in foto: Pamukkale in Turchia. Foto da Wikipedia

Assomigliano a nuvole o campi candidi di cotone e ospitano acque termali dalle proprietà benefiche uniche. Questo spettacolo eccezionale si può ammirare in Turchia alle Terme di Pumukkale. Il benessere del corpo si fonda con la meraviglia dello sguardo, infatti, mentre vi prenderete cura del vostro corpo sarete immersi in uno spettacolo irripetibile che sembra una fiaba fatta di morbide forme candite. Pamukkale si trova a circa 20 chilometri dal centro urbano di Denizli ed è parte dell'antica città di Hierapolis, che venne distrutta da un tragico terremoto nell'anno 60, sotto l'impero di Nerone. In seguito venne ricostruita del tutto, sul modello delle città romane.

Terme di Pamukkale: natura e benessere.

Terme di Pamukkale. Foto di Vera Kratochvilin foto: Terme di Pamukkale. Foto di Vera Kratochvil

Arrivati in questo luogo ammirerete terrazze digradanti di bianco calcare simile al marmo che ospitano piccole piscine di acque termali dove immergersi circondati da un paesaggio che lascia a bocca aperta. Il sito di Pamukkale è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unescoe per preservare le caratteristiche di queste cascate di calcare, gli accessi ai visitatori si sono fatti più stringenti, anche se le visite a Pamukkale sono ovviamente consentite. L'acqua, nel corso dei secoli, ha formato delle vere e proprie piscine marmoree, simili a campi di cotone, dando vita a un luogo magico. In turco il nome Pamukkale significa proprio "castello di cotone".

Le terme sono visitabili tutto l'anno, però, in inverno alcune piscine sono fredde e camminare scalzi per raggiungere le pozze non è l'ideale. In estate invece, quando fa molto caldo, il riflesso del sole sul bianco splendente delle piscine può essere fastidioso. L'autunno e la primavera sono le stagioni perfette per visitare Pamukkale.

I trattamenti naturali.

Pamukkale. Foto da Wikipediain foto: Pamukkale. Foto da Wikipedia

L’acqua delle piscine termali di Pamukkale è un elisir benefico nel quale immergersi, chiudere gli occhi e rilassarsi, abbandonandosi completamente al suo caldo e dolce abbraccio. Un trattamento semplice ma assolutamente efficace, per ritrovare energia, equilibrio e serenità, a contatto con la natura. In particolare le acque termali di Pamukkale hanno una temperatura di circa 35°C e contengono idro-carbonato, zolfo, calcio, biossido di carbonio e ferro (33°/56°) e sono ottime alleate di buona salute sia per terapie esterne che interne dell'organismo. Nello specifico hanno effetti benefici per il cuore e offrono un valido aiuto nella risoluzione di problemi di circolazione così come per problemi di digestione, reumatici, del rene.

Inoltre gli alberghi della zona  sono dotati di strutture termali sia moderne che tradizionali, che offrono la possibilità di dedicarsi a bagni di fango, spa, cure rigeneranti e massaggi salutari. C'è da segnalare, però. anche una nota negativa. Come spesso accade, la natura viene rovinata dalla mano dell'uomo, ed  è così che in passato fu permesso ai turisti di accedere alle vasche termali e di farvi il bagno utilizzando detergenti inquinanti. Alcuni alberghi scaricavano le acque provenienti dalle loro piscine artificiali direttamente nelle vasche naturali di acqua termale. Il paesaggio fu inoltre rovinato dalla costruzione di un'autostrada. Per questo motivo ora la zona è tutelata come parco protetto.

Cosa vedere nelle vicinanze.

Hierapolis in Turchia. Foto di MMin foto: Hierapolis in Turchia. Foto di MM

Dalle piscine termali potrete raggiungere Hierapolis e visitare le rovine archeologiche di epoca romana e gli edifici delle ricostruzioni successive, tra luoghi sacri, fontane, teatri e necropoli. Potrete ammirare gli edifici termali, costruiti dagli antichi, che centinaia di anni fa avevano scoperto i poteri curativi delle acque termali di Pamukkale. La cittadina di Hierapolis conserva le antiche terme, molti templi e altri monumenti, in particolare una nutrita necropoli, la maggiore dell'Anatolia. Gli stili e le provenienze dei monumenti funerari sono assai variegati proprio per vie delle terme che hanno reso la città meta di anziani benestanti che vi trascorrevano la vecchiaia.

Da Pamukkale potete visitare anche la bellissima Efeso, dove il tempo pare essersi fermato. Il sito è una delle città antiche della Turchia meglio conservate, che divenne capitale di provincia durante l'Impero romano. Il Tempio di Cibele, poi dedicato ad Artemide, era una delle sette meraviglie del mondo. Tra le attrazioni anche la Grotta dei Sette Dormienti, il Ginnasio del Porto, la via Arcadica lastricata di marmo, il Tempio di Adriano e poi fontane, piscine, biblioteche.