Il Castello di Sammezzano, situato in località Leccio (provincia di Firenze), è una perla immersa nel cuore della campagna toscana. Un luogo magico diventato il più importante esempio di architettura orientalista in Italia, capace di suggerire all'osservatore l'impressione di trovarsi in Arabia.

Costruito dal Marchese Ferdinando Panciatichi Ximenes d’Aragona nel lontano 1850, i lavori di progettazione e di costruzione durarono ben 40 anni e furono interamente finanziati dal suo geniale proprietario. Il Marchese, non solo seguì personalmente tutte le fasi dell’edificazione, ma strutturò anche il boschetto adiacente. Arroccato su una collina il castello spicca all’apice di un grande e lussureggiate parco che, tra le altre piante, ospita anche delle sequoie.

Castello di Sammezzano sala dei Pavoni (Foto @Fanpage.it/Ilaria Vangi)
in foto: Castello di Sammezzano sala dei Pavoni (Foto @Fanpage.it/Ilaria Vangi)

Nel corso degli anni Sammezzano ha ospitato nobili e personaggi illustri ed è stato utilizzato in passato come resort di lusso. Proprietà di una società italo/inglese (Sammezzano Castle s.r.l.) adesso è visitabile solo ed esclusivamente in determinati momenti dell’anno. Il compito di occuparsi di tali aperture spetta al Comitato FPXA 1813-2013  che, periodicamente, gestisce questi eventi durante i quali è possibile accedere alle sue meravigliose e colorate stanze in stile arabesco.

Sala Rotonda (Foto @Fanpage.it/Ilaria Vangi)
in foto: Sala Rotonda (Foto @Fanpage.it/Ilaria Vangi)

Purtroppo queste occasioni sono molto rare. Salvo casi eccezionali il comitato riesce a far aprire le porte del castello, per una giornata, solo due volte all’anno, una in primavera e una in autunno. Le date prescelte sono divulgate con largo anticipo sia sul sito del castello (www.sammezzano.org) sia sulla pagina Facebook dedicata. Le iscrizioni, solitamente gratuite, sono un’autentica corsa contro il tempo, è infatti diventata normalità che gli 800 posti disponibili suddivisi per gruppi ad orario prestabilito, vadano esauriti in non più di 5/10 minuti dal momento in cui il link per le registrazioni è lanciato on line. Il parco circostante invece è sempre aperto al pubblico.

Come raggiungere Sammezzano da Firenze

Prendere l’autostrada A1 per Roma ed uscire al casello Incisa/ Reggello proseguire sulla destra direzione Pontassieve fino a raggiungere località Leccio, vedrete il castello su una collina in prossimità di The Mall outlet. Parcheggiate l’auto e raggiungete Sammezzano a piedi (circa mezz’ora di cammino) grazie ad una strada in salita immersa nel bosco.