Spiagge meravigliose, montagne, vulcani, fiordi, geyser, la Nuova Zelanda è una terra che offre tante varietà paesaggistiche da rendere un viaggio mai banale. I magici scenari della Terra di mezzo del "Signore degli Anelli" ed il villaggio degli Hobbit del celebre film, non sono luoghi riprodotti o inventati dalla fantasia, ma si trovano proprio qui, ai confini del mondo, nel paese in assoluto più lontano dall'Italia. Visitare la Nuova Zelanda è un'esperienza avventurosa che vi porterà ad immergervi nella cultura tribale che tanto ha influenzato questa terra, ma nello stesso tempo anche nella raffinatezza britannica creando un mix che non ha eguali nel mondo. La Nuova Zelanda è uno dei paesi con la maggior attenzione per l'ambiente e l'ecologia, non dimenticando però la modernità e l'emancipazione. Il paese è costituito da due grandi isole, quella a nord e quella a sud ed è circondato da tante piccole isole, alcune delle quali incontaminate. Un viaggio in Nuova Zelanda è perfetto che chi ama le bellezze paesaggistiche, nell'isola che si trova a Nord il fuoco del vulcano sempre attivo vi lascerà inermi di fronte alla forza della natura, mentre nell'Isola a Sud svettano le alte catene montuose con la neve eterna. In questa zona vivono anche i Maori, una popolazione tribale che vive a stretto contatto con la natura. Dalla vita selvaggia si passa quasi senza accorgersi alla civiltà, con i centri moderni di Auckland e di Wellington, o la vivace vita culturale di Coromandel. La Nuova Zelanda è una meta esotica sospesa tra terra selvaggia e modernità che convivono insieme quasi ai confini del mondo.

La prima cosa da fare se si decide di organizzare un viaggio in Nuova Zelanda è scegliere il periodo giusto per partire. Questa terra si trova dall'altro lato del mondo rispetto all'Italia e per questo le stagioni sono invertite, infatti è una di quelle mete che si scelgono per andare al mare in inverno, per godere delle meravigliose spiagge e di un clima temprato. Il periodo migliore per andare in Nuova Zelanda è la sua estate che va da dicembre a marzo, anche se questi sono i mesi di maggior affollamento. Se si vuole visitare il Paese in inverno, è meglio scegliere l'Isola del Nord, più mite rispetto a quella del Sud, ma che permette di fare emozionanti sciate in montagna.

Viaggio in Nuova Zelanda: l'isola del Nord
La forza della natura dell'isola del Sud
Cosa fare durante un viaggio in Nuova Zelanda
Come arrivare in Nuova Zelanda

Viaggio in Nuova Zelanda: l'isola del Nord.

Foto di Phillip Capperin foto: Foto di Phillip Capper

Questa terra così lontana si trova nell'Oceano Pacifico ed formata da due Isole, quella del Nord e quella del Sud. Entrambe le isole hanno luoghi e città interessanti d visitare e presentano delle caratteristiche molto diverse tra loro. Iniziando il nostro viaggio in Nuova Zelanda dall'Isola del Nord ci ritroveremo a visitare città molto importanti come Auckland e Wellington che è la capitale della nazione. Questa città è affacciata sul golfo omonimo che si trova all'estremo sud dell'isola. Wellinton è un luogo molto caratteristico, dal porto si prende un trenino che sale fino ai giardini botanici da cui si gode di una vista panoramica su tutta la città, con le colline e le piccole casette di legno. Da vedere in città c'è il Museo Te Papa, dove già la modernità dell'edificio ricalca le caratteristiche interattive del luogo espositivo. In mostra la storia della città presentata con tecnologie all'avanguardia. Altro centro molto importante è Auckland, un città dalla modernità incredibile. Al suo centro svettano grattaceli altissimi e costruzioni create con i materiali più avanzati. In particolare assolutamente da vivere è l'esperienza di salire sulla Sky Tower, la torre più alta dell'emisfero australe, con il suo noto pavimento di vetro, dal quale sembrerà di essere sospesi nel vuoto.

Sempre sull'isola del Nord si trova un lungo molto suggestivo e unico al mondo. Si tratta della Bay of Plenty che è il punto dove la crosta terrestre è più sottile e dove hanno luogo tutte le attività geotermiche. In questo luogo si trova anche la città di Rotorua dove si ammirano i geyser, bolle di fango e delle fonti di acqua calda, che sfidano la forza di gravità. In questa città buona parte della popolazione è di cultura Maori, che costituiscono un importante attrattiva turistica ed hanno influenzato fortemente la cultura del luogo. Rotorua offre anche la possibilità di fare tante attività come paracadutismo, rafting e kayak, lo zorb, cioè rotolarsi con una palla gigante giù da una collina. Ma se le attività adrenaliniche non fanno per voi potrete sempre rilassavi tra le sorgenti termali e terapeutiche che qui nascono quasi per caso. Una escursione che non può mancare nel vostro viaggio in Nuova Zelanda è la visita a Waitomo, un luogo dove la natura ha dato sfoggio di tutta la sua bellezza. Si susseguono grotte uniche al mondo, che si visitano nel silenzio di una barca che solca lentamente le acque. Una volta all'interno sarete circondati dal buio che però sarà illuminato dalla presenza di miriadi di lucciole blu.

Da vedere è il parco nazionale situato al nord, il Tongariro National Park, che è sulla lista dei patrimoni naturali protetti dall’Unesco ed ospita le vette più alte della Nuova Zelanda. Ma i fenomeni naturali di questa terra non finiscono certo qui. Sulla costa settentrionale si incontrano fantastiche spiagge che non sono bianche come tutti le immaginiamo, bensì nere. Una località turistica molto frequentata durante la stagione più calda è Tauranga nella Bay of Plenty, dotata di strutture ed alberghi per tutte le tasche.

La forza della natura dell'Isola del Sud.

Foto di Holgiin foto: Foto di Holgi

L'isola del Sud della Nuova Zelanda è molto meno abitata rispetto all'altra a causa delle condizioni climatiche più avverse. La caratteristica principale di quest'isola salta subito all'occhio, infatti è l'immensa bellezza della natura. Spastandosi da una località alla'altra i paesaggi cambiano, si passa da grandi pianure a vette innevate e splendidi laghi che assumono riflessi e colori particolari. Come il Wanaka lake, di un colore turchese che sempre artificiale. Nelle vicinanze di questo lago si trova il parco naturale Mountain aspiring dove si assiste allo splendido spettacolo di 100 ghiacciai. La città più importante è Queenstown, che offre buone infrastrutture turistiche, molti intrattenimenti e la possibilità di praticare tanti sport estremi e non. Questa è la città ideale per chi ama l'avventura, rafting, bungee jumping e parasailing sono solo qualche esempio. Tra le zone più suggestive da vedere nell'isola del Sud c'è la zona di Marlborough Sounds con splendide baie balneari tutto immerso in un verde rigoglioso.

Grazie alla forte presenza della natura ci sono molti parchi nazionali come l'Abel Tasman National Park, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco. All'interno di questo parco ci sono delle spiagge color oro e una simpatica colonia di cavallucci marini. Ancora più a sud si trova la più grande città dell’isola, Christchurch, dove si possono vedere la cattedrale, il Parco Hagley, il Museo di Canterbury, il giardino botanico, la chiesa di St. Michael e All Angles Church, che è il risultato di un incrocio ben riuscito di stili diversi. Molto interessante è il ghiacciaio Tasman, il più lungo dopo quello dell’Himalaya. Infine all’estremità sudorientale si trova in una riserva naturale, il paesaggio da sogno dei fiordi dove si possono fare numerose passeggiate lungo laghi incontaminati e foreste vergini.

Un'altro spettacolo naturale da ammirare durante un viaggio in Nuova Zelanda sono i fiordi. Un dei più belli è quello che si trova a Milford sound. Qui si può partecipare a tour in kajak o prendere parte ad una crociera sia nelle ore diurne che in quelle notturne. Il tour vi farà scoprire meravigliose cascate che si tuffano nel fiordo creando uno spettacolo unico. Il fiordo di Milford Sound è lungo 22 chilometri ed è dominato dal ripido Mitre Peak alto 1695 metri.

Cosa fare durante un viaggio in Nuova Zelanda.

Foto di Nyddegerin foto: Foto di Nyddeger

Tra geyser, fiordi, villaggi Hobbit e sport estremi un viaggio in Nuova Zelanda non potrà essere di sicuro noioso. Durante la vostra vacanza vi capiterà di incontrare persone di ogni età che si lanciano dai grattacieli o dalle montagne come se fosse lo sport più semplice del mondo. Un luogo mozzafiato dove viene praticato questo sport e la Pipeline che si trova a Queenstown. E' uno dei posti più alti dove fare bungee jumping e con una veduta incredibile sullo Skippers Canyon. Inoltre in questa terra è nata una nuova pratica alquanto originale, lo Zorbie. Per praticar questo sport sapere legati ad una palla gigante e spinti giù per una collina. L'adrenalina è assicurata. Ma non solo, la Nuova Zelanda è la terra degli amanti del rafting, del paracadutismo, del surf e della vela.

Tra le cose da fare in Nuova Zelanda, una delle più richieste è conoscere e vivere la cultura Maori. Si può partecipare a tour organizzati che vi porteranno a conoscere la vicino il modo di vivere di questa tribù. Durante questo viaggio sarete accolti dal classico saluto naso a naso, potrete partecipare alle danze tradizionali (da cui deriva il rituale della squadra di rugby All Black), assistere alle cerimonie e dormire in una vera capanna del villaggio. Se siete amanti della natura potrete partire in un viaggio avventuroso tra escursioni emozionati dove in ogni luogo la natura ha nascosto un tesoro inestimabile. E se siete fortunati potrete incontrare anche gli uccelli kiwi, una specie unica al mondo. Altra attività che si può fare solo in Nuova Zelanda è camminare tra i ghiacciai. I più celebri sono quello di Franz Josef e di Fox che sono abbastanza accessibili per i turisti.

Come arrivare in Nuova Zelanda.

La Nuova Zelanda è il paese più lontano dall'Italia e non a caso si dice che si trova ai confini del mondo. Fare un viaggio in Nuova Zelanda richiede affrontare numerose ore di volo e scali in altre città. Una volta arrivati di sicuro questo sacrificio sarà ripagato dalla bellezza della regione, ma in particolare vediamo come arrivare in questa terra lontana. La Nuova Zelanda si trova a sud est dell'Australia, e per raggiungerla in aereo ci vogliono dalle 20 alle 24 ore effettive di volo a cui bisogna sommare il tempo di attesa nei vari scali. Partendo da Roma si può fare scalo a Bangkok e da li salire a bordo del secondo aereo che vi porterà all'aeroporto di Auckland. In alternativa gli altri voli comprendo due scali. Per esempio la compagnia Quantas, sempre partendo da Roma fa un primo scalo in Europa e l’altro in Australia. Un'altra ottima compagnia è la Emirates, che partendo da Milano fa scalo a Dubai, poi a Sydney e successivamente si raggiunge la Nuova Zelanda con una compagnia locale. Il fuso orario rispetto all'Italia è di 11 ore in più, quindi le giornate iniziano quando in Italia si va a letto. Altra difficoltà del viaggio oltre alla durata è il prezzo molto dei voli che è molto alto. Fortunatamente raggiunto il paese il costo della vita è notevolmente inferiore rispetto all'Italia e si può dormire facilmente a meno di 25 Euro a notte.

[Foto principale di paul pica]