in foto: pexels

Londra è una città per tutti, ma attira in maniera particolare gli animi creativi. La storia parla chiaro, da William Shakespeare a Jimi Hendrix e J.K. Rowling, tutto il meglio del mondo dell’arte è stato ispirato da Londra. Attrae ancora i migliori talenti dell’arte, del teatro, del musical, ma anche grandi della letteratura contemporanea. La città sembra essere una grande ispirazione che tocca anche la musica. Da Ed Sheeran e Adele a Beatles e Rolling Stones, l’Inghilterra ha prodotto un numero infinito di artisti che hanno fatto la storia della musica internazionale. In un posto del genere non poteva mancare un luogo pensato esclusivamente per i musicisti, soprattutto per chi non può permettersi di vivere a Londra, neanche per breve tmpo, a causa dei costi proibitivi degli alberghi e degli affitti.

Ed è così che ad Aprile nella città inglese ha aperto un hotel dedicato a chi suona. Si chiama “The Green Rooms”ed è stato sarà realizzato all'interno di un palazzo art déco del 1925, nella zona nord della città, precisamente nel  quartiere di Wood Green, dove un tempo c'era la sede della North Metropolitan Power and Electricity Company. La struttura è formata da 20 stanze un dormitorio ed uno spazio dedicato alle prove fornito di tutto il necessario. Questa idea che realizzerà il sogno di molti è nata grazie all'iniziativa di un imprenditore Nick Hartwright che ha pensato al modo di realizzare un luogo economico ma centrale dove artisti e musicisti possano soggiornare e lavorare senza dover spendere una fortuna.

L'intento è quello di realizzare una comunità accessibile a tutti gli artisti dove potranno vivere, suonare, e conoscere altri musicisti con cui potranno dare vita a collaborazioni e nuove forme d'arte e di musica. In una città dove i prezzi degli alloggi sono proibitivi, il Green Hotel sarà soprattutto economico, una stanza, infatti, costerà solo 18 sterline, circa 25 euro a notte.