in foto: Vacanze al mare con i bambini: l'acqua è il primo divertimento.

Finalmente si parte per le vacanze! Durante l'anno forse avrete fatto qualche week end con i bambini, ma i figli ora non vedono l’ora di partire per scoprire luoghi nuovi, mentre mamma e papà hanno aspettato tutto l'anno per poter trascorrere in famiglia le loro meritate vacanze al mare e dedicare del tempo alle persone più care senza l'interferenza del lavoro e dei problemi della vita quotidiana. Il viaggio può incominciare, ma prima di partire è necessario considerare una serie di aspetti, che renderanno la vacanza perfetta. Bisogna verificare i documenti di tutta la famiglia, preparare la valigia e ricordarsi dei medicinali per i bimbi, organizzare i trasferimenti, controllare che la spiaggia sia facilmente accessibile e che ci siano aree gioco. Una delle prime cose da decidere è la località giusta, di solito si prediligono quelle con tanti divertimenti e dove i bambini possono vivere il loro periodo di svago in piena libertà. Per questo di solito si scelgono le località di mare attrezzate per far divertire i piccoli, senza comunque trascurare i grandi che hanno tutto il diritto di trascorrere una vacanza nel migliore dei modi. Si cercano spiagge fantastiche con attività per bambini, sport e divertimenti con animazione, senza dimenticare mai la sicurezza e strizzando un occhio anche al prezzo.

Sommario:

Al mare con i bambini in Italia
Emilia Romagna | Sardegna | Toscana | Friuli Venezia Giulia | Puglia | Calabria | Abruzzo | Liguria | Sicilia | Campania | Lazio | Marche | Veneto
Dove andare all'estero con i bambini
Come prenotare una vacanza al mare con i bimbi
Bambini piccoli: accessi e trasporti gratis

Salute dei bambini in vacanza

Al mare con i bambini in Italia.

[Foto di EME]

Villaggi attrezzati, luoghi meravigliosi, località lontane o posti vicini; quali sono gli aspetti più rilevanti per scegliere dove trascorrere una vacanza al mare con i bambini? Un elemento importante è non far stressare troppo i nostri piccoli, facendogli affrontare dei lunghi viaggi che spesso possono farli solo annoiare. Una soluzione ottima è scegliere l'Italia come meta per le proprie vacanze al mare in famiglia. Infatti la nostra penisola, oltre a luoghi meravigliosi che non hanno niente da invidiare al resto del mondo, vanta anche tantissime strutture attrezzate che vi faranno vivere le ferie in piena tranquillità. Da qualche anno sono arrivati anche in Italia i Family Hotel, delle strutture appositamente pensate per le famiglie che coccolano gli ospiti offrendo tutti i servizi di cui genitori ed i bambini hanno bisogno. Quindi se la vacanza al mare con i bambini è sinonimo di relax meglio scegliere una struttura che abbia tutti i comfort, meglio non optare  per l'appartamento, perché in vacanza si va per riposarsi e molte famiglie preferiscono pochi giorni di vacanza ma serviti e riveriti che più giorni in cui bisogna lavorare e rassettare. Inoltre queste strutture propongono pacchetti ad hoc per chi viaggio con bambini al seguito, con prezzi molto vantaggiosi. Per conoscere quali sono e dove si trovano potete consultare il sito bambini in viaggio. Vediamo quali sono i luoghi migliori per trascorrere le proprie vacanze in Italia con i bambini.

Emilia Romagna.

[Foto di RiminiCity]

Se state organizzando la vostra vacanza con bambini uno dei suggerimenti è senz'altro la riviera romagnola che può essere definita il "mare dei bambini". Questa terra,  famosa per la vita notturna, dimostra che anche le mete di caos e divertimento sfrenato, possono rivelarsi angoli di paradiso, come testimonia appunto il bellissimo mare della Romagna. Da Bellaria Igea Marina a Cattolica, da Cervia a Rimini, le spiagge sono formate da chilometri e chilometri di sabbia perfettamente pulita, dove i bambini potranno giocare sorvegliati da animatori ed usufruire di tutte le attrezzature che ogni spiaggia possiede, come altalene, scivoli, piscine e gonfiabili. Quasi tutte le spiagge sono ideali per divertire i turisti più piccoli, poiché sono di sabbia finissima e soffice ed il fondale del mare è basso. Inoltre molte strutture offrono anche il servizio di baby sitter con personale esperto, così i bambini si divertiranno conoscendo nuovi amici e mamma e papà potranno rilassarsi per qualche ora distesi al sole. Altro punto forte della Riviera, sono i parchi divertimento più famosi d'Italia. Si pensi a Riccione Aquafan, Oltremare e Imax, a Rimini Fiabilandia, l'Italia in Miniatura, il Delfinario, a Cesenatico Atlantica e a Ravenna Mirabilandia e infine lo Skypark a Pennabilli, nell'entroterra, dove potersi cimentare su passerelle e camminamenti, percorsi per tutte le età. In questa regione durante le vostre vacanze potrete anche trascorrere un po' di tempo a contatto con la natura. Potrete scegliere tra le saline di Cervia e la casa delle Farfalle dove poter vedere il volo di mille colorate farfalle provenienti da tutto il mondo e tantissimi altri insetti. Se invece preferite il mondo marino è d'obbligo una visita all'aquario di Cattolica, dove si possono esplorare i fondali marini di tutto il mondo.

Sardegna.

Un'altra regione perfetta per una vacanza al mare con i figli è la costa della Sardegna. Certo, bisogna fare attenzione, perché in alcuni punti un la costa è po' selvaggia. I territori sardi sono infatti molto diversi tra loro, si va, per esempio, dalla delicata vegetazione della Costa Smeralda alla densa macchia mediterranea della regione di Sulcis nella Sardegna sud – occidentale; dalle fertili pianure della Nurra nella zona nord occidentale alle rocce a strapiombo sul mare dell'Ogliastra o all'aspra montagna delle Baronie che si getta sul mare nella zona orientale. La Sardegna è comunque accessibile, meravigliosa e comoda basta scegliere la zona giusta. Inoltre la Sardegna si può girare in macchina, passando da una costa all'altra. Una delle spiagge più belle dove trascorrere i propri viaggi è la Costa Rei, presso Capo Ferrato, situata proprio nell'estremo angolo sud-est della Sardegna. Qui si trovano delle lunghe distese di spiagge bianche spiagge alternate ad isolotti di pietra, tutto immerso nella macchia mediterranea. Anche la baia di Santa Reparata a Santa Teresa di Gallura è perfette per la vacanza con i più piccoli, infatti la zona è ricca di residence praticamente sul mare e la spiaggia è adatta ai bambini.

Toscana.

[Foto di Raimond Spekking]

Anche le spiagge della Toscana sono ampie come quella dell'Emilia Romagna. Tra Marina di Massa e Forte del Marmi si incontrano tantissimi stabilimenti super attrezzati che garantiscono il massimo comfort alle famiglie con bambini al seguito. In questa splendida regione ci sono tanti Family Hotel che offrono un ampio ventaglio di attività per l'intrattenimento dei piccoli. Tutti hanno un mini club e molto spazio per far giocare all'aria aperta i vostri bambini. L'unica nota dolente è il prezzo, infatti questa è una delle zone più care d'Italia per le vacanze. Per ovviare a questo una buona idea potrebbe essere scegliere un agriturismo. In Toscana ce ne sono molti a due passi dal mare che permettono di respirare aria buona, mangiare cibi genuini e godere dello splendore del mare.

Friuli.

Il Friuli permette di passare le ferie con i propri bambini in estrema spensieratezza. Si può scegliere di soggiornare per esempio a Grado, che offre ampie spiagge dove i nostri piccoli potranno sbizzarrirsi a costruire i mai passati di moda castelli di sabbia. Infatti questo è uno dei tratti più belli dell'alto Adriatico, con lunghe distese di sabbia dorata che digradano dolcemente verso un mare tranquillo.Un altro elemento che può far scegliere questa zona è la presenza di un importante centro termale che potrà far rilassare mamma e papà mentre i piccoli sono al sicuro con i loro giochi insieme ad animatori sempre affidabili. Famoso per i parchi dei divertimenti, invece è Lignano Sabbiadoro, che offre tanti intrattenimenti per grandi e piccoli. La spiaggia di quest'ultimo, inoltre ha ottenuto il titolo di Bandiera Blu d'Europa grazie alla pulizia del suo mare e delle sue spiagge e la bandiera verde come località a misura di bambino, un premio riconosciuto dai pediatri alle spiagge sicure, con mare dal basso fondale e acque pulite.

Puglia.

[Foto di Ravo66]

La Puglia è una regione particolarmente idonea per una vacanza con i vostri piccoli.  Per molti questo mare è bello come quello dell'isola sarda. Vanno fatte delle precisazioni: è meno ricco di fauna acquatica e più soggetto a correnti marine che spesso sono il vero segreto della limpidezza di queste acque. Ma si tratta comunque di una penisola che apre alla lunga insenatura adriatica e, se si è proprio sfortunati, può capitare che l'acqua si sporchi in superficie. Niente paura: in 12 ore il mare torna nuovamente limpido e per tutto il corso della vostra vacanza, probabilmente, non rimpiangerete la Sardegna. Tornando al turismo familiare, la Puglia ospita tanti villaggi vacanze ben distribuiti e ad una reputazione che limita il flusso di giovani in cerca di movida. La costa molto varia della Puglia, su entrambi i versanti, fa sì che si possano trovare tanto spiagge sabbiose quanto rocciose. Il Gargano è famoso per la turbolenza delle sue acque, su cui soffiano venti che fanno tanto divertire i professionisti degli sport acquatici quanto preoccupare i genitori: ci vorrà un supplemento di attenzione, ma le spiagge ampie (e spesso gratuite) sono una bella attrazione per i bambini. In Puglia, a parte le vacanze al mare, trovate parchi divertimento di grande rilievo, ma quelli acquatici di certo non mancano. Il Miragica, il parco di Molfetta, è il più recente, mentre a Manfredonia (Foggia) e a Gallipoli (Lecce) si trovano acquapark "dignitosi" e sufficienti alla bisogna di intrattenere per una giornata i più piccoli. Se vi andate a fare un giro alle Grotte di Castellana potete fare un salto al vicino parco avventura Indiana Park, dove è possibile passeggiare tra i dinosauri (e al di sotto dei 5 anni si entra gratis). Se volete riabilitare l'immagine del museo agli occhi giocosi e vivi dei vostri piccoli, vi suggeriamo una visita al Museo dei ragazzi di Lecce, dove si gioca con la riproduzione di strumenti preistorici e si va a "caccia". Ma non vi preoccupate: non tornerete a casa con un selvaggio capace di procacciarsi il cibo, ma con un bambino che penserà che anche i musei sono belli.

Calabria.

La Calabria è una delle regioni che ha il maggior numero di strutture per famiglie. La maggior risorsa qui è il mare e da sempre è stata luogo di villeggiatura degli italiani. In Calabria ci sono spiagge bellissime di sabbia bianca, dove i bambini possono tranquillamente giocare senza alcun pericolo. Le famiglie adorano questa località poiché possono trascorrere le proprie vacanze immerse nella natura e nel relax all'interno di grandi centri balneari che hanno degli standard di qualità molto elevati. Infatti anno dopo anno le strutture ricettive ed i villaggi in Calabria sono diventati sempre più all'avanguardia, in grado di offrire tutti i comfort desiderabili per vacanze all'insegna non solo del mare e della buona cucina tipica ma anche dello svago e del divertimento. I luoghi dove andare al mare con i bambini sono tanti, da Nicotera, una città che offre tante cose da veder anche dal punto di vista storico ed archeologico, Cabo Vaticano, che ancora oggi si presenta come una località incontaminata con panorami mozzafiato, isolate spiaggette con tante piccole baie, ma con tante strutture turistiche che garantiscono tutti i comfort. Altra località perfetta per un viaggio in famiglia in Calabria è Tropea, una cittadina molto suggestiva che sorge su un promontorio a strapiombo sulla spiaggia che con due lingue sabbiose e congiunta a due scogli, di S. Leonardo e S. Maria.In questa zona il mare è cristallino e la spiaggia una splendida distesa di sabbia bianca.

Abruzzo.

[Foto di Wolfang Grilz]

Quando si va al mare con i figli si cerca di dare sempre priorità alle loro esigenze, quindi divertimento, aria pulita e svago per i più piccoli. Ma ci sono posti in Italia oltre a questo si trova anche evasione e divertimento per i genitori. Una località che offre tutto questo è l'Abruzzo. Questa regione è una regione facilmente raggiungibile da tutta Italia e offre tante strutture attrezzate per garantire una vacanza di relax per grandi e piccini. In Abruzzo si trovano tante spiagge sabbiose dove i giovani ospiti si possono muovere e giocare in totale libertà. Le località e le zone di mare in Abruzzo, dove trascorrere le vacanze estive, si trovano nella provincia di Chieti, nella provincia di Pescara e nella provincia di Teramo. Tra le spiagge più belle troviamo quella di Pineto, una distesa di sabbia dorata di 10 chilometri, completamente circondata dalle pinete verdeggianti, dove trovare frescura durante una giornata di mare. Un'altra spiaggia molto bella è Punta Penna, immersa nella natura con un fondale a discesa progressiva che la rende ideale per i bambini. Se cercate un villaggio organizzato direttamente sul mare dovete scegliere la spiaggia di Martinsicuro, dove anche il nome contribuisce a dare una certa sicurezza. Adatta alle famiglie con bambini, ma anche ai giovani, è la zona di Vasto Marina, famosa per la limpidezza del suo mare e per la sabbia chiara e morbida. Qui si trovano tanti lidi attrezzati, oltre a numerose aree camping, hotel e zone pedonali. Quella di Vasto Marina è la spiaggia preferita da coloro che amano la tranquillità ed il relax.

Liguria.

Cosa si cerca per una vacanza con i propri piccoli? Sicuramente le cose da tener conto sono tante: spiaggia con sabbia dove ci siano giochi per bambini, mare con acqua bassa vicino alla riva, presenza di bagnini, hotel in prossimità del litorale. Un viaggio in Liguria risponde a molti di questi requisiti, le spiagge e le strutture sono ideali per far trascorrere dei magici momenti in famiglia. In questa regione ci sono tanti parchi giochi e strutture per lo svago. Una di queste è il famoso acquario di Genova, uno dei più grandi acquari del mondo, un vero divertimento per i più piccoli impareranno tante cose nuove divertendosi. Altro struttura dedicata ai più piccoli che si trova a Genova è la città dei ragazzi, un grande spazio dove i bambini possono imparare, in modo divertente, tante cose su scienza e tecnologia. Oltre a queste strutture anche la spiaggia ligure merita molto, è diventato il mare delle famiglie milanesi e torinesi che scelgono la Riviera perché offre ampie spiagge sabbiose ed attrazioni per i bambini. La zona tra Savona e Imperia offre numerose località di mare in cui trascorrere le vacanze estive in famiglia. Noli, Spotorno, Varigotti, Loano, Alassio sono tra le più gettonate.

Sicilia.

[Foto di Rohypnol]

Le coste sabbiose della Sicilia sono la meta ideale per le famiglie che desiderano trascorrere le ferie con la famiglia tra casa e spiaggia. Non tutte le spiagge della Sicilia sono però adatte per i più piccoli. Se viaggiate con bambini molto piccoli è sconsigliata la zona della Riserva dello Zingaro, poiché l'accesso è abbastanza impervio. In tutta la Sicilia però esistono tante strutture capaci di ospitare al meglio i bimbi facendo sentire la famiglia a proprio agio, ed in più alcune di esse sono anche attrezzate per le vacanze al mare con il cane, così da portare in villeggiatura tutta la famiglia al completo, compreso l'amico a quattro zampe. In Sicilia si trovano strutture per tutte le esigenze, dagli amanti del mare, alla natura ed alla storia. Ovunque si trovano hotel, residence, villaggi turistici, con possibilità di servizi di animazione, mini club, baby sitting, parchi gioco, in grado di soddisfare le esigenze delle vacanze per famiglie con bambini. Inoltre la Sicilia è anche uno dei luoghi più amati dai giovani in Italia, ci sono infatti locali di ogni genere, discoteche, pub, feste e manifestazioni. Questi locali rendono più piacevole anche la vacanza in Sicilia di tutta la famiglia. Negli ultimi anni in Sicilia si stanno diffondendo le fattorie didattiche, che non sono solo meta di gite scolastiche, ma che anche di gruppi di famiglie, dove i bambini possono giocare imparando sempre qualcosa. Mete ideali per i bambini in Sicilia sono anche le piccole isole che la circondano, infatti lo spostamento per le Isole Egadi richiede solo un'oretta di traghetto, ampiamente sopportabile dai bambini. Un luogo stupendo dove andare durante il viaggio in Sicilia con i bambini è Taormina, la città è molto bella da vivere ed inoltre offre il gelato più buono della regione, che farà leccare i baffi ai vostri piccoli.

Campania.

La costa campana infatti è di straordinaria bellezza, in diversi punti il mare è cristallino e la spiaggia è contornata dal verde di parchi nazionali. Un luogo molto bello dove andare in vacanza con i bambini è Velia, un luogo incantevole che si trovo all'interno della Riserva di Biosfera dell'Unesco. Per le famiglie offre un vacanza immersi nella natura e nelle tradizioni. Inoltre in estate vengono organizzati tanti eventi ed attività per far conoscere meglio il territorio, alcuni pensati proprio per le famiglie. Altro luogo per andare in vacanza con i bambini in Campania è la zona di Palinuro e Marina di Camerota, che hanno insenature e spiagge meravigliose, sia di sabbia che di sassolini ed un mare dai colori meravigliosi. Nella zona del Cilento però è consigliabile andare nei mesi meno affollati, come maggio, giugno, luglio e settembre, poichè alcune zone come ad esempio Ascea, sono molto gettonate nel mese di Agosto e si rischierebbe di godersi una vacanza in tranquillità. Infine come non menzionare la bellissima Costiera Amalfitana, che a prima vista sembrerebbe sconsigliata per le famiglie con bambini piccoli, soprattutto per le scogliere a picco sul mare e le lunghe scalinate, bellissime da vedere, ma faticose da scendere o salire. Se però si sceglie Amalfi per le proprie vacanze al mare, questo borgo è abbastanza in piano e si possono fare delle piacevoli passeggiate per il paese e per il lungomare anche con il passeggino. Positano, invece, è la città delle scale, detta anche città verticale, se volete soggiornare qui il consiglio è cercare un hotel vicino alla spiaggia in modo da non dover salire lunghe scalinate.

Lazio.

[Foto di ElisabettaDiGirolamo]

Una delle spiagge perfette per andare in vacanza con i bambini in Italia si trova proprio nel Lazio. Parliamo di Sabaudia, in provincia di Latina, dove non si trova solo mare, ma anche quattro laghi ed il Parco nazionale del Circeo, ricco di specie animali. In generale il Lazio ha più di 300 chilometri di coste bagnate dal Mediterraneo. Partendo da Viterbo e proseguendo verso sud, ci sono delle spiagge stupende, come il Lido di Tarquinia, Ladispoli, Civitavecchia, Santa Marinella, Fregene, Ostia Lido e Anzio. Proseguendo lungo il litorale tirrenico dell’Agro Pontino, si raggiunge la stupenda Riviera di Ulisse, la più importante destinazione per le vacanze al mare nel Lazio con Sabaudia, famosa per le sue dune di sabbia, il promontorio del Circeo, vero gioiello naturalistico, le spiagge di Terracina e Fondi, la stupenda Sperlonga, Gaeta e Formia. In queste località sono nati tantissime strutture family frendly pensate appositamente per rendere piacevole il soggiorno alle famiglie che qui amano trascorrere le proprie vacanze.

Marche.

Nella regione con 180 chilometri di costa, con 26 località che si affacciano sul mare di cui ben 16 Bandiere Blu, non potevano mancare delle località perfette per portare i bambini al mare. Le spiagge sono tutte pulite, sicure, il mare è limpido ed i servizi sono ottimi. Da Gabicce a Pesaro, da Fano a Senigallia, e poi Ancona, Numana, Fermo, Porto Recanati, Civitanova, Porto S. Giorgio e la riviera delle Palme, con Cupramarittima, Grottammare e San Benedetto del Tronto, offrono bellezze e servizi per una vacanza piacevole e rilassante per tutta la famiglia. Tra questi luoghi, Senigallia ha un mare con il fondale molto basso che permette ai bambini di giocare nell'acqua senza troppi problemi. Proseguendo si trova Ancona con la spiaggia di Portonovo che con quella di Sirolo è ghiaiosa e poco adatta per più piccoli, poichè il mare è molto degradante e subito non si tocca. Il mare  a Porto Recanati è consigliato a chi cerca una vacanza tranquilla, vicino alla spiaggia  e vuole trascorrere qualche giorno in ottime strutture. Inoltre la città in estate diventa molto viva con eventi ideali per le famiglie che si vogliono un divertire assieme ai bambini dopo aver trascorso una bella giornata al mare. Insomma sulla costa marchigiana c'è l'imbarazzo della scelta per scegliere la meta adatta per le proprie vacanze con i bambini.

Veneto.

[Foto di Matthias-erhart]

Anche il Veneto offre tante mete perfette per il vostro viaggio in famiglia. Il mare di questa regione è tra i più limpidi del Mediterraneo e la sua costa offre più di 100 chilometri di spiagge ricche di strutture che offrono tanti servizi dallo sport, al divertimenti, agli intrattenimenti per i più piccoli. Le spiagge sono di sabbia sottile e morbida, ideali per le divertirsi al mare con i piccoli. Tra le località Bibione offre una vacanza rilassante, con tante pinete nelle quali passeggiare nella natura, magari in bicicletta. A questo si associa un mare da bandiera blu con spiagge attrezzate adatte ai più piccoli e con tante attrazioni per le famiglie. Jesolo, una località considerata meta per vacanze giovani, in realtà è una meta molto versatile che offre dal relax nella grande pineta alle nottate da sballo nei locali della movida. In questa zona ci sono anc molte attività da fare con i propri figli, una di queste è la visita all'acquario, un vero e proprio parco marino interattivo che attraverso gallerie  e piccole bolle di vetro consente di osservare da vicino le creature di mari, fiumi, oceani e persino toccare con mano alcune specie marine. Oppure il Tropicarium Park, che ospita circa quattrocento animali dai serpenti alle farfalle, coccodrilli e simpaticissimi pinguini.

A Bibione, inoltre, un regolamento comunale vieta di fumare in alcune aree della spiaggia in cui si concentra maggiormente la presenza dei bagnanti più piccoli. La prima spiaggia senza fumo è in realtà parte di un progetto appena cominciato e che un domani estenderà il divieto di fumo a tutta la spiaggia. Per il momento, però, si tratta di un'attenzione in più a favore dei nostri bambini (e di chiunque voglia stare alla larga dal fumo passivo).

Dove andare all'estero con i bambini.

[Foto di Mario555]

Se invece il vostro desiderio è allontanarvi dai soliti luoghi ed i vostri bambini sono un po' più grandicelli, allora potete pensare di viaggiare all'estero. Un luogo facilmente raggiungibile è la Croazia che negli ultimi anni è diventata all'avanguardia per quanto riguarda le strutture ed i servizi. Le spiagge sono stupende ed anche quelle con i sassi sono molto divertenti per i bambini. Infine un'aspetto da non sottovalutare in Croazia sono i prezzi degli hotel che sono abbastanza abbordabili ed inoltre si può anche optare per i sobe, vale a dire delle camere presso privati che di solito offrono anche servizio di prima colazione. Sempre in Europa altra meta irresistibile per le famiglie è la Grecia, che con le sue mille isole ricche di spiagge immacolate, natura e divertimento. Le migliori località greche per le famiglie con bambini sono Creta, Rodi e Cipro oppure la tranquillità delle Isole Ionie. Spostandoci più su della Grecia, altra località che può essere scelta dalle famiglie è Smirne, in Turchia. Qui il clima è particolarmente mite anche nei giorni più caldi e la città è molto bella per fare lunghe passeggiate. Ma c'è anche una meta esotica che può essere facilmente raggiunta dall'Italia, si tratta della Tunisia. Infatti questa regione può essere raggiunta con solo un'ora di volo dall'Italia, quindi è idonea anche quando si viaggia con bambini piccoli. La popolazione è molto amichevole ed i vostri figli potranno facilmente venire a contatto con una cultura diversa. Le coste sono per lo più sabbiose e potrete giocare in tutta sicurezza sul bagnasciuga.

Come prenotare una vacanza al mare con i bimbi.

  [Foto di PublicDomainPicture]

Ci sono pochi luoghi al mondo che non si possono visitare con i bimbi, la questione è un'altra. Il dilemma ce si presenta è a chi affidarci per prenotare una vacanza che sia perfetta per noi e per i più piccoli. Trascorrere le vacanze con bambini è sicuramente un momento di gioia, ma bisogna organizzarsi in tempo e pianificare la vacanza nel modo giusto. Spesso molte strutture promettono di fornire tutti i servizi necessari, ma a volte capita che la realtà sia molto lontana. In rete si trovano tanti siti dedicati alle vacanze con i bambini e districarsi può sembrare difficile. Tra i siti più affidabili che offrono una vacanza family frendly troviamo Momsontherun, uno degli ultimi nati in Italia. E' un sito dedicato alle mamme che vogliono trascorrere una vacanza con i loro piccoli. Le proposte che si trovano on line vanno dalla classica vacanza nel villaggio organizzato, agli itinerari insoliti che mai avresti pensato di poter fare in famiglia. Nel sito si trovano tanti consigli utili ed informazioni pratiche per non trovarsi nel rischio di avere una vacanza rovinata.

Altro sito dove trovare informazioni utili per la pianificazione del viaggio è Bimbo in viaggio che raggruppa più di duecento strutture per famiglie, tra alberghi villaggi e agriturismi, in Italia e in Europa. Inoltre è possibile anche consultare il relativo blog tuttosuibambini.com, dove si possono leggere recensioni di altri genitori e dare la tua opinione. Quanto manca, non è solo la frase ripetuta dai più piccoli quando il viaggio diventa troppo lungo, ma è anche il nome di un sito per prenotare vacanze con i bambini. Quanto manca è specializzato in vacanze in Italia soprattutto per i week end brevi. Un sito molto moderno e divertente è Kids Art Tourism. Questo sito non da solo consigli e propone viaggi ma offre una vera e propria esperienza. Infatti una volta scelta la destinazione propone una serie di giochi interattivi e attività per accompagnare i bambini nella visita prima durante e dopo.  Tra questi c'è bambinitravel.it, un sito che mette a disposizione anche tate per i vostri piccoli in modo da proporre una vacanza meno stressante possibile. Questo sito propone un nuovo modo di vivere la vacanza, non solo una struttura family friendly ma anche un esperienza divertente ed organizzata nei minimi dettagli  con tante attività dedicate ai bambini comprese nel pacchetto proposto. Infine ricordiamo Family go, ricco di reportage, idee ed eventi per divertirsi in viaggio con i bambini. Questo sito propone soprattutto mete Europee  con consigli nella scelta dell'hotel ed i mezzi di trasporto.

Bambini piccoli: accessi e trasporti gratis.

Bambini piccoli in vacanza: ci si diverte con tutto e spendendo poco (Foto di cocoparisienne).in foto: Bambini piccoli in vacanza: ci si diverte con tutto e spendendo poco (Foto di cocoparisienne).

Viaggiare con i bambini molto spesso può essere anche vantaggioso. Infatti su treni ed aeri i bambini viaggiano con tariffe ridotte o addirittura gratuitamente. Per quanto riguarda l'aereo spesso le tariffe dedicate ai più piccoli a volte cambiano a seconda della compagnia e bisogna cercare su internet lo sconto o la promozione più conveniente. Alcune compagnie come RyanAir ed EasyJet applicano una tariffa fissa ai bambini al di sotto dei 2 anni. Altri vettori, come Air Dolomiti e Alitalia, applicano una percentuale di sconto, che varia tra il 90 ed il 70% sul prezzo totale del biglietto. La cosa che però accomuna tutte le compagnie è che i bambini al di sotto dei due anni non hanno diritto al sedile, ma per il viaggio il piccolo dovrà sedersi in braccio ad uno dei genitori oppure nell'apposita culla da richiedere nel momento del del check-in  che sarà poi montata dagli assistenti di volo. Negli aerei delle tratte internazionali sono disponibili servizi come latte caldo e succhi di frutta a richiesta, cuscini e fasciatoio. Per i treni a seconda delle compagnie si viaggia gratis dai 4 o dai 6 anni senza posto a sedere.  I ragazzi tra i 4 e i 15 anni non compiuti hanno diritto alla riduzione del 50%, o del 30% per i servizi in vagone letto o cuccette. In Italia ed in Europa anche gli alberghi offrono tante occasioni vantaggiose per viaggiare con i propri figli. I bambini infatti soggiornano gratis in tantissimi hotel, permettendo a tutta la famiglia di visitare tanti luoghi incantevoli con un occhio anche al portafoglio, che non guasta mai.

La concorrenza tre le compagnie aeree si estende anche all'offerta dei migliori servizi per i viaggiatori più piccoli. Ryanair, seguendo il "new deal" di cortesia e gentilezza, ha annunciato il 17 giugno 2014 una serie di vantaggi rivolti ai bambini più piccoli. Il nuovo prodotto si chiama Ryanair Family Extra e dà accesso a

  • 50% di sconto sui posti assegnati per i bambini*
  • 50% di sconto sui bagagli da imbarco per i bambini*
  • Imbarco prioritario scontato*
  • 50% di sconto sull’assicurazione di viaggio per i bambini
  • Tariffe neonati ridotte
  • Un bagaglio neonato da 5kg ammesso gratuitamente
  • Scalda biberon e fasciatoio a bordo
  • Due colli gratuiti di attrezzature per bambini (passeggino, carrozzina, seggiolino, lettino da viaggio)
  • Trasporto a bordo di un seggiolino da auto per ogni posto prenotato
  • Bonus “Fly & Save – 20% di sconto sul terzo volo per una famiglia che ha già volato due volte

(*se prenotato da un adulto)

Salute dei bambini in vacanza.

Salute dei bambini in vacanza: giocando ci si diverte (e ci si può far male). Foto di mnanni.in foto: Salute dei bambini in vacanza: giocando ci si diverte (e ci si può far male). Foto di mnanni.

Il primo pensiero di un genitore, non solo in vacanza, è la salute dei propri bambini. Per questo anche la scelta del modo di viaggiare e delle destinazioni del proprio viaggio sono fatte in base soprattutto a questo aspetto. Scegliere la spiaggia senza rocce, viaggiare con mezzi più confortevoli e veloci, scegliere località con un clima adeguato sono solo alcune varianti che contribuiscono alla scelta di una vacanza al mare con i propri bambini. Ma per tutelare i propri piccoli basta solo seguire alcuni accorgimenti. Per prima cosa portate con voi il numero del vostro medico, informatevi sui centri medici nei luoghi di vacanza (cliniche, ospedali, infermerie) e su possibili vaccinazioni necessarie all'estero. Se si viaggia in auto ed il tragitto è troppo lungo, è bene fare un'interruzione ogni tanto con soste per mangiare, sgranchirsi le gambe, bere e stare un po' all'ombra. I vostri figli infatti potrebbero non sopportare come voi il caldo (i bambini piccoli hanno spesso una sudorazione abbondante proprio per poter ridurre la temperatura corporea) e, soprattutto, potrebbero non tollerare la macchina.

Soffermiamoci sulle vaccinazioni dei bambini e le misure di profilassi ordinaria. Talvolta la vaccinazione, infatti, costituisce un requisito necessario per poter andare in un paese, altre volte si tratta solo di un "consiglio" ma, parlando di salute dei bambini in vacanza, il consiglio va interpretato in maniera molto, molto seria. Il primo passaggio da fare, dunque, vi porta dal pediatra curante: informatevi su cosa "manca" alla profilassi del piccolo e provvedete a porvi rimedio quanto prima (o a cambiare meta di viaggio). Secondo recenti statistiche, nelle mete esotiche si ammala più del 50% dei turisti e tra le malattie più frequenti c'è la diarrea. Evitate esperienze negative che, quando non costituiscono un pericolo vitale per il piccolo, possono comunque rovinargli la vacanza. In alcuni paesi potreste dover rafforzare certe buone pratiche quotidiane: se ad esempio non esiste acqua potabile corrente, portate con voi sale di sodio per la pulizia alimentare oppure bollite l'acqua quando potete. In alcuni paesi siate particolarmente frequenti nel lavaggio delle mani e degli alimenti, non trascurate le ferite e fate attenzione ad insetti ed animali che non conoscete. E' consigliabile portare con sé degli insetticidi per evitare "invasioni" indesiderate.

Se il vostro piccolo dovesse soffrire di mal d'auto, badate prima di tutto al suo comportamento: in macchina non deve impegnarsi in occupazioni che lo portano a focalizzare eccessivamente lo sguardo (niente lettura e colori, ad esempio). Il chewing-gum contro i disturbi di stomaco si può dare solo dietro consiglio medico, ma in compenso potete lavorare su aspetti psicologici molto importanti. Il sito NostroFiglio, ad esempio, suggerisce di bagnare il palmo della mano del bambino di olio di menta, in modo tale che la possa annusare quando necessario, provandone sollievo. Succhiare una fetta di limone dovrebbe contribuire a stabilizzare (e "distrarre") lo stomaco. Ma abbiate pietà dei vostri piccoli: è importante che approccino al viaggio senza paura e che dunque sappiano che possono fermarsi se non si sentono bene e che non devono nascondere il proprio malessere.

Sole e salute. Altre regole per far stare bene il vostro bimbo in vacanza riguardano la spiaggia ed il mare, è infatti raccomandabile, come sa ogni buon padre di famiglia, usare una crema protettiva adeguata non esporre il piccolo al sole nelle ore più calde del giorno, cercare di coprirlo sempre con un berretto ed usare un filtro solare abbastanza alto. Se vostro figlio dovesse mostrare debolezza e sonno e avere la testa particolarmente calda, potrebbe essersi preso una leggera insolazione: mettetelo seduto all'ombra, abbassategli la temperatura del capo con panni bagnati e se dovesse avere mancanze e vomito, chiedete aiuto ad un medico.

Il momento del bagno in mare è uno dei più divertenti sia per i bambini che per i genitori. Ma non bisogna mai sottovalutare i rischi che può nascondere. Fortunatamente in Italia la maggior parte delle spiagge sono protette dai bagnini di salvataggio. Comunque con i bambini cercate sempre di scegliere spiagge protette, che in Italia sono segnalate da una bandiera che indica se quel posto in quel momento è sicuro per la balneazione o no. La bandiera rossa vuol dire che può essere pericoloso andare in acqua, la gialla significa che bisogna fare particolarmente attenzione ed infine la verde che indica che si può fare il bagno in tranquillità. Niente allarmismi però. Lasciate che i bimbi si divertano in acqua ma prendete le giuste precauzioni e soprattutto non distraetevi mai mentre sono in mare o in piscina.

Cosa mangiare in vacanza. Una delle gioie dei bambini in estate è sicuramente il gelato e, nei limiti del ragionevole, è giusto concedergliene. Bisognerà stare particolarmente attenti a verdura non lavata ed uova crude perché la vacanza dei nostri bambini non sia all'insegna della salmonellosi. La professoressa Susanna Esposito, Direttore dell'Unità di Pediatria, Fondazione IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico e Presidente della Società Italiana di Infettivologia Pediatrica, suggerisce però prudenza per la salute dei bambini in vacanza in Italia e all'estero

In questo periodo, per aiutare i nostri figli a restare in salute non è necessario privarli dei gusti stagionali, ma è molto importante fare attenzione ai cibi che loro mangiano: negli alimenti possono essere presenti agenti patogeni (batteri, virus, parassiti) o tossine di origine microbica.

I bambini corrono, giocano, qualche volta possono farsi male ed inoltre l'influenza è sempre dietro l'angolo. Portate sempre con voi giusta varietà e quantità di medicinali più comuni per far fronte ad eventuali problemi. Il caldo, l'acqua e i condizionatori potrebbero favorire stati influenzali. Trattate la febbre come se foste a casa: non è necessario aggiungere particolari cautele se i sintomi vi sono familiari e non vi trovate in paesi esotici con malattie a voi poco note. In vacanza il cambio di abitudini alimentari, la maggiore liberalità dei genitori a tavola e i cambi di temperatura possono causare diarrea. In questi casi la prima cosa da fare è ridare al bimbo i liquidi che perde: fategli bere tanta acqua (eventualmente con cumino, finocchio o zucchero).

La valigia di un bambino che vuole viaggiare sicuro deve contenere capi di abbigliamento abbastanza vari da poter fronteggiare anche un clima improvvisamente fresco. La febbre è dietro l'angolo ed un pioggia estiva potrebbe improvvisamente far scendere la temperatura. Per questo motivo, fate forza sulle braccia e pigiate nella valigia vostra o del piccolo anche maglioni leggeri e pantaloni lunghi. Per quanto riguarda le medicine, non dimenticatevi antipiretici, materiale di primo soccorso e tutto ciò che – considerata la storia medica del figlio (ad esempio allergie) – può tornare utile. Un ultima considerazione – per quanto banale – ci porta all'età del bambino. Se parliamo di bebè e di viaggi in aereo, ricordate che secondo le leggi anti-terrorismo non si possono portare nel bagaglio a mano contenitori che superano i 100 ml, per cui il biberon dovrà necessariamente essere quello della misura più ridotta. A proposito di valigia: per i bambini più piccoli non dimenticate il ciuccio, il cambio pannolino e relative creme e qualche gioco che gli faccia dimenticare almeno per un po' la noia del viaggio. Poi, se non volete acquistare tutto nella località di mare e ritrovarvi poi con il doppio dei braccioli o dei salvagenti, ricordatevi di non lasciarli a casa.

La salute dei bambini in vacanza – e sempre – è la prima preoccupazione dei genitori che, non a caso, spesso preferiscono strutture attrezzate con personale che si occupa dei piccoli ospiti garantendo sicurezza, pronto intervento e divertimento. Del resto anche i genitori vogliono rilassarsi, ma se il vostro piccolo capisce che il gioco non sospende la vostra autorità, diventano godibilissime anche ferie meno ordinate e cadenzate dal personale del villaggio vacanze.

La tranquillità dei genitori in vacanza con bambini al seguito è fondamentale per i figli stessi. Un genitore tranquillo è la premessa necessaria perché il bambino possa divertirsi e fare le sue esperienze in tutta sicurezza. Allo stesso tempo, un genitore ha dalla vacanza ciò che cerca solo se i propri bambini si divertono. E' importante, quindi, che gli adulti applichino sui propri piccoli tutte quelle regole di buon senso che richiede la vacanza, senza tuttavia pensare di aver portato la propria prole in un campo di guerra.

[Foto principale di GoodNCrazy]