Ci sono posti sulla Terra dove il mondo sembra finire e lo sguardo abbraccia l'infinito. Che si rivolgano al mare, al cielo, su una vallata o verso un paesaggio montano il panorama che ci offrono è sempre un capolavoro di madre natura. C'è chi vede addirittura la mano di Dio in queste creazioni e si converte. Ma noi non siamo così mistici, e ci piace apprezzare le bellezze del creato così come sono, indipendente da chi o cosa ne sia il responsabile. Ecco allora qualche immagine dal mondo delle più belle pareti rocciose, promontori, falesie o scogliere che si ergono imponenti sull'orizzonte e sembrano dominare il pianeta.

Le Bianche Scogliere di Dover.

scogliere Dover

White Cliffs of Dover, foto di Makiko Itoh

La loro bellezza è stata omaggiata nel corso dei secoli da cantanti e poeti, ma forse pochi sanno dove si trovi in realtà questo luogo mitico. Le Scogliere di Dover si affacciano sul canale della Manica e prendono il nome dall'omonima città della contea del Kent. La distanza minima che separa l'Inghilterra dalla Francia è qui di 33 km, ed è infatti il tratto dello stretto che molti temerari scelgono per attraversarlo a nuoto. Il colore bianco delle scogliere è dovuto alla loro formazione calcarea, e la curiosità principale è che si pensa che un tempo, in questo tratto, l'isola britannica fosse legata al continente. Prova ne è che ci sono delle scogliere di uguale natura sul versante opposto, a Cap Gris Nez, in Francia: da dove, in giornate in cui l'aria è limpida si possono addirittura vedere le scogliere inglesi…

La finestra di Dio.

scogliere god's window

God's Window, foto Cristel Veeffkind

La catena dei Monti dei Draghi, nel Sudafrica, è la più alta dell'Africa Meridionale. Si estende per oltre 1000 km attraversando anche il Lesotho. Nella provincia del Mpumalanga vi è la riserva naturale del Blyde River Canyon, e alla sua estremità più meridionale si può accedere a un punto elevatissimo della scarpata: è la "Finestra di Dio", uno strapiombo di 700 metri che regala una vista spettacolare sull'intera foresta, che da qui assume i contorni dell'Eden. Da qui il nome al punto d'osservazione, che è diventato una delle maggiori mete d'interesse turistico della riserva.

Sulle spalle dei giganti.

scogliere acantilados de los gigantes

Acantilados de los Gigantes, foto di Gema Campos Hernando

Acantilados de los Gigantes (Scogliere dei Giganti) si trovano in Tenerife, e sono le scogliere più alte di tutte le Canarie. Queste immense rocce di basalto in alcuni punti alte oltre 500 metri erano conosciute un tempo come le Mura dell'Inferno. Oggi invece sono diventate zona di grosso richiamo turistico, dove la città di Los Gigantes, e numerosi resort, si sono sviluppate per sfruttare la bellezza della zona conosciuta adesso come area dei Giganti.

Da che pulpito.

scogliere preikestolen

Preikestolen, foto di kanelstrand

Il Preikestolen, "pulpito" in italiano, è un'immensa formazione granitica di 604 metri vicino alla città di Stavanger, in Norvegia. Si affiaccia sul suo fiordo, il Lysefjord. La piattaforma naturale è bella ampia, 25×25 metri, tale da consentire l'accesso a gruppi di persone numerosi. Questo, oltre che l'incantevole vista di cui si gode, ne ha fatto una delle maggiori attrazioni naturali del paese. Raggiungere la sommità però non è così facile: si tratta di una passeggiata di due ore e mezza su un sentiero piuttosto ripido che farà felici gli amanti del trekking, ma toglie il respiro più del panorama che si gode in cima.

Primati irlandesi.

scogliere moher

Cliffs of Moher, foto di Andrea Trasatti

Sono il luogo più visitato d'Irlanda, nonostante non figurino nemmeno tra le pareti più alte d'Europa. Eppure le scogliere di Moher attirano migliaia di turisti ogni anno, probabilmente per la vista che offrono sull'Oceano Atlantico. Con i loro 214 metri di altezza massima non competono neanche per la metà con gli altri due campioni dell'Irlanda: la Slieve League (601 metri) e il monte Croaghaun (668 metri). Ma sicuramente li battono in popolarità.

La dimora degli dei.

monte asgard

Mount Asgard, foto di ADialla

Non è il monte Olimpo, ma ha a che fare comunque con le divinità: quelle della mitologia norrena per la precisione. Il Monte Asgard è una coppia di picchi gemelli che si trova nell'isola di Baffin, in Canada. E sulla stessa isola un'altra parete rocciosa prende il nome da uno dei suoi abitanti: è il Monte Thor, il mitico dio del tuono. Ed è probabile che da lì possa scagliare i suoi strali, dal momento che questa montagna è la più alta parete completamente verticale del mondo con i suoi 1250 metri.

Le più alte del mondo.

scogliere Kalaupapa

Kaluapapa National Park, foto di Dennis Frank

E concludiamo con un altro record, quello della scogliera marina più alta del mondo: appartiene alla penisola di Kalaupapa, sull'isola di Molokai, dell'arcipelago delle Hawaii. 1010 metri di roccia a picco sull'Oceano Pacifico e inaccessibili a qualsiasi mezzo di trasporto. Solo la forza di volontà può permettere ai visitatori di raggiungerle a piedi, seguendo dei sentieri che corrono sulle pareti scoscese.

[Foto in apertura: Mount Thor di Peter Morgan]