Se state cercando la meta giusta per le vostre vacanze al mare in Sicilia, non potete non dirottarvi su Scopello. Questo borgo medievale in provincia di Trapani offre incredibili meraviglie naturali e un mare da sogno. Rinomata per la sua tonnara, Scopello è situata nei pressi della pittoresca Riserva dello Zingaro e di piccoli e affascinanti centri come Trappeto. Partendo da qui è possibile esplorare anche San Vito Lo Capo, meravigliosa cittadina di mare. Da vedere nei dintorni anche due splendide città d'arte: Segesta, con il suo tempio dorico-siculo del V sec. a.C. perfettamente conservato; ed Erice, dall'aspetto medievale, con il bellissimo Castello di Venere e oltre 60 chiese.

in foto: Scopello – Foto di Loris Silvio Zecchinato

Situata su una collina, Scopello domina il Golfo di Castellammare e regala all'osservatore intense emozioni per l'azzurro limpido del suo mare. Tra le più grandi attrazioni di Scopello c'è senza dubbio la Tonnara: con i suoi faraglioni, il luogo riserva uno spettacolo mozzafiato.

La Tonnara di Scopello è tra le più importanti e antiche di tutta la Sicilia. Edificata non prima del XIII secolo, fu poi ampliata dal 1468 da Giovanni Sanclemente e dai suoi discendenti. In seguito passò alla Compagnia di Gesù per poi diventare proprietà della famiglia Florio.

I Faraglioni di Scopello sono il luogo più scenografico e pittoresco, un angolo di paradiso dove sostare in contemplazione della natura più selvaggia e immergersi in un mare dalle mille sfumature blu. L'intera costa di Scopello è l'ideale per le immersioni e offre numerose spiagge da sogno. Una delle calette più belle è Guidaloca, una spiaggia di ciottoli dal mare limpido e cristallino, delimitata dal “Pizzo della Gnacara” e della “Puntazza”, mentre a occidente sorge una torre di guardia del XVI secolo. Non mancano le piccole baie nascoste, come la sabbiosa Cala Mazzo. Il luogo è raggiungibile solo attraverso un sentiero non asfaltato, ma ne vale la pena: il mare è di un incantevole color turchese. Altre spiagge sono accessibili solo tramite imbarcazioni, come Cala Bianca, Cala Rossa e Punta Pispisa. La Riserva Naturale dello Zingaro, invece, è facilmente raggiungibile tramite sentieri da trekking ed escursioni.

Il baglio è il cuore del piccolo borgo medievale, tra botteghe artigianali, ristoranti e scorci panoramici. Durante l'estate il centro si anima con concerti di jazz e musica classica. Nei locali tipici è possibile assaggiare specialità del territorio come il cous-cous, il pane cunzatu e naturalmente piatti a base di pesce, come le busiate al tonno. Se volete ammirare Scopello in tutta la sua bellezza salite in cima alla Torre Bennistra, un favoloso punto di avvistamento dove osservare la baia sottostante e il baglio di Scopello circondato da mare e montagne.