, distillato di canna da zucchero, miele, zucchero, limone e succo di frutta bevuto soprattutto dai pescatori. Della cultura di Madeira fanno parte attività artigianali come preziosi ricami fatti a mano e lavori in vimini.

Dove dormire a Madeira.

Arco de São Jorge, Madeira – Foto Wikimedia Commons
in foto: Arco de São Jorge, Madeira – Foto Wikimedia Commons

Gli hotel di Madeira sono fatti per soddisfare ogni esigenza. A Funchal si trova la massima concentrazione di strutture ricettive, dagli alberghi di lusso ai b&b economici fino alle pensioni a gestione familiare, queste ultime situate soprattutto nei villaggi di pescatori. Molti hotel offrono magnifiche vedute panoramiche, aumentando così il fascino del vostro soggiorno.

Eventi a Madeira.

Primavera a Madeira – Foto Wikimedia Commons
in foto: Primavera a Madeira – Foto Wikimedia Commons

Durante la prima settimana di maggio, Funchal esplode in una profusione di fiori e colori grazie alla Festa da Flor. La manifestazione primaverile si svolge per le strade di Funchal tra sfilate in costume, concerti e danze di gruppi folkloristici. L'Atlantic Festival si svolge per tutto il mese di giugno e ospita concerti di musica classica accompagnati da uno spettacolo di fuochi d'artificio sui frangiflutti. A proposito di spettacoli pirotecnici, i fuochi d'artificio di Capodanno sono considerati i più grandi d'Europa dal Guinness dei Primati. Inoltre, nella vicina isola di Porto Santo si tiene il Columbus Festival, una rassegna di tre giorni dedicata a Cristoforo Colombo, che qui soggiornò per un certo periodo (la sua casa è stata trasformata in museo ed è visitabile).

Clima di Madeira.

Montagne vulcaniche a Madeira – Foto Pixabay
in foto: Montagne vulcaniche a Madeira – Foto Pixabay

La situazione meteo dell'arcipelago è mite tutto l'anno: Madeira e Porto Santo possono davvero definirsi le isole dell'eterna primavera. Il suo clima subtropicale dona scarse escursioni termiche, con temperature che non scendono mai al di sotto dei 13°C, mentre raramente superano i 26°C in estate. Tuttavia l'isola di Madeira conosce una varietà di microclimi: se il versante settentrionale è più piovoso, quello meridionale è più secco e arido. Le temperature medie si attestano intorno ai 20°C da dicembre ad aprile, superando la soglia dei 20°C da maggio a novembre. Le stagioni ideali per visitare Madeira sono sicuramente la primavera e l'estate.

Come arrivare a Madeira.

Funchal – Foto Pixabay
in foto: Funchal – Foto Pixabay

L'isola di Madeira è raggiungibile dall'Italia in aereo o in nave. L'aeroporto si trova a Santa Cruz, a 16 km dalla capitale Funchal ed è servito da varie compagnie come easyJet, Ryanair, Norwegian, Vueling, Iberia, Tap Portugal, Air Berlin e British Airways. Madeira è un punto di approdo per le navi da crociera. Al porto di Funchal è possibile arrivare anche durante uno scalo dai principali porti del Mediterraneo, come quelli spagnoli di Barcellona, Malaga, Vigo, La Coruña e Bilbao.