Alghero
in foto: Alghero. Foto di Michele Solmi

La Sardegna è la regione per eccellenza delle vacanze al mare. La zona nord è quella più caratteristica, con un mare limpido impreziosito dalle rocce plasmate dalla natura che hanno assunto le forme più varie. Una delle mete predilette dai turisti per le vacanze al mare in Sardegna è Alghero, una città dai paesaggi incantevoli, testimonianze storiche, ma anche relax e diverimento con i tanti locali che si popolano in estate.

Cosa vedere ad Alghero

Alghero
in foto: Alghero. Foto di ^Thais^

Alghero, è un punto ben collegato con gli aeroporti della penisola ed un buon punto di appoggio da dove partire per diverse visite ed escursioni. Alghero è la città più spagnola tra le città sarde, non a caso è stata denominata Barceloneta; vanta un grazioso centro storico circondato da mura e diverse torri medievali. Oltre al Duomo, non può mancare una visita alla Chiesa di San Francesco col chiostro e una passeggiata sui bastioni con vista mozzafiato sul mare. Da non perdere il palazzo Doria, ornato di finestre gotiche e portale in stile rinascimentale. Nei dintorni della città si può visitare il complesso nuragico Palmavera, formato da un nuraghe a doppia torre circondato da una cinta muraria che include un ambiente circolare e da una cinquantina di capanne.

Dal porto di Alghero, partono tante gite in barca nelle varie calette circostanti, con scogliere alte e frastagliate, bagnate da un mare verde smeraldo. Un escursione molto affascinate è quella verso le Grotte di Nettuno. Questa grotta sotterranea, dedicata al dio del mare, è stata scoperta per caso da un pescatore nel XVIII secolo. Le imbarcazioni che conducono alla visita partono dal porto turistico della città di Alghero o dal molo di cala Dragunara a Porto Conte. In realtà esiste un'alternativa per raggiungere la Grotta, attraverso la "scalinata del capriolo". Si tratta di 654 scalini che scendono lungo il massiccio di Capo Caccia, ma la vera fatica è risalirli per tornare indietro.

Nelle vicinaze di Alghero, e precisamente a solo un'ora di auto, si può visitare Stintino. La spiaggia è stretta in un fiordo dove è sorto un piccolo paese di pescatori. Qui sembra di stare in un piccolo centro delle Maldive in Italia. La spiaggia più celebre è quella della Pelosa, situata nel golfo dell'Asinara, dalla finissima sabbia bianca e circondata da una rigogliosa vegetazione mediterranea che le dona quel carattere selvaggio tipico della Sardegna. Il litorale di Stintino è molto ambito dai bagnanti perché oltre ad essere un vero paradiso ha anche un fondale molto basso che consente il bagno a pelo d'acqua. Da qui si può optare per un giro in barca verso l'isola dell'Asinara, una volta sede del super carcere ed oggi Parco Naturale che mantiene un aspetto selvaggio ed ha un fascino tutto particolare per la fauna, sopratutto i famosi asinelli, tra cui quelli albini, che danno il nome all'isola.

Le spiagge di Alghero

Alghero - Porticciolo
in foto: Alghero – Porticciolo. Foto di Gianni Careddu

La costa di Alghero è conosciuta come la Riviera del Corallo e vanta bellissime spiagge. Tra queste la più famosa è la spiaggia delle Bombarde, prescelta dai turisti per la sua acqua limpida e trasparente con uno splendido fondale sabbioso. Altra spiaggia incantevole è quella del Lazzaretto, che si trova leggermente più a nord rispetto alla precedente. Oltre alla spiaggia principale ci sono delle calette ideali se si desidera più privacy. La spiaggia di Mugoni è un'arenile molto lungo, anche se non molto ampio. La siabbia è fine e molto vicina al bianco e l'acqua sempre fresca anche nel caldo mese di agosto. La spiaggia essendo incastonata in una baia è protetta dalle correnti.

Tra le altre spiagge di Alghero ricordiamo la Spiaggia del Lido di Alghero, che si trova vicina al centro città, la spiaggia di Maria Pia, con la sua rigogliosa vegetazione, la spiaggia di Dragunara, una caletta con sabbia dorata, la Spiaggia di Porticciolo, situata all'interno di una piccola baia dominata dalla classica torre aragonese, la spiaggia di Punta negra, nella frazione di Fertilia e l'incantevole Pelosa di Stintino, già indicata in precedenza.