in foto: Bonifacio. Foto di Pascal Poggi

L'opera dell'uomo e della natura in questo luogo hanno trovato una perfetta congiunzione. Bonifacio è una cittadina che si trova lungo la costa meridionale della Corsica, affacciata sull'omonimo stretto che guarda alla Sardegna. Li dove sorgono le leggendarie Bocche di Bonifacio, un “fiordo” sul mare tra strapiombi, calette e alte scogliere. Proprio tra queste insenature sorge la splendida città di Bonifacio, che oltre la bellezza della natura, nasconde una storia e una cultura raccontata da monumenti, chiese e antiche costruzioni.

Bonifacio: visita al centro.

Bonifacio Cittadella. Foto da Flickrin foto: Bonifacio Cittadella. Foto da Flickr

La parte più bella da visitare di Bonifacio è il centro storico. Questo si divide in Città Alta e Città Vecchia, in tutto un continuo intrecciarsi di stradine, piazze e chiese, antichi palazzi a picco sul mare. La Vecchia Cittadella è arroccata a 70 metri su una falesia calcarea che domina sul lungo fiordo, protetto porto naturale. Tra le Chiese meritano una visita la Chiesa di Santa Maria Maggiore e la Chiesa di San Domenico, che sono le due più importanti. Per i monumenti, invece si viene subito accolti dalla Porta Genova, antico luogo di accesso alla città interna alle mura. Molto bello e significativo è anche il Bastione dello Stendardo. Per godere maggiormente della bellezza di questi luoghi bisognerebbe approfittare di una delle escursioni in barca proposte al porticciolo turistico: si può fare un giro del fiordo e dei calanchi fino alla grotta dello Sdragonato e ammirare dal mare la città e le composizioni rocciose che la circondano, o arrivare fino all’arcipelago delle Lavezzi. Dall’incrocio fra l’Avenue Charles de Gaulle, la Montée Rastello e la Montée Saint-Roch, davanti all’accesso orientale della cittadella, parte un bellissimo sentiero che in poco più di un’ora porta allo stupendo Capo Pertusato e alla vista, indescrivibile, sulle intere Bocche e sulla città.

Il più importante luogo di interesse della città bassa è la Scalinata di Re d’Aragona, composta da quasi duecento gradini scavati tra le rocce e a picco sul mare. La scalinata è così chiamata perché secondo la leggenda fu costruita in un’unica notte dai soldati del Re d’Aragona Alfonso V che nel 1420 tentarono di prendere la città. In realtà accertamenti storici dimostrano come sia probabilmente stata costruita da monaci francescani per l’approvvigionamento dell’acqua.

Le Bocche di Bonifacio.

Bocche di Bonifacio. Foto da Wikipediain foto: Bocche di Bonifacio. Foto da Wikipedia

Lo spettacolo di bianche e altissime scogliere che si tuffano a strapiombo nel mare che separa la Corsica dalla Sardegna: queste sono le Bocche di Bonifacio, sulla costa sud della Corsica. Questo tratto di mare protetto custodisce alcuni tesori naturali, in particolare l’Archipel des Lavezzi. un gruppo di isole con fondali incantevoli e rocce che il vento ha scolpito nel tempo restituendo le più stravaganti forme. Oggi da qui partono i traghetti che collegano l'isola francese con la Sardegna e comprende, oltre alle isole di Cavallo e di Lavezzi, le isole italiane La Maddalena, Caprera, Santa Maria e Spargi. Questa area geo-marina compresa tra Sardegna e Corsica forma il Parco Internazionale delle Bocche di Bonifacio. Place du Marché e Place de la Manichella sono i due migliori punti della città dove poter ammirare le Bocche.

Le spiagge di Bonifacio.

Bonifacio. Foto da Flickrin foto: Bonifacio. Foto da Flickr

Bonifacio è città di mare, quindi tra le cose da vedere non possono mancare le sue spiagge, tra le più belle dell’intera Corsica.  Tra queste la spiaggia sabbiosa con mare basso di Calalonga, le meravigliose spiagge di Rondinara, Santa Giulia e Palombaggia e le più tranquille Grande e Piccolo Sperone. Con un vento che soffia quasi 250 giorni all’anno, Bonifacio è il paradiso per gli amanti del fun-board. Tra i punti più rinomati per praticare questa attività: Figari, la Tonnara, Piantarella, Santa Manza, Balistra. La Pointe de Spérone accoglie uno dei più rinomati campi da golf europei e la Plage de Piantarella, poco lontano, è un altro luogo privilegiato per gli sport acquatici.