Byron Bay
in foto: Byron Bay. Foto di Kpravin2

Nel punto più orientale dell'Australia si raggiunge Byron Bay, una piccola cittadina, contraddistinta dall'amore per la natura e le immense spiagge frequentate dai surfisti. Byron Bay deve il suo nome all'esploratore britannico John Byron, nonno del celebre poeta Lord Byron.

Questo luogo è noto per l'atmosfera rilassata, non a caso negli anni 70 divenne un punto di riferimento internazionale per il movimento hippie. Anche se oggi di veri hippy non ne sono rimasti molti, quello che non è cambiato è il clima sempre rilassato e la vivace vita culturale. In questa località, infatti, si susseguono gli eventi artistici di importanza internazionale. Tra i più importanti e conosciuti ricordiamo il Blues Fest che nel 2019 ha spento 30 candeline portando sul palco artisti come Ben Harper, Jack Johnson, George Clinton.

Durante la visita a Byron Bay ci sono tante alternative per soggiornare, anche se la sistemazione che più delle altre permette di vivere fino in fondo l'atmosfera hippy della città è l'ostello. Lungo la via principale ci sono diversi backpacker hostels, solitamente molto economici, nei quali si possono incontrare viaggiatori di tutti i tipi e passere serate in allegra compagnia.

Byron Bay: tra surf e natura

spiaggia di Bryon Bay
in foto: spiaggia di Bryon Bay. Foto di Travis.Thurston

La spiaggia di Byron Bay è un vero spettacolo. La vera protagonista indiscussa è natura per ora ancora non troppo rovinata dal turismo di massa. La spiaggia di Byron Bay è quasi sempre semi deserta e si può oziare in tutta tranquillità senza essere disturbati. Il clima subtropicale permette di godere dell’enorme spiaggia durante tutto l’anno, in inverno difficilmente le temperature scendono sotto i 12 ° C. Il litorale di Byron Beach è ampio e sabbioso, mentre verso sud si incontrano le due spiagge di Tallows Beach e Broken Head, immerse nel verde e prevalentemente rocciose. Ma se l'ozio non vi entusiasma molto avrete la possibilità di provare un po' di adrenalina e prendere qualche lezione di surf.

Un'attività molto bella e affascinante è anche esplorare la fauna marina. Per fare questo è ideale noleggiare un kayak e navigare a largo per osservare la migrazione delle balene, nel periodo che va da giugno a novembre e i meravigliosi delfini. Questa esperienza si può vivere nel Parco Marino di Cape Byron, mentre per lo snorkeling o le immersioni tra le tartarughe marine si può andare a Julian Rocks. Il sentiero di Cape Byron è meraviglioso, soprattutto all'alba, poiché è uno dei primi luoghi a salutare il sole in Australia. Il percorso è lungo circa 3,7 chilometri ed attraversa foreste pluviali e scogliere con viste panoramiche mozzafiato.

Byron Bay custodisce anche un'anima più spirituale. Nella località ci sono varie scuole di yoga e filosofie orientali. Inoltre ogni anno si tiene una grande manifestazione, il Byron Spirit Festival, in programma alla fine del mese di febbraio.

Uno dei pochi villaggi hippie sopravvissuti è quello di Ninbin, visitarlo è un'esperienza unica.

Come arrivare a Byron Bay

baia di byron
in foto: baia di byron. Foto di bjholland

Nonostante si trovi dall'altra parte del mondo, Byron Bay, non è difficile da raggiungere, bisogna solo avere la pazienza di resistere a varie ore di volo. Una volta raggiunte in volo le città principali dell'Australia, come per esempio Sydney, bisogna salire su uno dei tanti voli nazionali collegati con l'aeroporto di Ballina. Questa località si trova a soli 25 minuti da Byron Bay. Un'alternativa è l'aeroporto di Gold Coast, che dista 45 minuti d'auto da Byron Bay. Altro aeroporto collegato a Byron Bay è quello di Brisbane International and Domestic Airport, che dista circa 2 ore in auto. Molti visitatori scelgono di raggiungere Byron Bay direttamente in auto affrontando 9 ore di viaggio da Sydney.