29 Giugno 2011
16:54

Caprera, le spiagge più belle dell’isola sarda

Questa isola a nordovest della Sardegna è il luogo preferito di molti turisti per le sue spiagge naturali e incontaminate ed è tra le mete migliori per le vacanze al mare.

A poche ore di traghetto dalle nostre coste vi è un arcipelago, un gruppo di isole solitarie e bellissime, che navigano nel Mar Mediterraneo come pezzi di paradiso caduti sulla terra: è l'Arcipelago della Maddalena, a nord-ovest della Sardegna. Continuiamo il nostro itinerario in questa regione che geograficamente appartiene all'Italia, ma che in realtà sembra vivere in una dimensione tutta sua. Una terra talmente vasta e diversificata da ospitare in sé spettacoli naturali quale è questo arcipelago. Di nuovo, non serve migrare verso terre lontane e sconosciute per ammirare il mondo come dovrebbe essere: le vacanze in Italia sono sempre la soluzione migliore per chi ha voglia di recarsi in posti che forse non si possono trovare in altre parti del pianeta.

Caprera e le sue acque turchesi
Caprera e le sue acque turchesi

Della Maddalena fanno parte varie isole, ma noi ci vogliamo soffermare su una in particolare: Caprera. Conosciuta dai più per essere stata l'ultima dimora del nostro eroe dei due mondi, Giuseppe Garibaldi, in realtà è amata dai turisti per il suo aspetto selvaggio, che si raffigura in spiagge dal sapore incontaminato. E tale bellezza sicuramente non si concede a tutti: molte di esse sono difficilmente raggiungibili via terra, e la via d'accesso migliore resta sempre il mare. Cala Coticcio, ad esempio, è tra queste: il suo aspetto esotico le hanno conferito il soprannome di Tahiti con il quale viene unanimemente conosciuta.

Caprera, paradiso dei turisti
Caprera, paradiso dei turisti

Il Monte Telaione, un'altura di 212 metri, domina l'isola: ai suoi piedi Cala Brigantina è un piccolo fiordo che riposa alla sua ombra. Mentre invece chi vuole bagnarsi su una spiaggia che concede l'accesso al mare da entrambi i lati deve andare verso Cala Portese: un istmo naturale che unisce Caprera con un lembo di terra chiamata l'Isola Rossa. E proseguendo si può arrivare alla spiaggia del Relitto, per osservare i resti di una nave carboniera naufragata. Chi vuole ammirare le bellezze paesaggistiche interne che hanno reso tutto l'Arcipelago una zona naturale protetta (l'istituzione del Parco Nazionale è del 1994) può scendere a sud di Punta Galera verso Cala Caprarese e Cala Napoletana, circondate da graniti e macchie abbondanti. Chi invece non è proprio amante dell'esplorazione e dell'avventura può optare per Cala Garibaldi: è questa la zona dei villaggi vacanze, che a nostro avviso fanno a pugni con quella che è l'essenza primitiva dell'isola. State pur certi che se decidete di passare le vacanze estive a Caprera avrete la possibilità di compiere un'esperienza di viaggio che va al di là di qualsiasi comfort di una struttura alberghiera.

[Le foto nell'articolo sono di Cristiano Cani]

Corfù: le spiagge più belle dell'isola greca
Corfù: le spiagge più belle dell'isola greca
Le spiagge più belle della Corsica
Le spiagge più belle della Corsica
Le spiagge di Santorini: quali sono le più belle?
Le spiagge di Santorini: quali sono le più belle?
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni