L'avvento e le affermarsi delle compagnie aeree low cost si è avuto in un'era, quella di internet, che ha favorito la loro crescita e il loro imporsi sul mercato del turismo di massa. Grazie alle tariffe ridotte e alla rapidità delle prenotazioni e dei pagamenti on line molti hanno potuto dare libero sfogo alla loro passione per i viaggi, attività che un tempo era riservata ai più facoltosi e che ora è invece è alla portata di tutti. Ormai il prezzo di un volo è l'ultima delle preoccupazioni: il viaggiatore pensa solo a cosa portare in aereo.

Anche il concetto di "carta di credito" e di transazioni elettroniche era un tempo riservato a chi avesse un discreto conto in banca, tanto da potersi permettere di spendere parte dei suoi soldi per l'acquisto di una carta che gli consentisse di non girare con un mucchio di contanti in tasca. Ovviamente se la spesa vale la comodità, evidentemente il denaro da proteggere deve essere tanto.

Oggi non è più così. I pagamenti on line sono all'ordine del giorno, così come le carte di credito. Questo perché si è sviluppata la formula della carta ricaricabile, che permette a chiunque di possedere una carta anche senza un ingente conto in banca, anzi senza nemmeno l'obbligo di possedere il conto. Il compromesso è che ci saranno limiti nell'utilizzo di questa carta e nella quantità di soldi che vi si possono versare. Ma chi compra questo genere di carte spesso questi problemi non li ha.

E proprio queste carte sono uno degli strumenti favoriti per i pagamenti on line, perché spesso le transazioni effettuate con queste ultime non richiedono spese di commissione. E' il caso della PostePay, la carta prepagata distribuita da Poste Italiane che opera su circuito Visa Electron. Ad esempio la compagnia low cost inglese easyJet permette di utilizzare la carta per pagare le prenotazioni senza costi aggiuntivi.

Non funziona così, purtroppo, per prenotare voli Ryanair: la compagnia irlandese fino al 2009 forniva lo stesso vantaggio, ma che dall'inizio del 2010 fa ora pagare 5 euro di commissione agli utenti delle carte Visa Electron. Questo perché l'azienda ha attuato una nuova partnership con la Mastercard, per cui solo le prepagate di questo circuito  sono esenti dalla tariffazione aggiuntiva. Le Poste forniscono un altro tipo di carta ricaricabile che si appoggiano sul circuito Mastercard: la PostePay New Gift, che in pratica ha le stesse funzionalità della PostePay ma funziona sul diverso circuito. Sappiate quindi che se volete prenotare on line con Ryanair la vecchia PostePay non vi servirà più, a meno che non vogliate spendere ulteriori 5 euro.