Una vacanza al mare non è solo il classico bagno nell’acqua, ma è prima di tutto un panorama fatto di una infinita distesa blu, un odore particolare e di piatti tipici a base di pesce. Le località di mare si riempiono nel periodo estivo – soprattutto ad agosto – ma nulla impedisce che si raggiungano mete costiere anche negli altri periodi dell’anno. Se il tempo lo permette e l’anno è particolarmente caldo, ci si può spostare verso l’Africa mediterranea e fare qualche bagno prima del tempo, da maggio o magari già da aprile. Sempre molto apprezzate sono Sharm el Sheikh in Egitto, Djerba in Tunisia o il Marocco nella sua parte mediterranea (dalle parti di Al Hoceima, ad esempio). Decisamente in crescita è il turismo a Dubai, dove la petro-ricchezza araba investe in divertimenti e cemetificazione.

Se poi proprio non potete aspettare la stagione calda, allora una vacanza al mare a dicembre, gennaio o febbraio diventa possibile superando la linea dell’equatore e trovandosi così dall’altra parte della Terra. Alzate il vostro budget, preparatevi a spendere parecchio per il viaggio ed ecco che un bagno a mare d’inverno diventa realtà. In Africa o in America Latina vi immergerete in mari cristallini e in culture esotiche, mentre in Australia è più facile che decidiate di prendere una tavola da surf e diventare un tutt’uno con le onde.

Se però cercate vacanze al mare economiche, la prima necessità è abbattere i costi di trasporto. Voli low cost prenotati in anticipo aiutano a raggiungere le altre sponde del continente e del Mediterraneo con pochi soldi, ma per ridurre i costi di trasferimento la tecnica migliore è sempre la stessa: trascorrere le proprie vacanze al mare in Italia. Del resto esistono mete italiane che persino in Primavera si riempiono di bagnanti: i tuffi di Pasqua e Pasquetta dall’isola di Ischia, relax e refrigerio sulla costa palermitana, assaggi di estate ad Ostia e gite all’Isola d’Elba sono un classico se le temperature si portano appena sopra la media stagionale. Il Bel Paese offre poi centinaia di chilometri di costa nei mesi estivi, laddove ai locali si aggiungono i turisti che tanto apprezzano la storia, l’arte, i paesaggi e i divertimenti dell’Italia. Per uno straniero trascorrere una vacanza da sogno in Italia, insomma, non deve essere poi così difficile, dato che caratteristica del nostro paese è proprio la capacità di offrire qualsiasi tipo di attrazione a tipologia diverse di visitatori.

Del resto la necessità di differenziare l’offerta turistica è una tendenza di lungo periodo che sembra non arrestarsi mai. Anche per gli amanti del mare, ad esempio, un problema posto sempre più di frequente riguarda la possibilità di portare con sé gli amici a quattro zampe o di riuscire a trovare intrattenimenti adeguati per i bambini (e che siano tali da poter liberare i genitori). Non è necessario spingersi alle trovate “eccentriche” del ristorante per cani e gatti di Berlino, ma di certo i servizi supplementari si stanno diffondendo ovunque e chi vuole alloggiare presso villaggi-vacanze può star certo che ci saranno alloggi in cui è permesso portare con sé gli animali e che l’animazione si occuperà dei figli più piccoli degli ospiti. Portare in vacanza il cane vi alleggerirà non poco (sempre che sia obbediente) da un latente, insopportabile senso di colpa, mentre osservare vostro figlio al mare, che si diverte sotto l’occhio attento dell’animazione, sarà lo spettacolo più bello e divertente di tutta la vostra estate.

TWITTER

Mare

Cosa vedere a Santo Domingo: la città più antica dei Caraibi
Noli: alla scoperta della quinta Repubblica Marinara
Visita a Mondolfo: il borgo che guarda il mare
Alla scoperta della penisola di Setubal in Portogallo
Le 8 cose da non perdere durante un viaggio in Giamaica
Marsa Matrouh: l’Egitto dal sapore caraibico
Saint Tropez: il mito della Costa Azzurra
Viaggio tra le isole della Crozia: quale scegliere?
I mille colori di Caorle: cosa vedere nella città veneta
segui
Fanpage.it
su Facebook
 
segui
Fanpage.it
su Twitter