in foto: (Foto di Allen Skyy)

Anche i cani e gatti hanno bisogno di una vacanza; ma viaggiare con gli amici a quattro zampe per andare al mare o in una grande città non è sempre semplice, poiché ogni compagnia aerea applica una propria policy che riguarda il trasporto degli animali. La IATA (International Air Transport Association) ha emesso un regolamento generale per il trasporto aereo degli animali, ma ogni compagnia poi ha le sue regole particolari. Peso e costi sono alcune delle variabili determinanti, ma ci sono anche alcune compagnie sulle quali viaggiare in aereo con il cane ed il gatto è off limits. Quelle che invece accettano cani e gatti, ed in alcuni casi anche volatili e roditori, pongono di solito il passeggero di fronte ad una scelta: far viaggiare l'animale nella stiva oppure in cabina. Nel secondo caso, tuttavia, ci sono limitazioni sia per il numero di animali che complessivamente possono viaggiare a bordo dello stesso volo, sia per le dimensioni ed il peso.

In generale, le compagnie nelle quali si può viaggiare con il cane e il gatto, seguono le direttive Iata, ed obbligano i passeggeri ad utilizzare un trasportino o un contenitore adeguato nel quale il nostro fido deve stare per tutta la durata del viaggio. Inoltre gli animali devono essere in possesso di un passaporto rilasciato dal proprio veterinario che riporti tutte le informazioni sullo stato di salute. E' importante controllare gli obblighi sanitari anche del paese di transito e non solo di quello di arrivo per non rischiare di continuare la vacanza senza animale a seguito, poiché l’animale può essere bloccato in un paese di transito per eventuali controlli sanitari. Anche cani e gatti devono pagare il loro biglietto aereo, che si traduce in un supplemento al biglietto del padrone. Il costo varia a seconda delle compagnie e delle tratte da percorrere, ovviamente sono esclusi dal sovrapprezzo i cani guida per ciechi e disabili. Per quanto riguarda l'Europa una limitazione che riguarda tutte le compagnie è il divieto di volare per gli animali di età inferiore ai 3 mesi, quindi non ancora sottoposti al vaccino antirabbia. Ecco in particolare quali sono le regole per viaggiare in aereo con il cane e con il gatto su alcune delle principali compagnie operanti in Europa.

Meridiana
Alitalia
Ryanair ed easyJet
Iberia
Air France
Lufthansa

Cani e gatti a bordo con Meridiana.

[Foto da Flickr]

La compagnia aerea Meridiana consente di portare con se cani e gatti, ma non solo, anche volatili, conigli, porcellini d'india, criceti e furetti. Il regolamento segue le direttive Iata, in cabina la compagnia Meridiana prevede il trasporto di soli due animali, ed ogni passeggero ne potrà portare solo uno. Il trasportino dove va inserito il cane o il gatto in questo caso non deve superare le seguenti dimensioni: 48 x 33 x 29 centimetri, ed il peso non deve superare i 10 chilogrammi. Il trasportino deve essere ben areato, impermeabile, resistente e deve consentire all'animale di stare in posizione comoda, così da potersi girare e accucciarsi. Se non sono rispettate queste condizioni o se l'animale arreca disturbo ai passeggeri, il comandante potrà ordinare il suo trasferimento nella stiva. Quando, invece, l'animale viaggia nella stiva, deve essere inserito in un trasportino rigido e senza ruote. Il costo per viaggiare il aereo con il cane e con il gatto su Meridiana è di circa 40 euro se si viaggia in cabina, 50 euro per i voli internazionali e 70 euro per quelli intercontinentali. Per quanto riguarda il viaggio in stiva, i prezzi sono di 60 euro per i voli nazionali, 90 euro per quelli internazionali e 100 euro per i voli intercontinentali.

Alitalia regole per il trasporto di animali domestici.

[Foto da Flickr]

Se anche in vacanza non volete separarvi dal vostro cane o gatto, la compagnia di volo Alitalia offre questa possibilità. Il trasporto di animali, però, non è disponibile su tutti gli aeromobili ed anche le dimensioni dei nostri amici imbarcabili variano a seconda dell'aero. In generale, per viaggiare in aereo con il cane e con il gatto in Italia e in Europa, valgono le regole previste dalla Iata: essere muniti di un passaporto rilasciato da un veterinario e del chip di identificazione. Per quando riguarda le dimensioni del contenitore per trasportare il cane o il gatto in cabina, per Alitalia queste sono di 40 centimetri di lunghezza, 20 centimetri di larghezza,  24 centimetri di altezza ed il peso di 10 chilogrammi. Anche con Alitalia per viaggiare insieme al proprio animale domestico bisognerà pagare un supplemento al biglietto che varia a seconda del peso, del trasporto in cabina o in stiva e degli aeroporti di partenza e destinazione, mentre è gratuito il trasporto di cani guida per passeggeri non vedenti o non udenti senza limiti di peso. Per gli animali in cabina nei voli per in Italia il supplemento è di 20 euro, per i voli per l’Europa dell’est e il nord Africa 75 euro, mentre le distanze più lunghe si arriva a 200 euro di supplemento.

Ryanair ed easyjet: niente animali a bordo.

[Foto di Nemo]

Per le compagnie low cost Ryanair ed easyjet i nostri amici a quattro zampe non sono i benvenuti. L'unica eccezione sono i cani guida per persone non vedenti o non udenti. In questo caso non sarà neanche previsto un supplemento nel prezzo. Anche questi animali devono essere in possesso della corretta documentazione e devono viaggiare secondo le condizione previste dallo Iata.

Iberia e i nostri amici a quattro zampe.

[Foto da Flickr]

Se viaggiate con la compagnia spagnola Iberia potrete portare con voi i vostri cari cuccioli, a patto che non si tratti di furetti o martore. Come per le altre compagnie per viaggiare in aereo con il cane e il gatto è necessario che i nostri amici siano situati in un trasportino adeguato, resistente, sicuro, comodo e ventilato. Per il trasporto in cabina le limitazioni sono più restrittive rispetto alle altre compagnie, infatti, il peso massimo è di 8 chilogrammi ed è vietato trasportare cani considerati pericolosi.

Le regole per il trasporto di cani e gatti con Air France.

[Foto da Flickr]

Air France segue le regole generali del trasporto di animali, prevede solo delle restrizioni su alcuni tipi di aerei o per alcune destinazioni, quindi è sempre raccomandabile contattare il servizio clienti per assicurarsi che l'amico a quattro zampe non rimanga a terra. Per questa compagnia il peso massimo dell'animale è di 6 chilogrammi ed Air France si riserva di accettare a bordo esclusivamente cani o gatti, ma non possono viaggiare neppure in stiva cani di razze tipo pitbull, rottweiler o assimilabili, considerati pericolosi. Per il trasporto in cabina i prezzi in linea di massima sono di 20 euro per i voli all'interno dell'aria metropolitana francese, 75 euro per i voli europei e 200 per tutte le altre destinazioni.

Viaggiare con Lufthanza con cane e gatto.

[Foto da Flickr]

Lufthansa permette il trasporto di animali in stiva o in cabina, con condizioni diverse a seconda del peso e delle loro dimensioni. Se si vuole viaggiare in aereo con il cane e il gatto bisogna avvisare la compagnia almeno 24 ore prima della partenza. Lufthanza prevede che si possa portare in cabina un cane o un gatto se non supera gli 8 chilogrammi di peso e sia contenuto in una custodia della dimensione massima di 55 x 40 x 20 centimetri. Gli animali più grandi vengono trasportati in appositi contenitori in una zona climatizzata della stiva merci. I costi sono di 35 euro per i voli interni alla Germania, di 50 per quelli con destinazioni europee e di 75 per i voli intercontinentali.

[Foto principale di Allen Skyy]