Ah, le Maldive. Il sogno tropicale di ognuno di noi. Il nome di questo arcipelago al largo delle coste dell'India è diventato sinonimo dell'atollo per eccellenza. Non per niente la parola stessa, "atollo", deriva dalla lingua Maldiviana: in Dihvehi "atholhu" indica proprio quel tipo di isola presente negli oceani Indiano e Pacifico composta in parte da terra emersa e in parte da laguna. Spesso piccolissime, dal diametro di poche centinaia di metri, tanto è che le si può girare a piedi in neanche mezz'ora. Il tipico sogno dell'isola spersa nell'oceano, dove pace e tranquillità regnano sovrane, e dove lo spettacolo della barriera corallina con la sua fauna marina lo rendono un paradiso in terra. Quale miglior posto per passare Natale e Capodanno al mare.

E' infatti la laguna la caratteristica principale di queste isole: i coralli creano una barriera tutto attorno all'isola che la separa dalle profondità oceaniche con l'accumulo di detriti di erosione che formano le famose spiagge bianche. L'acqua del mare oceanico superando la barriera si separa dalla sabbia solo per poche decine di centimetri, e l'acqua assume un aspetto terso e cristallino, dal tipico colore turchese tanto presente nell'immaginario collettivo.

Poche delle isole dell'arcipelago sono abitate, e molte sono adibite a resort turistici: delle isole villaggio, acquisite dai tour operator e dalle società alberghiere in concessione per un determinato periodo di tempo, fino al rinnovo del contratto. L'Italia è il maggior acquirente di questi resort, dal nostro paese si sviluppa il maggior traffico verso le isole maldiviane. Le strutture sono tutte 5 stelle, dove il trattamento è principesco: chi va alle Maldive non ha sicuramente problemi di denaro, e anzi il massimo del lusso sono le palafitte, le stanze costruite all'interno di piccole capanne direttamente sulla laguna. Anche queste rappresentano simbolicamente l'arcipelago nei sogni del turista.

Sono inoltre il luogo perfetto per passare le vacanze di Natale 2010 o il Capodanno al caldo dei tropici: tutto l'arcipelago si divide infatti al di sopra e al di sotto della linea dell'equatore. La temperatura più bassa mai registrata non era inferiore ai 17°. Vediamo allora come arrivare in questo luogo da favola dall'Italia. Numerose sono le compagnie aeree, come abbiamo detto: Air Europe, Air Italy, Blue Panorama Airlines, Meridiana Fly, Neos. Tutte in volo da Malpensa o Fiumicino. Insomma, c'è un'alternativa molto più esotica al Natale e Capodanno a Parigi, Londra, Amsterdam, o Praga. Regalatevi un sogno.