Otranto è una delle città più richieste per vacanze estive in Italia. Se si parla di mare, il Salento è tra i primi posti tra le destinazioni più belle che esistano, ma in particolare Otranto è in grado di offrire qualcosa in più. Questa città, della provincia di Lecce, situata sulla costa Adriatica, è la più ad Oriente d'italia ed è sempre stata un ponte dio collegamento e scambio tra le due civiltà. Negli anni è diventata uno scrigno prezioso dove ogni popolo al proprio passaggio lasciato delle ricche testimonianze che la città gelosamente custodisce. Il borgo di Otranto è speciale, infatti è anche la prima città italiana a salutare il nuovo anno, tanto che ogni Capodanno viene organizzato appositamente l’evento Alba dei Popoli. Al di là di tutta la sua storia che rivive nel centro storico, la città richiama tanti turisti per la sua bellissima costa, con un mare favoloso. La città dispone di due spiagge vicine al centro, ma spostandosi di poco ci si imbatte in grandi spiagge incontaminate come quelle dei Laghi Alimini. La costa è ricca di dune, grotte e insenature che rendono le vacanze ad Otranto davvero incantevoli, capaci di far innamorare a prima vista come accade nei più imprevedibili colpi di fulmine. Le vacanze nel mare più bello di Puglia saranno un mix tra arte, cultura e bellezze naturali che renderanno la visita indimenticabile.

Il centro storico di Otranto
Vacanze ad Otranto tra spiagge e cale
Dove mangiare e dormire ad Otranto
La movida e le feste nel cuore del Salento
Come arrivare ad Otranto

Il centro storico di Otranto.

Castello aragonese – Foto di pollobarca2in foto: Castello aragonese – Foto di pollobarca2

Appena entrati ad Otranto sarete rapiti da un'atmosfera magica. La città è divisa in due aree, quella vecchia e la zona nuova. La parte più moderna si sviluppa sul lungomare ed è ricca di attività commerciali, ristoranti che si affacciano sul mare, eleganti bar e gelaterie, ma anche chioschetti per gustare panini e cocktail a prezzi più bassi. La parte più antica ospita il borgo, tra i più belli d'Italia è racchiuso nelle mura aragonesi, all'interno tante casine colorate e stradine strette che nascondono bellezze che narrano il passato della città sospeso tra Oriente ed Occidente. La maggior parte delle case del centro storico oggi sono diventate negozietti di souvenir e prodotti locali che richiamano l'attenzione di molti turisti. Tutto il centro storico è pedonale ed è una meta ideale per le vacanze al mare con i bambini, ma anche per chi cerca divertimento grazie ai tanti locali che si accendono di sera.

Tra i monumenti più noti del centro c'è il Castello Aragonese; la Cattedrale di Otranto, al cui interno si può ammirare il mosaico pavimentale tra i più grandi d’Europa e la Chiesa di San Pietro. La Cattedrale è fra le più grandi chiese pugliesi ed all'interno sono conservati i teschi dei cittadini decapitati nella battaglia del 1480, insieme alla pietra s cui avveniva il massacro. Una visita un pò tetra ma molto suggestiva. Molto bello da visitare è anche il Castello Aragonese, fatto costruire da Ferdinando I d’Aragona come forma di difesa dagli invasori turchi provenienti dal mare. Questa dimora si trova sul porto ed è rivolta verso il mare. È costituito da due parti, la prima detta Castello Rosso,per il colore dei suoi mattoni ed il Forte, dove si trovavano gli alloggi. Tutt'intorno al Castello c'è il fossato, ora ormai privo d'acqua ma lascia spazio all'immaginazione quando un tempo si accedeva alla rocca solo tramite un ponte levatoio. Immaginazione che diventa realtà durante le feste medievali, quando il fossato si popola di dame e cavalieri. Molto affascinante è anche la chiesetta di San Pietro, nascosta tra i vicoli del borgo. Vi si accede da una piccola scalinata che si trova a piazza del Popolo, è un piccolo gioiello con affreschi del periodo bizantino. Lungo il litorale si trovano molte torri costiere che dovevano difendere la città dagli attacchi via mare da parte dei saraceni, ricordiamo la Torre dell’Orte, Torre del Serpe, Torre Fiumicelli, Torre Sant’Emiliano, Torre Santo Stefano. Durante le vacanze ad Otranto nelle vicinanze si può visitare l’Abbazia di San Nicola, le cripte bizantine disseminate su tutto il territorio, il Menhir di San Paolo a Giurdignano e la Valle delle Memorie.

Vacanze ad Otranto tra spiagge e cave.

La Staffa –Foto di Andrea d'Albain foto: La Staffa –Foto di Andrea d'Alba

L'attrazione principale durante le vacanze ad Otranto è senza dubbio il mare, blu, cristallino e diviso tra spiaggia e roccia. La costa a sud di Otranto è alta e rocciosa, a picco sul mare e continua con baie, cave e piccole spiagge, a nord invece, la costa è bassa e sabbiosa. Questa è la zona dove sorgono i principali villaggi, lungo il litorale che conduce alle incantevoli spiagge degli Alimini. In città si trova sono una spiaggia molto piccola, ma basta allontanarsi un pò per trovare luoghi incantevoli. Uno di questi è la Baia delle Orte, che regala un panorama  unico ed un mare limpido.  E' uno dei tratti più selvaggi del salento, situata tra Punta Faci e il promontorio di Capo d’Otranto. Una baia stupenda è quella dei Turchi, con spiagge di sabbia bianca e fine, che insieme ai laghi Alimini è l'attrazione più bella della zona. La Baia si trova all'interno dei Laghi Alimini a nord della città, sono due specchi d'acqua di forma irregolare e di origine carsica, che si dividono in Alimini Grande che è caratterizzato da acqua salata, e Alimini Piccolo che è la più grande estensione di acqua dolce presente nel Salento. Gli Alimini sono caratterizzati da numerosi centri balneari come il Ficodindia Lido, Lido Balnarea, i Due Mori e Lido dei Pini alternati a spiagge libere dove si trova ogni tipo di divertimento come la possibilità di affittare windsurf o praticare kite-surfing.

Cava di bauxite – Foto di larrylunexin foto: Cava di bauxite – Foto di larrylunex

Nei dintorni molto bella è anche la località Torre dell'Orso, che ha una spiaggia lunghissima ed un mare con un fondale ricco di bellezze. Infine da vedere è l’Approdo di Enea ubicata nei pressi di Porto Badisco, porticciolo descritto anche da Virgilio nell’Eneide, nel quale, secondo la leggenda, ha approdato Enea in fuga da Troia. Durante le vacanze ad Otranto dovrete recarvi nei pressi del Faro di Punta Palascia, che rappresenta l'esatto punto più orientale di tutta l'italia, da cui si possono intravedere le montagne balcaniche. Qui si radunano migliaia di persone ogni primo dell’anno per veder il sorgere del Sole per primi, questo evento è l'Alba dei Popoli, che prevede un ricco programma di spettacoli e concerti ad Otranto anche nei giorni precedenti il Capodanno. Ad Otranto ci sono anche molte cave. Soprattutto la zona sud è molto frastagliata, e questo crea molte insenature e grotte. Tra queste, la grotta della Pecora, ma anche quella della Piscina, entrambe selvagge e bellissime, legate a leggende e miti antichi. E' possibile visitare anche la grotta preistorica della Palombara e la grotta dei cervi, un vero tesoro di reperti. Molto importante ad Otranto è la Baia di Bauxite che si trova nei pressi di Monte Sant'Angelo. Questo sembra un luogo quasi incantato con il suo laghetto color smeraldo e la terra rossa. E' un luogo molto visitato dai turisti in vacanza ad Otranto, che dona relax oltre ad essere molto interessante.

Dove mangiare e dormire ad Otranto.

Foto di pollobarca2in foto: Foto di pollobarca2

La cucina salentina è una delle più buone d'Italia ed Otranto offre tanti ristoranti caratteristici dove la specialità tipica è soprattutto il pesce. Nella zona del porto ci sono tante osterie, spesso frequentate da marinai in cui si può gustare la famosa zuppa di pesce, un mix di cernia, gamberi, calamari, cozze di Taranto e scorfani. Il pesce quindi è la specialità della zona, e con un mare così non poteva essere altrimenti. Dunque potrete assaporare sempre pesce fresco come triglie, orate, cernie, sgombri, saraghi, cefali, dentici, scorfani, spigole, alici, polpi, sarde, calamari, ricci di mare e seppie. Da non perdere nemmeno le verdure, come le melanzane grigliate condite con menta ed aglio, i peperoni fritti, la zuppa di pomodoro oppure le cime di rape stufate.

Dove dormire ad Otranto non sarà un problema, anche se negli ultimi anni i prezzi degli alloggi hanno subito un aumento a causa della forte richiesta. Otranto offre tanti villaggi turistici, hotel, residence, campeggi e resort. Non è difficile trovare un hotel al centro della città, mentre i villaggi sono dislocati principalmente sul tratto di litorale nord, quello che collega Otranto ai Laghi Alimini. Come nelle altre zone, se si vuole risparmiare si può prenotare un alloggio in Puglia, non nel centro della città, ma in una località vicina. Infatti spostandosi anche solo di pochi chilometri dal centro i prezzi scendono di molto.

La movida e le feste nel cuore del Salento.

Otranto di sera – Foto di Dario Perronein foto: Otranto di sera – Foto di Dario Perrone

Il Salento è il regno di grandi tradizioni e feste popolari. Ad Otranto sembra che ogni scusa è buona per far festa e gustare i prodotti tipici locali. Si parte dalla primavera con la Fiera di San Francesco di Paola, un mercato antico e folkloristico che si tiene nel centro storico di Otranto. Con l'inizio della stagione estiva, a giugno si tiene la notte Rosa, dedicato a tutte le donne. L'unico colore consentito quella notte è il rosa, anche i negozi e le strade vengono addobbate di questa tonalità. Durante la serata ci sono tanti eventi e concerti che avranno luogo nel centro storico. Per gli amanti della musica c'è l'Otranto Jazz Festival, durante il quale questa dole musica inonderà la città rendendola ancor più affascinante. Ad inizio agosto finalmente arrivano le feste dedicate al cibo, la più famosa è la sagra del riccio di mare, durante la quale si può assaporare questa specialità preparata in tanti modi diversi. Sempre ad agosto inizia la Festa dei Beati Martiri Idruntini, che dura ben tre giorni con concerti, spettacoli, e luci che renderanno il borgo incantato. A Settembre si svolge la Festa Patronale dedicata alla Madonna dell’Alto Mare, ed infine il 24 settembre c'è la Festa dell’Uva, dove brindare con i migliori vini salentini.

Otranto è scelta da molti giovani per la sua vita notturna movimenta e le feste in riva al mare. La zona che propone i migliori svaghi è quella dei laghi Alimini, dove si trovano diversi stabilimenti balneari che, quando cala il sole, si trasformano in locali notturni dove si balla fino al mattino. Tra questi ricordiamo il Lido Balnearea dove si può ballare a piedi nudi sulla sabbia, con dj internazionali e tanta musica. Un local molto famoso è Bahia, una discoteca che organizza mote serate a tema anche con ospiti famosi. Locali un pò più tranquilli e raffinati si trovano nel centro storico, come il Suite del mar o il Sole Luna Music Bar.

Come arrivare ad Otranto.

Per le vacanze ad Otranto si può partire in auto, questo mezzo infatti vi permetterà di girare tra le varie località da vedere nella zona. Le strade che si possono percorrere sono diverse, si può passare per la litoranea che si imbocca partendo da Lecce, passando per San Cataldo, oppure si può passare per la città di Maglie e seguire, poi, le indicazioni della vicina Otranto. La prima strada è la più panoramica, ma anche la più trafficata. La più veloce è invece la superstrada Lecce-Santa Maria di Leuca, la strada che passa per Maglie. Per chi sceglie di viaggiare in aereo, l'aeroporto più vicino è quello di Brindisi Casale, da qui partono vari bus che conducono fino alla città. L'ultima alternativa è il treno, per arrivare ad Otranto dovrete scendere alla stazione di Lecce e da qui continuare col il treno della FSE Lecce, con fermata ad Otranto, oppure proseguire in autobus.

[Foto principale di Francesco Crippa]