17:21

Viaggio di nozze in Polinesia: nelle isole di corallo bianco del Pacifico

Una vasta regione dell'Oceano Pacifico ricca di arcipelaghi composti da atolli lussureggianti e paradisiaci: questa è la Polinesia, meta da sogno per il primo viaggio dei novelli sposi.

Viaggio di nozze in Polinesia: nelle isole di corallo bianco del Pacifico.

Situata nell’aria orientale dell’Oceania la Polinesia è una regione dell’Oceano Pacifico composta da vari arcipelaghi. Cominciamo con questa piccola definizione per evitare la confusione che passa tra questa regione del pianeta e altre zone, come ad esempio le Maldive. Il nome Polinesia infatti non indica un gruppo di isole specifico, ma un’intera area in cui sorgono isole singole e arcipelaghi vari (tra i quali anche le Hawaii). Isole spesso meta di viaggi di novelli sposi. Al pari dei viaggi di nozze alle Maldive, la Polinesia offre infatti atolli spettacolari caratterizzati dalla presenza di una vegetazione lussureggiante all’interno di una laguna circondata dalla barriera corallina.

Un viaggio di nozze in Polinesia richiede per lo meno 15 giorni per due motivi: innanzitutto per avere la possibilità di soggiornare, o almeno sostare, in più di un’isola, dal momento che i 5 arcipelaghi principali sono composti nel totale da 118 isole dalle caratteristiche differenti. Inoltre il viaggio in aereo è parecchio lungo, e si attraversano 12 fusi orari per raggiungere l’aeroporto di Papeete, centro principale di Tahiti, e capitale della Polinesia Francese. Non senza uno scalo però: dall’Italia possiamo raggiungere l’isola con Air Tahiti Nui via Parigi scendendo a New York o Los Angeles; oppure con Air France sempre via Parigi con scalo a Los Angeles, o Air New Zealand da Londra, Francoforte o Los Angeles. L’esperienza del viaggio di nozze si completerà quindi con la visita di una di queste città, prima di approdare sulle spiagge di corallo bianco, che conferiscono all’acqua il tipico aspetto cristallino: la fauna marina è stupenda, e gli amanti di snorkeling e immersioni troveranno qui il loro paradiso.

Non sono solo le attività acquatiche però a farla da padrone: numerose escursioni all’interno sono progettate per esplorare l’entroterra delle isole, alla scoperta dei resti delle antiche civiltà polinesiane. Per questo motivo è meglio sapere bene cosa mettere in valigia: non solo indumenti freschi di cotone leggero per le giornate di sole caldo, ma anche pantaloni lunghi e qualcosa di più pesante per le fresche giornate della laguna. Consigliate sempre crema protettiva solare e lozione antizanzare, e per la spiaggia occhiali da sole e scarpe di gomma per le passeggiate sulla barriera corallina. Durante l’anno la temperatura si attesta sui 27°, ma il periodo migliore per andare è da aprile a ottobre, quando le pioggie sono meno frequenti e il clima non è così umido. Anche l’acqua della laguna è calda: potrete nuotare senza problemi tra gli splendidi animali marini che popolano la barriera. O farvi un giro su una Va’a, una tipica piroga polinesiana: quest’ultima è anche protagonista di una competizione annuale, la Hawaiki Nui Va’a, che si svolge a ottobre tra le isole di Bora Bora, Tahaa, Raiatea e Huhaine, e alla quale partecipano 2000 atleti da varie parti del mondo.

Le tre isole sopra citate sono solo alcune tra quelle più belle che ospitano resort di lusso da favola, dove il trattamento a cinque stelle assume una dimensione superiore, e il relax è assicurato. Se poi volete dedicarvi a qualche attività da non perdere lo snorkeling con gli squali a Bora Bora e il bagno con i delfini a Rangiroa. Per cui promessi sposi che convolerete a nozze entro l’anno, valutate la Polinesia per i vostri viaggi di nozze.

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE