Siargao
in foto: Siargao. Foto di ChaasPrime

Spiagge bellissime e paradiso amato dai surfisti: questo e molto altro ha da offrire Siargao, un gioiello delle Filippine. L'isola è situata nella parte più orientale del paese ed è considerata uno dei luoghi migliori dove fare surf. Probabilmente a questo merito ha contribuito anche la Cloud 9, una competizione internazionale che si tiene ogni anno nel mese di Settembre. L’onda in questione è stata scoperta da alcuni surfisti in vacanza verso la fine degli anni ’80 e chiamata così dal fotografo americano John Seaton Callahan in omaggio ad una tavoletta di cioccolato che aveva lo stesso nome. Nel 1993 l'onda è stata inserita nella rivista americana Surfer e fa parte delle dieci migliori onde di tutti i tempi.

Siargao, però, non è solo surf, ma è ricca di altre meraviglie e soprattutto non è mai troppo affollata. Scopriamo le bellezze da scoprire in questo paradiso delle Filippine.

Siargao: una meta fuori dagli schemi

Siargao
in foto: Siargao. Foto di ChaasPrime

Paradiso per gli amanti del surf e per chi ama vivere a contatto con la natura. L'isola delle Filippine custodisce tanti luoghi dalla bellezza unica. Tra questi, un sogno ad occhi aperti è la Laguna di Sugba. Qui la natura ha creato qualcosa di irripetibile, uno specchio d'acqua che probabilmente non rivedrete altrove. Per fare un tuffo è stata allestita una piattaforma in legno con tanto di trampolino.

Se si visita Siargao, naturalmente è d'obbligo provare a fare surf. Sull'isola si può noleggiare una tavola e prendere lezioni e probabilmente in poco tempo riuscirete a stare in piedi su una tavola. Il posto più celebre è naturalmente la Cloud 9, dove però le onde raggiungono alte dimensioni, quindi è adatto solo a surfisti esperti. Nella zona, però ci sono luoghi adatti anche a chi è alle prime armi, tra i quali menzioniamo Quicksilver e Jacking Horse o Cementary.

Per scoprire le altre isolette circostanti si può noleggiare una piccola imbarcazione e partire all'esplorazione. Tutt'intorno si trovano atolli circondati da acqua cristallina e punteggiati da qualche villaggio di pescatori. Tra queste isole segnaliamo l'isola di Daku, Naked e Guyam.

Da scoprire a Siargao è anche Tayangban Cave Pool, una cava che può essere attraversata in circa 20 – 30 minuti, completamente al buio con l'aiuto di corde e torce. Per visitarla si è accompagnati da una guida. All'uscita della cava si trova una piscina naturale dove è d'obbligo un bagno rilassante.

Spostandosi verso la zona nord dell'isola si raggiungono le spiagge di Pacifico e Bay Bay. Idelai per godere di una bella giornata sdraiati sulla spiaggia, quasi sempre semi deserta. Altra spiaggia incantevole è Magpupungko Beach, situata tra i villaggi di Pilar e Caridad. Sulla fine della spiaggia si formano delle bellissime piscine naturali. L’ingresso è a pagamento, ma il costo è di soli 50 peso filippino che corrisponde a circa 0,90 centesimi.

Come raggiungere l'isola di Siargao

L'isola di Siargao è raggiungibile dall'aeroporto di Cebu City. L'aeroporto di Siargao è abbastanza piccolo e all'uscita troverete tantissimi minivan e trycicle che vi condurranno alla vostra destinazione.

In alternativa si può prendere un volo per Surigao City e una volta raggiunta Surigao si prende un'imbarcazione per Siargao. I mesi migliori per visitare l'isola vanno da febbraio ad aprile.