isole Pelagie, la costa di Lampedusa
in foto: Isole Pelagie, la costa di Lampedusa. Foto di Annamariacapicchioni

Anche se siamo in Sicilia, in queste isole si sente l'odore dell'Africa, essendo le più vicine isole al Continente Africano. Le Isole Pelagie, che comprendono Linosa,  Lampedusa e l'isolotto disabitato di Lampione, affascinano i turisti grazie alle loro acque limpide e le sabbie candide. Le due isole principali sono molto diverse tra loro, Lampedusa priva di vegetazione è costituita principalmente da un ammasso roccioso ed arido, e Linosa, invece è ricca di verde.

Vediamo in particolare cosa scoprire nelle Isole Pelagie

Lampedusa

Isola dI Lampedusa
in foto: Isola di Lampedusa. Foto di Luca Siragusa

Lampedusa, formata da un territorio prevalentemente roccioso, si differenza tra la zona Nord e la zona Sud, per la conformazione delle spiagge. Sul lato meridionale ci sono spiagge ampie e sabbiose, mentre il resto dell'isola è formato da scogli a strapiombo sul mare.

Tra le zone più belle di Lampedusa ricordiamo la Baia dell'Isola dei Conigli, premiata più volte come spiaggia più bella d'Italia e tra le più incantevoli del mondo. In questa baia il mare con le sue sfumatore dal turche se all'azzurro è stupendo e tuffarsi tra queste acque è un vero sogno. La spiaggia è formata da una piccola baia protetta da due bassi promontori rocciosi, la sabbia è candida e dorata. Meritano una menzione anche le spiagge di Cala Pulcino, Cala Madonna, con la statua della Madonna incastonata nella roccia. Le altre spiagge amate per la balneazione sono: Cala Croce, Cala Creta, Cala Pisana, Cala Guitgia, Cala Francese, Capo Grecale, Grottacce, La Tabaccara, la Grotta del Teschio, Mare Morto, Capo Ponente e lo splendido faraglione.

Lampedusa è nota per il centro di recupero delle tartarughe del WWF, dove vengono assistite le tartarughe ferite dagli ami di pesca e rimesse in libertà. La tartaruga Caretta Caretta è il simbolo dell'isola. Lampedusa è un'isola dove trovare anche molto divertimento. Il centro della movida è Via Roma, dove si alternano locali alla moda e ristoranti tipici.

Linosa

Costa di Linosa
in foto: Costa di Linosa. Foto di fab

L'isola di Linosa si caratterizza per la sua rigogliosa vegetazione ed il suo litorale è formato da spiagge selvagge con una sabbia più scura. Esemplare è la sabbia nera di Cala di Pozzolana di Ponente. Sono da visitare anche Fili, col suo paesaggio selvaggio e Punta Balata Piatta. A Linosa sono presenti anche varie grotte, tra cui la Grotta Tramontana e la Grotta di Betlemme.

Oltre alle spiagge, l'isola di Linosa offre tante cose da vedere ai turisti. Tra queste troviamo diversi edifici religiosi, come la Cappella Addolorata.

Lampione

Isolotto di Lampione
in foto: Isolotto di Lmapione. Foto di Jeffrey Sciberras

L'isola di Lampione è la più piccola delle tre isole Pelagie. Lunga 200 metri e larga 180, può essere raggiunta solo via mare da imbarcazioni private. L'isola è disabitata e l'unico segno della presenza umana è un faro automatico. Gli esseri viventi che abitano l'isola sono gli uccelli migratori, che a Lampione trovano un approdo privilegiato. Le origini dell'isola di Lampione risalgono a più di 5.000 milioni di anni fa e la sua storia è legata ad un'affascinante leggenda. Si narra, infatti, che l'isola sia in realtà uno dei massi scagliati dal ciclope Polifemo contro Ulisse. Nel 2007 la disabitata isola di Lampione fu selezionata come ambientazione per la popolare soap CentoVetrine. Tuttavia l'inaccessibilità del luogo ha convinto la troupe a spostare il set nella vicina isola di Lampedusa.