in foto: Funivia della Marmolada. Foto di Darvinia06

Delle montagne uniche al mondo e le abbiamo noi in Italia. E' la Marmolada, il gruppo montuoso più alto delle Dolomiti, dichiarate Patrimonio dell’Umanità UNESCO, un vero tesoro da custodire e valorizzare. Il Marmolada si trova sulle alture del Veneto ed è un luogo perfetto per le vacanze sia in estate che in inverno. Dai 1000 metri del fondovalle ai 3260 metri della terrazza panoramica posta all'arrivo della funivia sul ghiacciaio questo luogo è perfetto per qualsiasi tipo di vacanza, dagli amanti dello sci alle tranquille soste rilassanti. Il Marmolada sorge tra le province di Belluno e Trento e la cima più alta è Punta Penia, sede dell’unico ghiacciaio della catena montuosa. Travolta dalla Grande Guerra tra il 1915 e il 1917, la Marmolada ospita oggi il Museo più alto d’Europa per conservare la memoria dei tanti caduti tra le sue rocce.

Sciare sul Marmolada
L'arrampicata sul ghiaccio
Il museo più alto d'Europa
Trekking e passeggiate sulla Regina
Come arrivare alla Marmolada

Sciare sul Marmolada.

Sciare sula Marmolada. Foto da Wikipediain foto: Sciare sula Marmolada. Foto da Wikipedia

Il Marmolada è un massiccio molto noto agli sciatori di tutti i livelli ed è un importante punto di collegamento con gli impianti sciistici di un enorme carosello il Superski Dolomiti.  La vetta più alta si trova a 3342 metri sopra il livello del mare e l'intero complesso è ricco di chilometri di piste perfettamente innevate. Ai piedi della Marmolada Arabba e Malga Ciapela possono rappresentare il punto di arrivo e di partenza del Sellaronda, noto carosello sciistico delle Dolomiti. Gli impianti di risalita sono 28, le piste per la discesa 51 per un totale di 89 chilometri. Il Marmolada è la montagna perfetta per chi ama le sfide e l’altitudine. Chi fa sci si troverà davanti 12 chilometri de "La Bellunese", la pista da sci più lunga delle Dolomiti collegata con il Sellaronda. La spettacolare Funivia della Marmolada permette agli ospiti di raggiungere senza sforzo i 3250 metri di Punta Rocca dalla località di Malga Ciapela e di godere del più completo panorama a 360° sulle Dolomiti dalla grandiosa terrazza panoramica.

In alta quota grazie agli impianti di risalita, i visitatori ed i curiosi possono visitare la grotta della Madonna consacrata da Papa Giovanni Paolo II nel 1979, le trincee della Grande Guerra a Serauta, lo splendido Museo Marmolada Grande Guerra 3000 metri.

L'arrampicata sul ghiaccio.

Dolomiti. Foto da Wikipediain foto: Dolomiti. Foto da Wikipedia

La Marmolada è una delle zone più rinomate tra gli appassionati di arrampicata su ghiaccio e specialmente per la zona dei Serrai di Sottoguda, una gola naturale lunga due chilometri e mezzo che vede ricoprirsi ogni inverno le proprie pareti di ghiaccio. Le cascate congelate, che sono più di 20 scendono dalle pareti della gola dei Serrai di Sottoguda e sono il posto adatto per la pratica di questo sport. Ovviamente per gli arrampicatori già esperti. Se invece siete alle prime armi, le guide alpine possono avvicinarvi a questo sport.

Il museo più alto d'Europa.

Funivia. Foto da Flickrin foto: Funivia. Foto da Flickr

La Marmolada fu uno dei teatri principali della Grande Guerra nelle Dolomiti, alla quale è dedicato lo splendido Museo Marmolada Grande Guerra 3000 metri. E' il  museo più alto d'Europa ed è molto interessante per tutti gli appassionati, e non solo. Ai piedi della Regina, nella suggestiva borgata di Sottoguda, oltre al gran canyon dei Serrai di Sottoguda, gli ospiti possono visitare anche il Centro Multimediale Delcroix, altro spazio espositivo dedicato alla Grande Guerra in Marmolada. Il biglietto di entrata è compreso nel prezzo dello skipass.

Trekking e passeggiate sulla Regina delle Dolomiti.

La Marmolada in estate. Foto di Samuel Johnin foto: La Marmolada in estate. Foto di Samuel John

Samuel John

Sulla Marmolada in estate ci sono molte possibilità per fare trekking, nordic walking, mountain bike, ciclismo, e arrampicata, sia a fondovalle che in quota. Ad esempio, seguendo un semplice percorso attrezzato si può visitare il Fortilizio Italiano di Punta Serauta, formato da una serie di grotte, il posto di comando, l'infermeria e la stazione teleferica, oppure i bellissimi Serrai di Sottoguda, regno di cascate e torrenti, da visitare assolutamente  se si è in zona. Percorsi che vanno dalla semplice passeggiata alle vie ferrate più impegnative, tutti però immersi in un panorama da favola, ora patrimonio mondiale dell'umanità Unesco.

Insomma, per chi ama la montagna e vuole passare un’estate all’insegna del divertimento a contatto con la natura, e proprio non può fare a meno delle scalate a grandi altitudini, non c’è niente di meglio della Marmolada.

Come arrivare alla Marmolada.

La Marmolada si raggiunge con l’autostrada A22 uscendo al casello Egna-Ora e percorrendo la Val di Fiemme e la Val di Fassa lungo la SS48 delle Dolomiti, fino al Passo Fedaia. Se non si è automuniti un servizio di autobus di linea collega i centri della valle a Trento e alle principali città italiane. Durante i periodi stagionali vengono organizzati collegamenti diretti con autobus gran turismo dalle maggiori città italiane quali Milano, Parma, Firenze, Venezia, Bari.