in foto: L'ingresso dell'aeroporto di Orio al Serio.

La selezione va presa con il dovuto beneficio del dubbio, dal momento che si tratta di una lista stilata in assenza di un rigoroso metodo scientifico. Tuttavia Cheat Sheet, giornale americano on line, raccogliendo il giudizio di diverse guide e quotidiani, ha individuato i dieci aeroporti peggiori al mondo, caratterizzatisi per "personale scortese, lunghe file, infrastrutture carenti ed ambiente caotico". Tra questi compare anche l'aeroporto di Orio al Serio, lo scalo internazionale in provincia di Bergamo che accoglie anche importanti vettori low cost. Cheat Sheet riporta precisamente il giudizio dell'edizione 2013 di "The guide to sleeping in airports" ("La guida per dormire in aeroporto"), secondo cui l'aeroporto bergamasco si contraddistingue per la scortesia del personale, la sporcizia – soprattutto dei bagni – e sarebbe in sintesi il peggiore in cui trascorrere una notte. Di seguito la lista

  • Ninoy Aquino International Airport (Manila)
  • Charles De Gaulle (Parigi)
  • Los Angeles International
  • Bergamo Orio al Serio
  • LaGuardia Airport (New York)
  • Zurich International (Zurigo)
  • N’Djamena International Airport (Ciad)
  • Moscow Sheremetyevo Airport (Mosca)
  • Bill and Hillary Clinton National Airport (Little Rock, Arkansas)
  • Calcutta Netaji Subhash Chandra Bose International Airport (Calcutta)

SACBO, la società che gestisce lo scalo "Il Caravaggio" di Orio al Serio, ha osservato che "le qualità, la sicurezza e l’efficienza di un aeroporto non si misurano con la comodità di passarci la notte". Del resto, sottolinea ancora la nota della SACBO

Nel maggio scorso Orio al Serio è stato inserito nella top ten dei migliori aeroporti low-cost al mondo nell'edizione 2014 del World Airport Awards. Questa classifica viene redatta annualmente dalla società di ricerca britannica Skytrax che si occupa di aviazione civile, sulla base del parere e la percezione dei passeggeri in relazione a 39 servizi, tra cui la registrazione, gli arrivi, i transfert, gli acquisti, la sicurezza. L'indagine è stata realizzata intervistando quasi 13 milioni di passeggeri di 110 nazionalità in 410 aeroporti di tutto il mondo. Un campione verificabile e affidabile, diversamente da quanto avviene con siti che lasciano la porta aperta a ogni tipo di considerazione e valutazione senza accertarne la veridicità e la fonte.