in foto: Altopiano di Asiago. Foto da Flickr

Asiago certo è un buonissimo formaggio..ma non solo. Asiago indica un Altopiano dove si trovano alcune delle cime più belle del mondo, natura incontaminata e graziosi borghi. Se state pensando di trascorrere delle piacevoli vacanze nella montagna veneta, questo è il luogo giusto. Un vero paradiso in provincia di Vicenza dove fare meravigliose passeggiate in estate e vivere delle vacanze nella magia della neve in inverno. In questa zona si celano paesaggi fiabeschi dove stupirsi ad ogni angolo. L'altopiano è detto dei sette comuni poiché comprende oltre ad Asiago, Conco, Enego, Foza, Gallio, Lusiana e Roana. In realtà dal 1796 sono diventati 8 con Rotzo. Scopriamo cosa ha da offrire questa meraviglia.

L'Altopiano dei sette comuni
L'inverno nelle montagne venete di Asiago
L'Altopiano di Asiago in estate
Come arrivare all'Altopiano di Asiago

L'altopiano dei sette comuni.

Panorama di Asiago. Foto da Wikipedia
in foto: Panorama di Asiago. Foto da Wikipedia

L'Altopiano è famoso come quello dei sette comuni, oltre ad Asiago comprende il comune di Conco, Enego, Foza, Gallio, Lusiana e Roana. In realtà dal 1796 sono diventati 8 con Rotzo. La città di Asiago è la più celebre e probabilmente la più ricca di attrattive, tant'è che anche Gabriele D'Annunzio la definì "la più piccola e più luminosa città d'Italia". Una visita alla città è molto piacevole, il centro si trova a 1.001 metri sul livello del mare. Asiago è stato ricostruito completamente dopo la Prima Guerra Mondiale, ed oggi ha un'incredibile bellezza architettonica con strade e delle piazze ampi che la differenziano dagli altri paesi di montagna.

Conco, prima frazione del Comune di Lusiana, si è aggiunto ai comuni dell’Altopiano di Asiago nel 1796. Si trova a 830 metri sul livello del mare ed a metà strada tra la pianura veneta e l’Altopiano di Asiago. Tra verdi pascoli e rigogliosi boschi sorge il comune di Gallio, uno di tesori più preziosi dell'Altopiano di Asiago. Offre tantissime attrazioni sportive e turistiche, infatti è il luogo ideale dove trascorrere delle vacanze all’insegna del relax, della cultura e del divertimento, sia in estate che durante i mesi più freddi. Questo piccolo paesino di montagna offre la possibilità di rilassarsi con piacevoli passeggiate lungo i numerosi itinerari che si snodano attraverso i luoghi della Grande Guerra e gli incantevoli paesaggi. Proseguendo si incontra il comune di Roana, che si compone di ben 6 frazioni, detti anche 6 Campanili poiché ciascuna frazione ha la propria Chiesa Parrocchiale.

L'inverno nelle montagne Venete di Asiago.

Flickr
in foto: Flickr

IL punto forte dell'Altopiano di Asiago è la stagione invernale. Soprattutto nel periodo natalizio, quando i comuni si trasformano in magici mercatini di Natale, ed è possibile sciare immersi nella magia delle montagne innevate. Questa montagna vi conquisterà, non solo per la bellezza, ma anche per le storie legate ai luoghi ed alle tradizioni che ancora vivono che renderanno una vacanza indimenticabile. L'altopiano di Asiago è da tutti considerato il regno dello sci nordico, con oltre 500 chilometri di percorsi che si inerpicano tra boschi incantati, nei quali sciare a contatto con la natura incontaminata. La stessa esperienza si può vivere con le ciaspole ai piedi. Inoltre ci sono anche piste di pattinaggio, dove ci si può divertire baciati dal sole e respirando l'aria purissima dell'Altopiano. Per gli sportivi più esigenti, il palaghiaccio di Asiago "Pala Hodegart" è il luogo ideale dove allenarsi, imparare, ma anche assistere alle emozionanti partite di hockey su ghiaccio o alle numerose esibizioni di pattinaggio artistico.

Uno dei comprensori più celebri è quello del Monte Verena situato nel comune di Roana ed è quello più in quota. Altro comprensorio è il Gallio 2000 Melette, che offre una discreta quantità di piste. Poi c'è l'Enego Valmaron che si trova più a est nel territorio di Enego, che offre una serie di piste adatte a qualsiasi sciatore. Tra le altre località sciistiche da ricordare, c'è Kaberlaba a due passi dal centro di Asiago è una stazione attrezzata con una serie di piste di media e facile difficoltà particolarmente idonee a chi è alle prime armi ed ai bambini. Inoltre nella zona che circonda Asiago si sviluppano centinaia di chilometri di piste da fondo tanto da far considerare l’Altopiano di Asiago la patria nazionale di tale disciplina. Si calcola che sull’intero territorio si snodino circa 600 chilometri di piste da fondo, costantemente battute e collegate fra loro.

L'Altopiano di Asiago in estate.

Flickr
in foto: Flickr

Una vacanza in montagna sull'Altopiano di Asiago è perfetta in ogni periodo dell'anno. Splendidi laghi alpini, rocce secolari, talvolta dalle forme bizzarre, montagne che sembrano nascere dal mare: tutto questo rende un viaggio ad Asiago ideale per una pausa all'insegna del relax, del benessere, dello sport e del divertimento. Oltre alle passeggiate ed al verde ad Asiago si possono visitare tanti luoghi d'interesse. Primo fra tutti il Museo della grande Guerra di Canove con le testimonianze del grande evento bellico svoltosi in queste terre. Poi c'è il grande Tempio Ossario che si erge sulla collina del Leiten e che ospita i resti dei militi della grande guerra. Di interesse notevole il museo dei Cucchi che raccoglie migliaia di fischietti in terracotta di ogni epoca e provenienza.

Come arrivare all'Altopiano di Asiago.

L’Altopiano di Asiago si trova a nord di Vicenza, e confina attraverso gli altipiani di Lavarone e Folgaria con la provincia di Trento a nord-ovest, mentre a nord ne viene separato attraverso le rocce e gli strapiombi della Valsugana. Raggiungere Asiago è molto semplice. In auto basta percorrere l'autostrada A4 Milano -Venezia; in prossimità dell'uscita Vicenza Est, prendere l'autostrada A31 della Valdastico fino all'uscita di Piovene Rocchette. Proseguire sulla SP349 del Costo in direzione di Asiago.Chi proviene dall'autostrada A22 del Brennero può uscire a Trento Nord o a Trento Sud, percorrere la SS47 della Valsugana e seguire le indicazioni per Lavarone e per Vezzena; da Vezzena, la SS349 conduce ad Asiago attraverso Ghertele e Camporovere. Si possono raggiungere Asiago e l'Altopiano anche da Bassano del Grappa, attraverso la SP72 e, per chi è diretto a Enego, dalla SS47 della Valsugana, con uscita a Primolano.

L'Altopiano si può raggiungere anche in treno con la linea Milano-Venezia e scendere alla stazione ferroviaria di Vicenza. Da Vicenza è possibile proseguire sempre in treno fino alle stazioni di Bassano del Grappa o di Thiene. Da Vicenza, Padova, Bassano del Grappa e Thiene partono anche dei pullman per Asiago e per le altre località dell'Altopiano tutti i giorni dell'anno.

Se si vuole raggiungere Asiago in aereo si può atterrare all'Aeroporto di Treviso, a 80 chilometri. Oppure a quello di Venezia che si trova a 130 chilometri. O infine all'aeroporto di Verona che dista da Asiago anch'esso 130 chilometri.